L’Università di Santander studia l’idrogeno come alternativa energetica

L'Università guida progetti sull'idrogeno.
UDES guida progetti sull’idrogeno.

Il Centro di ricerca sull’idrogeno dell’Università di Santander (UDES) è all’avanguardia nel campo delle energie rinnovabili con una serie di progetti innovativi volti all’ottenimento e all’applicazione dell’idrogeno in vari settori.

Uno dei principali ambiti di ricerca è lo sviluppo di tecnologie per l’ottenimento e l’utilizzo dell’idrogeno in diversi settori, tra cui quello veicolare, domestico e industriale.

L’idrogeno studiato all’UDES

In campo industriale, il centro si concentra sulla realizzazione di apparecchiature di elettrolisi per la produzione di massa di idrogeno, che viene poi incorporato nei combustibili fossili, ottenendo così prestazioni ottimizzate e maggiore efficienza in motori e turbine.

Una delle innovazioni più notevoli è cucina ecologica e ibridache funziona con idrogeno ottenuto dall’acqua distillata o dalla pioggia attraverso il processo di elettrolisi.

Questa cucina, oltre ad essere rispettosa dell’ambiente, può funzionare sia con l’energia solare che collegata alla rete elettrica, rappresentando così un progresso nel decentramento e nella diversificazione delle fonti energetiche.

Una stufa di questo tipo utilizza l’idrogeno come combustibile, generato dall’acqua attraverso l’elettrolisi. È una soluzione sostenibile, poiché può utilizzare acqua distillata o piovana e il suo funzionamento può essere integrato con una minima quantità di energia solare o elettrica.”ha spiegato uno degli ingegneri responsabili del Centro Ricerche.

Nel campo dei veicoli, il centro ha compiuto progressi significativi, come ad esempio l’adattamento di un camion Toyota Fortuner con un sistema a idrogeno che ha dimostrato di aumentare l’efficienza del carburante del 50%.

Questo sistema, composto da un serbatoio multifunzionale e da un sistema di elettrolisi interno, separa i gas e convoglia l’idrogeno al motore, mentre l’ossigeno viene rilasciato nuovamente nell’atmosfera.

Questo approccio non solo migliora l’efficienza del carburante, ma aumenta anche la potenza del motore e prolunga la durata del motore, grazie alla riduzione del carbonio nell’olio lubrificante.

“In questo modo abbiamo ottenuto un consumo di carburante maggiore, una maggiore potenza del motore e un fattore molto importante: il motore funziona a temperature molto più basse e inoltre l’olio dura molto più a lungo”, ha aggiunto l’ingegnere.

I progressi presentati dal Centro di ricerca sull’idrogeno dell’Università di Santander rappresentano un passo significativo verso un futuro energetico più sostenibile ed efficiente, con applicazioni pratiche che potrebbero avere un impatto trasformativo su vari settori della società.

Il presidente Gustavo Petro ha sottolineato questa importante iniziativa attraverso i suoi social network: “Ecco un esempio di scienza applicata in Colombia. Se la fonte energetica è pulita, avremo idrogeno verde dall’acqua”.

Per saperne di più: Le aziende energetiche tedesche vogliono investire in Colombia per produrre idrogeno verde.
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV È l’Europa a tirare le fila
NEXT È l’Europa a tirare le fila