tre opzioni per guadagnare il 30% in dollari

L’aumento del dollaro, impensabile nel contesto del pax sui tassi di cambio in vigore da febbraio, rende gli investimenti in valuta forte i più attraenti. Una delle opzioni preferite sono i Certificati di Deposito Argentini (CEDEAR), che consistono in:

  • Certificati che rappresentano azioni di una società o indici quotati su borse estere
  • È possibile operare in dollari o pesos (contanti con saldo)
  • Permettono di guadagnare con l’andamento della carta e l’aumento del CCL

Gli esperti consigliano questo strumento ai risparmiatori con profili più aggressivi, a cui non importa affrontare la volatilità. Inoltre, l’inflazione negli Stati Uniti è tornata su un percorso discendente per la prima volta nel 2024 al 3,4% su base annua.

Ciò è estremamente importante poiché la politica monetaria potrebbe allentarsi, tagliando i livelli dei tassi, il che favorirà la migrazione verso attività più rischiose che promettono rendimenti più elevati come le azioni.

CEDEAR: come influenza il dollaro

Il rialzo della moneta americana genera ancora una volta confusione tra i risparmiatori. Nonostante la scorsa settimana sia stata rialzista per i mercati paralleli e finanziari, da lunedì sono aumentati vertiginosamente oltre 150 pesos, ponendo il divario con quello ufficiale superiore al 40%.

Ciò si aggiunge a un contesto in cui Il partito al governo non è riuscito a risolvere la Legge sulle basi al Senato e ha scartato il Patto di maggiodeterminando una diminuzione della credibilità e un aumento del rischio paese.

Dal PPI avvertono iProUP:Lo spread più piccolo tra il tasso in pesosdopo il calo dei tassi di riferimento e il crawling peg del 2% mensile, scoraggia la liquidazione degli esportatoriportando il mercato locale a ridurre la propria offerta di dollari e ad aumentare la crescita del biglietto verde.”

Al PPI riconoscono che, sebbene il reddito in valuta statunitense rimanga positivo, è sempre più “più giusto”. A titolo di riferimento, sottolineano che “il rendimento del termine fisso in pesos misurato in dollari è crollato al 5,7% con l’ultimo calo della BCRA”.

Ciò incoraggia gli esportatori a rinviare la liquidazione ed essere finanziati in pesos grazie ad un minor costo della leva finanziaria”, spiegano gli esperti di ricerca del PPI.

CEDEAR dell’innovazione: Nvidia (NVDA)

L’azienda, leader nell’innovazione e nella produzione di microprocessori, è leader nel settore dell’intelligenza artificiale (AI) e il valore delle sue azioni è triplicato negli ultimi 12 mesi fino a raggiungere una capitalizzazione superata solo da Microsoft e Apple.

I ricavi sono aumentati del 262% (26.044 milioni di dollari), mentre i profitti sono passati da 2.043 a 14.881 milioni di dollari (628%).

Alexis Annaratone, trader di LDT Brokers, menziona iProUP Quello “L’azienda aveva già accumulato un aumento spettacolare (100% nell’anno)che l’ha portata a salire e superare i 1.000 dollari per azione.”

“Mentre ha annunciato il frazionamento di ciascuna azione in 10, cosa che ne abbasserà il prezzo nominale, Il numero di investitori attratti da questa opportunità di acquistare titoli a un prezzo inferiore può dare un ulteriore grande impulsocon una redditività superiore al 30% in pochi giorni”, aggiunge.

Nvidia è la “stella” dell’intelligenza artificiale e promette di continuare a generare buone notizie per gli investitori

Per questo trimestre prevede di fatturare circa 28.000 milioni di dollari, con un margine lordo del 75%, anche al di sopra di quanto previsto dal mercato. Ciò dimostra che il ritmo della crescita è sostenuto dalla forza dell’intelligenza artificiale, che secondo gli esperti dà origine a una nuova rivoluzione industriale.

CEDEAR energia: Vista Oil & GAS (VIST)

Nonostante sia una società argentina, Vista Oil & Gas è quotata direttamente a Wall Street e registra un rimbalzo di quasi l’80% in dollari nel 2024. Juan Alra, Portfolio Manager di Southern Trust, sottolinea a iProUP che “la compagnia petrolifera ha due punti da favore: grande potenziale in Vaca Muerta grazie alla sua produzione e alla buona gestione”.

Recentemente ha presentato il suo bilancio con numeri solidi, non solo in termini di benefici, ma anche a lungo termine. Nello specifico, la produzione è rimasta stabile, con una media di 55 barili al giorno e un EBITDA rettificato di circa 220 milioni di dollari in linea con le stime.

Alra aderisce alla visione di Morgan Stanley. Ciò suggerisce che i titoli di Stato potrebbero salire alle stelle dagli attuali 46 a 60 dollari, il che segnerebbe un rialzo fino al 30% in valuta forte.

CEDEAR dei materiali: Materiali Applicati (AMAT)

Il leader americano Applied Materials, fornitore mondiale di attrezzature per la produzione di chip, cresce a passi da gigante, guadagnando il 50% in valuta forte, posizionandosi molto vicino ai suoi concorrenti TSMC, Intel e Samsung, come ha rivelato a iProUP il consulente finanziario Walter Saqueta Melo.

Nell’analisi fondamentale, i suoi dirigenti lo menzionano I ricavi saranno compresi tra 6.250 milioni di dollari e 7.050 milioni di dollari per il trimestre maggio-luglio. “La metà di questo intervallo equivarrebbe ad un guadagno del 4% su base annua, migliorando il rimbalzo dello 0,2% nel periodo febbraio-aprile”, aggiunge l’esperto.

I CEDEAR ti permettono di rifugiarti in un asset che segue il prezzo del dollaro CCL

Un altro punto si riferisce al fatto che i clienti di Applied Materials hanno aumentato il tasso di utilizzo delle fabbriche a causa dell’aumento della domanda di attrezzature utilizzate nella produzione di semiconduttori di memoria DRAM. “Se calcoliamo il suo valore intrinseco, avrebbe un margine del 15% in dollari nel medio termine“conclude Saqueta Melo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV BIST 100 aprirà le contrattazioni in rialzo questo 7 giugno
NEXT Telefónica suonerà le campane per il suo Centenario alla Borsa di New York