Perché l’aereo Airbus A340 sta scomparendo dai cieli

Perché l’aereo Airbus A340 sta scomparendo dai cieli
Perché l’aereo Airbus A340 sta scomparendo dai cieli

(CNN) — Mentre il superjumbo A380 sta godendo di una costante rinascita dopo essere stato sull’orlo del pensionamento durante la pandemia, il suo fratello maggiore – un altro aereo Airbus quadrimotore – sembra pericolosamente vicino a essere messo a terra per sempre.

L’A340 è stato introdotto 30 anni fa con Lufthansa e Air France, ma da allora ne sono state costruite solo 380 unità, l’ultima nel 2012. In confronto, Airbus ha già costruito 565 del suo successore, l’A350, dalla sua introduzione nel 2015.

Nonostante la scarsa risposta commerciale, Airbus nutriva grandi speranze per l’A340, che avrebbe dovuto sostituire i vecchi Boeing 747 e DC-10, e si diceva che avesse un’autonomia imbattibile.

Subito dopo essere entrato in servizio commerciale nel 1993, un A340 ha battuto i record volando dal Paris Air Show ad Auckland, in Nuova Zelanda, e poi ritorno dopo uno scalo di cinque ore, per un totale di più di 42 ore di volo. È stato il primo volo senza scalo tra l’Europa e la Nuova Zelanda e il volo senza scalo più lungo mai effettuato da un aereo di linea passeggeri.

Nel suo periodo di massimo splendore, l’aereo veniva utilizzato per effettuare il volo di linea senza scalo più lungo del mondo e per un certo periodo è stato l’aereo preferito dai capi di stato di tutto il mondo per la sua autonomia e le sue dimensioni.

Ma la sua caratteristica principale, i quattro motori, divenne presto un ostacolo quando i costi del carburante iniziarono ad aumentare e i due motori iniziarono ad offrire le stesse prestazioni con costi operativi inferiori.

All’inizio degli anni 2000, il principale concorrente dell’A340, il bimotore Boeing 777, lo superava di 10 a uno. Aveva addirittura conquistato il record del volo più lungo, con un viaggio senza scalo da Seattle a Kuala Lumpur nel 1997.

“L’A340 è sostanzialmente scomparso perché i twinjet potevano svolgere la loro missione in modo più efficace”, afferma Gary Crichlow, analista aeronautico presso la società di consulenza AviationValues.

“C’è una ragione per cui gli organismi complessi si sono evoluti fino a non avere più di due organi di grandi dimensioni e che consumano energia: perché quando non si può fare a meno di uno, due offrono il miglior rapporto qualità-prezzo. Tre o più è un’esagerazione.

L'A340 è stato l'aereo preferito da alcuni capi di governo. (Jens Büttner/Picture Alliance/dpa/Getty Images)

L’A340 è stato l’aereo preferito da alcuni capi di governo. (Jens Büttner/Picture Alliance/dpa/Getty Images)

Due è meglio di quattro

Nel febbraio 2024, secondo i dati forniti alla CNN dalla società di analisi aeronautica Cirium, c’erano solo 64 unità A340 in servizio con 17 compagnie aeree a livello globale.

Si tratta di circa la metà di quelli in servizio prima della pandemia, all’inizio del 2019.

La sola Lufthansa ne gestisce più di 10 e molte delle principali compagnie aeree hanno abbandonato completamente questo tipo, come Air France, Iberia, Singapore Airlines e Virgin Atlantic, che gestivano tutte flotte considerevoli.

Un segnale preoccupante dell’imminente scomparsa dell’A340 è che attualmente non ci sono compagnie aeree che operano la variante A340-500, che Airbus ha introdotto nel 2003 come l’aereo di linea commerciale a lungo raggio del mondo.

Tra il 2004 e il 2013, la variante -500 è stata utilizzata dalla Singapore Airlines per operare il volo più lungo del mondo, da Newark a Singapore.

“La rotta è stata interrotta perché Singapore Airlines non riusciva a generare entrate sufficienti per compensare i costi, soprattutto con il carburante”, afferma Crichlow.

Uno dei principali fattori che portano all’estinzione gli aerei quadrimotore è che gli aerei bimotore più nuovi e più affidabili, come il 787 e l’A350, hanno progressivamente guadagnato migliori valutazioni di sicurezza che hanno permesso loro di volare più a lungo in caso di incidente. perdita di potenza di uno dei due motori.

“Chiaramente, spegnere un motore su un twinjet è un problema più grande che spegnerne uno su un quadrimotore”, afferma Crichlow.

“Ma a partire dalla fine degli anni ’90, con l’introduzione del Boeing 777, agli operatori idonei furono concesse fino a tre ore di volo con un solo motore.

