Cos’è la sostituzione volgare in un’eredità: ecco come cambia la distribuzione degli eredi

Cos’è la sostituzione volgare in un’eredità: ecco come cambia la distribuzione degli eredi
Cos’è la sostituzione volgare in un’eredità: ecco come cambia la distribuzione degli eredi

Gli eredi che non hanno ricevuto la loro quota di patrimonio da un’eredità possono richiederne la riforma (Drazen Zigic/Freepik)

Quando si redige un testamento è frequente chiedersi cosa accadrebbe all’eredità nel caso in cui l’erede designato non potesse o non volesse accettarla.

Secondo lui articolo 774 del codice civile In spagnolo, il testatore può sostituire uno o più persone all’erede o agli eredi stabiliti (i primi scelti dal testatore) nel caso in cui muoiano prima di lui, o non vogliano o non possano accettare l’eredità.

Potrebbe interessarti: Le funzioni che può svolgere nell’ambito dell’eredità l’esecutore testamentario, la persona incaricata di eseguire le ultime volontà del defunto

Questa procedura è nota come sostituzione volgare di un’eredità. Con esso il testatore designa nel suo testamento un secondo o più eredi, nel caso in cui l’erede principale non voglia o non possa accettare l’eredità.

Secondo lui articolo 778 del medesimo regolamento, la sostituzione può essere individuale o collettiva. La prima si verifica quando l’erede principale viene sostituito da un’altra persona; mentre le sostituzioni collettive avvengono quando il legatario è sostituito da due o più soggetti, che possono assumere il loro incarico simultaneamente o successivamente.

È importante evidenziare, come espresso dall’art articolo 780 del codice civile, che «il sostituto sarà sottoposto agli stessi oneri e condizioni imposti all’istituito, salvo che il testatore abbia espressamente disposto diversamente, ovvero salvo che gli oneri o le condizioni siano meramente personali dell’istituito». Il nuovo erede dovrà cioè pagare le tasse che il precedente doveva pagare, a meno che il testatore non abbia nominato espressamente a farlo un’altra persona o a meno che non fossero espressamente a carico del legatario iniziale.

Inoltre devi sapere che quando gli eredi designati con porzioni disuguali lo sono sostituiti reciprocamentemanterranno le stesse proporzioni inizialmente assegnate nella sostituzione (non si verificherebbe alcun cambiamento), a meno che non sia chiaramente evidente una diversa intenzione da parte del testatore.

In questi casi bisogna distinguere due situazioni:

Potrebbe interessarti: Il metodo per trasferire l’eredità a un fratello

  • Se il primo erede nominato non lo diventa mancanza di capacità o attitudine, la sostituzione volgare garantisce che i propri discendenti possano accedere direttamente all’eredità, partecipando alla divisione e alla ripartizione dei beni. Questo caso è possibile solo quando l’erede muore prima del testatore (premorienza), o nei casi di incapacità giuridica ad ereditare e di rinuncia volontaria ai diritti successori; ma non quando la morte dell’erede designato avviene dopo la morte del defunto ma prima dell’accettazione formale dell’eredità, nel qual caso vige il diritto di trasmissione, che consente agli eredi dell’erede defunto di ricevere direttamente l’eredità senza ricorrere a la sostituzione volgare.
  • Se l’erede non accetta perché rifiuta l’eredità (lui non la vuole). L’erede sostitutivo ha il diritto di chiedere al giudice di obbligare il primo erede a dichiarare la propria intenzione di conservare o ripudiare l’eredità entro il termine massimo di 30 giorni. Se non lo fai, si intenderà che accetti l’eredità, come stabilito dall’ articolo 1.005 del Codice Civile.

Le eredità di parenti “lontani” pagano più tasse di successione al Tesoro

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gli imprenditori dell’universo startup chiedono di riattivarlo
NEXT Come si comporterà l’euro rispetto al dollaro questo 30 maggio?