Il petrolio ha toccato i massimi annuali a causa della minaccia di carenza di approvvigionamento

Il petrolio ha toccato i massimi annuali a causa della minaccia di carenza di approvvigionamento
Il petrolio ha toccato i massimi annuali a causa della minaccia di carenza di approvvigionamento

Il futuro di Brent con consegna a giugno Sono saliti di 1,50 dollari, dell’1,7%, a 88,92 dollari, dopo aver raggiunto un massimo di 89,08 dollari.. Futures sul petrolio greggio americano Il West Texas Intermediate (WTI) di maggio è salito di 1,44 dollari, dell’1,7%, a 85,15 dollaridopo aver toccato un massimo di 85,46 dollari, il più alto da ottobre.

Un drone ucraino ha attaccato una delle più grandi raffinerie russe in un attacco che la Russia inizialmente aveva dichiarato di aver respinto.

L’impianto russo di lavorazione del gas di Astrakhan, controllato dal colosso energetico Gazpromha anche interrotto la produzione di prodotti petroliferi a seguito di un arresto legato alle riparazioni il 30 marzo, ha affermato la società, confermando un precedente rapporto Reuters.

Un’analisi Reuters delle immagini mostrate L’impatto dell’attacco suggerisce che abbia colpito l’unità principale di raffinazione del petrolio della raffineria, che rappresenta circa la metà della capacità produttiva annuale totale dell’impianto, pari a 340.000 barili al giorno (bpd). I danni non sembrano gravi.

Secondo Mosca, le scorte di benzina e diesel in Russia rimangono elevate.

La Russia, uno dei tre maggiori produttori di petrolio al mondo e uno dei maggiori esportatori di prodotti petroliferi, ha dovuto affrontare gli attacchi ucraini alle raffinerie di petrolio e ha anche attaccato le infrastrutture energetiche ucraine.

Nel Medio OrienteL’Iran ha promesso di vendicarsi di Israele per un attacco aereo che ha ucciso due generali e cinque consiglieri militari. nel complesso dell’ambasciata iraniana a Damasco.

Israele è in guerra contro il gruppo palestinese Hamas a Gaza, sostenuto dall’Iran, ma il coinvolgimento diretto dell’Iran potrebbe innescare un “conflitto a livello regionale con un impatto plausibile sulle forniture di petrolio”, ha affermato il broker petrolifero Tamas Varga.PVM.

Si prevedeva che le scorte di greggio e prodotti statunitensi sarebbero diminuite la scorsa settimanasecondo un sondaggio Reuters ampliato.

Oltretutto, Un’organizzazione ambientalista ha affermato che un satellite europeo aveva rilevato una fuoriuscita di petrolio nel Mar Caspio settentrionalevicino al gigantesco sito kazako di Kashagan.

Anche i mercati aspettano Riunione di mercoledì del panel ministeriale dell’OPEC+, dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) e dei produttori alleati. È improbabile che il comitato raccomandi eventuali modifiche alla politica di produzione petrolifera, hanno detto a Reuters fonti dell’OPEC+.

Le prospettive della domanda sono migliorate quando I dati di marzo hanno mostrato un’espansione dell’attività manifatturiera in Cina per la prima volta in sei mesi e negli Stati Uniti per la prima volta in un anno e mezzo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Smettila di chiamarlo beta…” Cosa sono entusiasti degli investitori di Solana per $ 500?
NEXT Il dollaro ha continuato a salire per il quarto giorno consecutivo ed è già vicino ai 39 dollari