“Oggi il record di certificazione spetta all’Airbus A350 con un’autonomia fino a 370 minuti, ovvero circa 2.500 miglia nautiche.

“Con il tipo di flessibilità di routing offerta dalla certificazione, le compagnie aeree che vogliono servire coppie di città distanti semplicemente non hanno più bisogno di quattro motori.”

Di conseguenza, rimangono solo otto A340-500 sui 34 costruiti. Solo due di loro sono ancora in disposizione passeggeri, con l’Azerbaigian Airlines, e sono parcheggiati rispettivamente da novembre 2022 e marzo 2023, aggiunge Crichlow.

Dei restanti sei, cinque sono utilizzati dai governi e uno è attrezzato per voli aziendali e VIP.

Una bellezza rara

L'A340 ha ottenuto un forte seguito tra i passeggeri, alcuni dei quali hanno espresso tristezza per il suo declino. (Alex Kraus/Bloomberg/Getty Images)

L’A340 ha ottenuto un forte seguito tra i passeggeri, alcuni dei quali hanno espresso tristezza per il suo declino. (Alex Kraus/Bloomberg/Getty Images)

Sam Chui, appassionato di aviazione e blogger che ha volato sull’A340 più di 50 volte, ricorda di essere stato a bordo del volo da Newark a Singapore quando era il più lungo del mondo.

“Quel volo è durato in media circa 19 ore”, dice Chui.

Inizialmente Singapore lo gestiva nella tradizionale configurazione a due classi, ma negli ultimi anni le cose sono cambiate.

“Sono scesi in un’unica classe business, solo 100 posti, su un aereo molto grande che normalmente può ospitare 300 posti aerei. Era una cabina piuttosto tranquilla.”

L’aereo è piaciuto ai passeggeri, ma non è stato privo di problemi.

“Durante un lungo volo da Hong Kong a Londra sull’A340-300, spesso lasciavano dietro di sé molti bagagli quando l’aereo era pieno”, aggiunge Chui.

“Il volo per Singapore impiegava molto tempo a decollare negli Stati Uniti: tre quarti della pista erano pieni.”

Curiosamente per un aereo passeggeri, si credeva che l’A340 fosse un po’ sottocarico e acquisì la reputazione di essere lento.

“È stato l’unico aereo che è stato colpito da dietro da attacchi di uccelli”, scherza Richard Aboulafia, analista aeronautico presso Aerodynamic Advisor.

“L’A340 originale era lento, assetato di carburante e, grazie ai quattro motori, entrambi pesanti e costosi da mantenere. Le varianti allungate e rimotorizzate non erano molto migliori e quando furono lanciate, era molto chiaro che i gemelli Gli aerei bimotore potevano “fare tutto ciò che potevano fare i motori quadrimotori, a un costo inferiore e con meno manutenzione”.

Senza una versione cargo, che generalmente allunga la vita di un aereo, come nel caso del Boeing 747, è probabile che l’A340 scompaia del tutto dai cieli entro un decennio o due.

Per ora, tuttavia, il modello è ancora vivo e vola anche verso una delle destinazioni più impegnative del mondo, l’Antartide: la compagnia aerea charter HiFly opera voli nella regione con un A340-300, trasportando scienziati e un piccolo gruppo di turisti.

Mancherà a molti quando se ne sarà andato.

Attualmente rimangono in servizio solo 64 A340. (Nicolas Economou/NurPhoto/Getty Images)

Attualmente rimangono in servizio solo 64 A340. (Nicolas Economou/NurPhoto/Getty Images)

“L’A340 è, quasi senza dubbio, il più bello di tutti gli aerei Airbus, e mi dispiace vederne sempre meno in circolazione”, afferma Patrick Smith, pilota di linea che vola su aerei Boeing e autore del popolare libro e il blog “Chiedi al pilota”.

“In un’epoca di noiosa monotonia estetica tra gli aerei di linea commerciali, si è sempre distinto”, aggiunge.

“La mia variante preferita dell’A340 è il -600, con la fusoliera lunga e gli enormi motori Rolls-Royce. Che bellezza. Una volta ho preso una partenza anticipata da Bangkok solo per avere la possibilità di volare sul -600.”

Man mano che i suoi numeri diminuiscono, l’A340 diventerà sempre più uno dei preferiti dagli osservatori di aerei.

“È un aereo emozionante da guardare, soprattutto quando decolla all’ultimo minuto”, afferma Chui.

“Sono molto rari ormai, e questo li rende più interessanti per gli appassionati di aviazione. Sicuramente qualcosa di diverso rispetto agli aerei bimotore.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Acquistare oro o argento come investimento: le diverse opzioni, cosa tenere in considerazione e come evitare il rischio di essere truffati | Mercati finanziari
NEXT L’auto elettrica ovvero come competere e decarbonizzare | Attività commerciale