l’elettrico che si traveste da WRC


Ford inizia le vendite di una delle auto più speciali degli ultimi tempi. Questa è la Ford Mustang Mach-E Rally, una versione davvero stravagante progettata per gli amanti delle corse. Utilizza la base della Mustang Mach-E elettrica e aggiunge un allestimento tipico di una World Rally Car, con un gigantesco spoiler posteriore e ruote da 19 pollici che ricordano, tra le altre, le leggendarie Ford Sierra RS Cosworth e Ford Escort RS Cosworth. cose.

Pinterest
guado//Auto e autista

In effetti, l’attrazione principale della Mustang Mach-E deriva dalla sua immagine. Ha un kit speciale che la differenzia dalle altre versioni della Mustang Mach-E, come lo spoiler e le ruote menzionate poche righe sopra, queste tra l’altro montate su pneumatici Michelin CrossClimate 235/55 R19 che migliorano l’aderenza l’asfalto. Le sospensioni sono esclusive e aumentano l’altezza da terra di 20 millimetri rispetto alla Mustang MachE GT ed è dotata di molle progettate appositamente per questa variante Rally, con ammortizzatori MagneRide. I dischi dei freni anteriori hanno un diametro di 385 millimetri e hanno pinze Brembo verniciate di rosso.

Ford Mustang Mach e RallyPinterest
guado//Auto e autista

Un’auto progettata per il fango

Date le capacità fuoristrada della Ford Mustang Mach-E Rally, la parte inferiore è dotata di protezioni speciali per i motori anteriore e posteriore, oltre a un rivestimento per le porte e i passaruota, che hanno una protezione che riduce la scheggiatura della verniciatura (350 euro). I paraspruzzi sono offerti come optional ed è presente anche un punto di traino integrato nella parte anteriore qualora fosse necessario utilizzarlo.

Ford Mustang Mach e RallyPinterest
guado//Auto e autista

Tra gli altri dettagli esclusivi ci sono le modanature superiori e inferiori della carrozzeria, uno splitter anteriore, il tetto verniciato di nero e un modulo anteriore che include i fendinebbia. La tavolozza dei colori è ampia e l’unica tonalità standard è Grabber Yellow, che è quella dell’auto che vedi sullo schermo. Per Grabber Blue, Shadow Black, Eruption Green, Star White e Glacier Grey bisogna pagare tra 900 euro e 1.300 euro.

Prezzo e equipaggiamento della Ford Mustang Mach-E Rally

Inoltre, la Mustang Mach-E include una barra stabilizzatrice Performance monotubo anteriore e posteriore. Due elementi molto importanti per garantire la stabilità della vettura in curva, poiché raggiunge una potenza di 487 CV e accelera da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi.

La Ford Mustang Mach-E è ora in vendita in Spagna a partire da 84.778 euro. Secondo il configuratore, il brand impiegherà circa 38 settimane per consegnarlo, ovvero praticamente 9 mesi e mezzo.

Ford Mustang Mach e RallyPinterest
guado//Auto e autista
Foto di Carlos García-Alcañiz

Carlos è un giornalista esperto di automobili e automobili con una carriera nei media da oltre 16 anni. Approda a Car and Driver nel 2007, dove la sua occupazione principale è il testing dei prodotti, che mostra al pubblico attraverso video su YouTube e approfondite analisi web e cartacee delle ultime novità presentate. Da appassionato di motori qual è, potrete leggervi anche le sue interviste a diversi leader del settore, raccontandovi le ultime novità legate alla guida e raccontandovi le curiosità più sorprendenti sui marchi leader.

La sua vasta carriera comprende anche il lavoro in altri media come El Mundo, Coche Actual e AutoScout24, e ha fatto la sua prima apparizione in televisione nel programma di interviste “El Círculo Neox”, trasmesso sull’omonimo canale Atresmedia. Molto prima, praticamente da bambino, era un lettore di Car and Driver, quando la testata era diretta dal pilota di Formula 1 Emilio de Villota, con il quale ebbe la fortuna di lavorare.

All’interno del gruppo editoriale Hearst España, Carlos ha scritto le sezioni motoristiche di riviste come Qué Me Dices, Emprendedores e deViajes e ora lo fa ogni giorno su Car and Driver e occasionalmente su Esquire. Se non è in ufficio, lo troverete su un aereo diretto in qualsiasi parte del mondo con un unico scopo: guidare l’ultima novità sul mercato, con o senza batterie. Ah! Ed è un fervente difensore delle classiche, anche se non ha più la sua Volkswagen Golf GTI mk3.

Grazie al suo lavoro ha avuto la fortuna di correre con una Mercedes-AMG GT a Laguna Seca e ha esordito come pilota sulla leggendaria Nordschleife alla guida di una BMW M2. Ha visitato anche luoghi esotici come le montagne del Dhofar in Oman, che ha visitato a bordo di un’Audi RS 3 Sedan; la spettacolare Isola di Vancouver, percorsa a bordo di una Porsche Panamera Turismo; e le spiagge di Essaouira grazie al selvaggio Ford Raptor.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Per Volkswagen la ripresa del mercato degli autocarri sarà più rapida di quella delle automobili
NEXT Il tasso di cambio è in ritardo?