il piano di protezione rivoluzionario che mira a un finanziamento di 1.000 milioni di dollari

il piano di protezione rivoluzionario che mira a un finanziamento di 1.000 milioni di dollari
il piano di protezione rivoluzionario che mira a un finanziamento di 1.000 milioni di dollari

Il gruppo Oceans Finance Company aiuterà a proteggere le isole dell’Ecuador. Quali saranno i finanziamenti e il trattato globale per porre fine all’inquinamento da plastica?

PEXEL

Società finanziaria degli oceani (OFC), a gruppo di finanza climatica che aiuta a proteggere le Isole Galapagos dell’Ecuador. Il gruppo prevede di ottenere 1 miliardo di dollari attraverso un nuovo tipo di struttura del debito contribuire a finanziare progetti ambientali, ha detto a Reuters il suo amministratore delegato. Il suo piano è quello di acquistare Eurobond Ecuadoriani con denaro ottenuto da finanziatori multilaterali, filantropi e investitori istituzionali e corrispondere a ciascuno una quota concordata della cedola annuale.

Il contenuto a cui desideri accedere è esclusivo per gli abbonati.

sottoscrivere Sono già iscritto

Lui il resto verrebbe utilizzato per aiutare a finanziare progetti come rimuovere la plastica dall’oceano e ripristinare le mangrovie. OFC ha iniziato a raccogliere fondi questo mese e spera di farlo 2.000 milioni di dollari di più per le attività di impatto una volta completamente sviluppate.

Il piano di protezione per le Isole Galapagos

Per attirare gli investitori più avversi al rischio, OFC ha detto che stava parlando con gli assicuratori del mercato dei Lloyd’s di Londra acquisire una copertura che garantisca effettivamente la redditività. Le obbligazioni sarebbero detenute in una società strumentale dedicato all’iniziativa.

“Ci permette di mobilitare l’intera differenza tra il costo del capitale e il finanziamento di cui disponiamo per l’impatto”disse Erik Wandrag. “Ci consente inoltre di accelerare non solo le transazioni, ma anche l’impatto che vogliamo ottenere”, ha aggiunto, descrivendo il piano come parte di un programma regionale per la costa del Pacifico dell’America Latina che potrebbe essere replicato anche in Africa.

La necessità è urgente. Uno studio dell’OCSE stima che nel 2022 ci saranno 30 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica nei mari e negli oceani del mondo e altri Nei suoi fiumi si accumularono 109 milioni di tonnellate.

Il piano per ripulire oceani e fiumi dai rifiuti di plastica

Lui Il principale azionista di OFC è Climate Fund Managers (CFM), dei Paesi Bassi, che creato fondi in associazione con entità come il Fondo olandese per il clima e lo sviluppo (DFCD) e la Commissione europea. Sebbene l’OFC sia in contatto con il governo ecuadoriano, Wandrag afferma che non è necessaria alcuna approvazione formale per andare avanti. E poiché non esiste una ristrutturazione del debito e le obbligazioni possono essere acquistate sul mercato aperto, l’approccio potrebbe essere replicato quasi ovunque.

Quasi 180 governi si incontreranno in Corea a novembre per festeggiare il quinto e ultimo round di negoziati di una tsforzo globale per porre fine all’inquinamento da plastica. Il piano prevede che l’accordo venga firmato formalmente all’inizio del prossimo anno alle Galapagos.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Prodotti per la pulizia dell’auto a Dollarcity che sono economici