Mani a forma di artigli e gobba: uno studio mostra come sarebbero i lavoratori a distanza nel 2100 | Scienze e tecnologia

Mani a forma di artigli e gobba: uno studio mostra come sarebbero i lavoratori a distanza nel 2100 | Scienze e tecnologia
Mani a forma di artigli e gobba: uno studio mostra come sarebbero i lavoratori a distanza nel 2100 | Scienze e tecnologia

Lo mostra un modello 3D basato sui dati della ricerca dell’Università di Leeds come sarebbe il corpo umano nel 2100 con il costante aumento del telelavoro. Secondo le immagini, gli esseri umani lo avrebbero fatto gobbe prominenti, mani ricurve come artigli e occhi gonfi.

Il modello, che hanno chiamato “Anna”, è stato creato da Furniture At Work. Lo studio è stato realizzato nel Regno Unito e si è concentrato sugli effetti che la pandemia ha avuto sul lavoro e sulle sfide che le aziende si trovano ad affrontare ora che il telelavoro continuerà ad essere una realtà.

“Anna mostra molti effetti fisici dovuti all’uso costante del tecnologia, esposizione allo schermo e cattiva posturaoltre a possibili problemi di salute mentale”, ha affermato Furniture at Work, secondo il Daily Mail.

Lo studio in questione, pubblicato nel 2023, lo ha scoperto un terzo dei lavoratori a distanza nel Regno Unito non dispone di uno spazio adatto al lavoro da casa, quindi lavora dal letto o dal divanoche incoraggia una cattiva postura e altre abitudini malsane.

Per creare un’immagine di come sarebbe un corpo umano che da anni lavora da casa in luoghi inappropriati, esperti Hanno analizzato i fattori associati a questo formato, come l’adozione di una cattiva postura, il fissare uno schermo tutto il giorno, lo stile di vita sedentario, la bassa interazione sociale, tra gli altri..

Così, hanno creato Anna, che ha la schiena curva, le spalle sollevate, arrossamento e gonfiore agli occhi e dita ricurveche fanno sembrare le loro mani artigli.

Lo hanno aggiunto anche gli esperti Anna ha avuto un aumento di peso a causa dello stile di vita sedentario causato dal lavoro a distanza e da un sistema immunitario debole.. Inoltre, hanno sollevato la possibilità di sviluppare disturbi come ansia e depressione.

Mobili al lavoro

In che modo i lavoratori remoti dovrebbero prendersi cura di se stessi?

Alla luce di questa previsione, gli esperti raccomandano ai lavoratori a distanza di adottare misure per mantenersi in salute mentre lavorano da casa. “I lavoratori da remoto devono fare delle pause regolari per allungare e muovere il corpo ed evitare dolori alla schiena e al collo“ha commentato Brian Clark, fondatore della United Medical Education.

Secondo i media, ha ribadito Sara Gibson, direttrice di Proactive Healthcare la regola del “20-20-20”.che consiste nel mantenere gli occhi freschi nonostante si passi tutta la giornata davanti agli schermi.

Per fare questo, ha spiegato l’esperto, Devi distogliere lo sguardo dallo schermo ogni 20 minuti e fissarlo per 20 secondi su un oggetto che si trova a circa 20 piedi di distanza.

Inoltre, raccomanda creare uno spazio esclusivo per il lavoro, per quanto possibile. “Stabilire uno spazio di lavoro designato con mobili ergonomici è importante anche per stabilire confini chiari tra lavoro e tempo personale”, ha spiegato.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV BONK a rischio? I tassi di finanziamento suggeriscono questo riguardo al prezzo di Memecoin
NEXT Scopri una reliquia nascosta: la falsa moneta da 1 peseta del 1869 che può valere più di 700 euro