Storica opportunità di acquisto in oro

Dall’ultimo minimo, segnato nel novembre 2022, l’oro è cresciuto del 48%. Quindi è già aumentato molto? Non oserei dirlo. Perché? Tra il 1972 e il 1980 il prezzo dell’oro aumentò di oltre il 1.500%. Dal 1982 al 1985 è aumentato dell’82%. Tra il 2000 e il 2008 il suo valore è quadruplicato. Nel 2015 è iniziato un rally del 100% che ha raggiunto il suo picco nel 2020. Investire in oro in determinati periodi è stato molto redditizio.

Negli ultimi decenni, l’elevata fiducia negli strumenti di credito ha causato un’enorme crescita del sistema finanziario globale. Tuttavia, le tensioni tra Est e Ovest, il sovraccarico del debito e l’inflazione stanno erodendo questa fiducia.

E quella fiducia è stata conquistata dall’oro. Un esempio di ciò è spiegato dall’ultimo aumento. Storicamente, quando i tassi di interesse reali aumentavano, l’oro tendeva a scendere. Tuttavia, ora quel rapporto si è rotto: l’oro ha raggiunto nuovi massimi in un contesto in cui anche i tassi di interesse reali sono aumentati.

Ricordiamo che il debito negli Stati Uniti ha raggiunto i 35mila miliardi di dollari:

Lo status del dollaro come valuta di riserva sta diminuendo. Storicamente, il gold standard classico del 19° secolo sosteneva la base monetaria con riserve auree. Dopo la seconda guerra mondiale, l’uso del dollaro come riserva ridusse la percentuale di oro nelle riserve internazionali, soprattutto negli anni ‘80.

Attualmente, la quota di oro nelle riserve internazionali è in aumento a causa della perdita di fiducia nel dollaro, influenzata dall’enorme crescita del debito pubblico americano, che la Federal Reserve non può controllare mentre combatte l’inflazione.

Diamo un’occhiata alla proporzione dell’oro in relazione al totale delle riserve internazionali:

gold3.png

In risposta a ciò, le banche centrali stanno acquistando quantità record di oro. Negli ultimi due anni ne hanno acquistate più di 2.100 tonnellate.

gold4.png

La Cina è stata il maggiore acquirente di oro nel 2023. E non solo sta acquistando oro, ma sta anche scaricando obbligazioni statunitensi a velocità record:

gold5.png

Con livelli di debito globali che raggiungono livelli insostenibili, l’inflazione è diventata il modo più conveniente e comune per ristrutturare il debito. Attualmente, il debito globale (governi, aziende e individui) ammonta a 313 trilioni di dollari, pari al 330% del PIL globale, e ci sono poche alternative per ridurre questo onere. L’inflazione, insieme all’aumento del prezzo dell’oro, contribuirebbe a ridurre la leva finanziaria del sistema finanziario e a ripristinarne la stabilità.

Ci sono molti segnali che fanno pensare che stiamo attraversando un nuovo ciclo rialzista dell’oro a lungo termine. In fin dei conti, investire è ancora un’attività probabilistica. Infatti, un anno fa avevo commentato le buone quote che aveva l’oro (https://www.ambito.com/opiniones/momento-comprar-oro-n5717028), suggerendo che fosse un ottimo momento per acquistare, in zona di 2.000 dollari.

È ancora un buon momento adesso che è già aumentato del 20% nell’ultimo anno? Sì, senza dubbio. Può crollare nel breve termine? Anche. Ha le basi per essere uno dei migliori investimenti dei prossimi anni? Assolutamente.

Nota: il materiale contenuto in questa nota NON deve essere interpretato in nessun caso come un consiglio di investimento o una raccomandazione per l’acquisto o la vendita di un particolare asset. Questo contenuto è solo a scopo didattico e rappresenta solo l’opinione dell’autore. In tutti i casi è consigliabile chiedere consiglio ad un professionista prima di investire.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quali investimenti consigliano gli esperti per i profili conservativi e rischiosi?
NEXT Prodotti per la pulizia dell’auto a Dollarcity che sono economici