Riserve e azioni internazionali: mettono in guardia dalla “sfida del secondo semestre”

Riserve e azioni internazionali: mettono in guardia dalla “sfida del secondo semestre”
Riserve e azioni internazionali: mettono in guardia dalla “sfida del secondo semestre”

Da dicembre la banca centrale ha accumulato acquisti netti sul mercato dei cambi per 17,16 miliardi di dollari. REUTERS/Agustin Marcarian

Dall’avvento del nuovo governo, la Banca Centrale ha realizzato una significativa ricomposizione delle riserve. Nella seconda parte dell’anno, però, potrebbero perdere quanto guadagnato finora.

L’autorità monetaria, guidata da Santiago Bausiliha accumulato acquisti netti per 17.160 milioni di dollari sul mercato dei cambi (MLC), che hanno permesso alle riserve lorde di passare da 21.209 milioni di dollari a 29.113 milioni di dollari, e alle riserve nette da -11.225 milioni di dollari a 350 milioni di dollari.

“Ciò è stato possibile soprattutto grazie alla svalutazione di dicembre e all’attuale sistema di accesso alla MLC per gli importatori (il 41,7% delle importazioni maturate è stato pagato nel primo trimestre, con un risparmio di 7,6 miliardi di dollari). Inoltre, la forte recessione ha giocato a favore dei conti con l’estero (le quantità importate sono diminuite tra il 7% e il 30% nei primi quattro mesi, esclusi carburanti e lubrificanti, crollati del 65%)”, si legge in un rapporto della società di consulenza Invecq.

Principali attività e passività della BCRA (Invecq)

La serie positiva nella ricomposizione della BCRA potrebbe essere invertita nei prossimi mesi e le sfide che ci attendono sono già evidenti, anticipa l’analisi.

Nello specifico, la scorsa settimana, la BCRA ha accumulato riserve per 432 milioni di dollari, aggiungendone finora 1.430 milioni di dollari questo mese. “In termini di acquisti netti, il risultato è stato positivo per 571 milioni di dollari (2,3 miliardi di dollari nel mese), ma è lungi dal mostrare l’arrivo del raccolto abbondante previsto per questo periodo dell’anno. A soli 7 giorni dalla fine di maggio, la BCRA ha acquistato nei suoi interventi nel MULC al ritmo di 143 milioni di dollari al giorno, meno di quanto realizzato in aprile e marzo (167 milioni di dollari e 152 milioni di dollari in ciascun caso)” , hanno indicato a loro volta LCG.

“Questa dinamica accende dei campanelli d’allarme all’interno del Ministero dell’Economia che condiziona l’apertura dei titoli al precedente accumulo di riserve. Il ritardo nella liquidazione del raccolto inizia a mostrare che la dinamica del ritardo del dollaro come ancora antinflazionistica comporta rischi associati per altri obiettivi del governo oltre alla disinflazione”, hanno aggiunto.

A questo proposito, secondo Ecolatina, la liquidazione è ancora in stand-by: solo 291 milioni di dollari della fornitura per l’esportazione vengono trasferiti quotidianamente sul mercato ufficiale, contro i 347 dollari della settimana precedente o i 407 dollari di fine anno. Aprile.

Per quanto riguarda le sfide per la seconda metà dell’anno, Invecq ha sottolineato che ci sarà una significativa ripresa della domanda di valuta estera per le importazioni: “sebbene da metà aprile sia stato pagato il 100% – comprese le ‘quote’ del precedente mesi -, data la stagionalità degli acquisti esterni, un’attività che potrebbe riprendersi un po’ a breve termine, e l’accesso limitato a MLC nel primo trimestre, per questo concetto potrebbero essere destinati ulteriori 13.000 milioni di dollari nel secondo semestre -in relazione al primo”, hanno assicurato.

In secondo luogo, e in linea con quanto sopra, hanno sostenuto che, sebbene maggio-agosto siano solitamente i mesi con il maggior volume di esportazioni, a causa del raccolto abbondante, il livello del tasso di cambio reale dovrà essere attentamente monitorato.

Della fornitura d’esportazione vengono trasferiti al mercato ufficiale solo 291 milioni di dollari al giorno, contro i 347 della settimana precedente o i 407 di fine aprile (Ecolatina)

“Nonostante il governo insista nel dire che non è indietro e mantiene la sua strategia piolo strisciante Al 2%, il tasso di cambio reale è già inferiore del 4% alla media di gennaio-novembre 2023. Se continua ad apprezzarsi, potrebbe ritardare la definizione delle valute nella MLC; e, anche se si prevede una ripresa, l’agricoltura potrebbe vendere solo ciò che è necessario per annullare gli impegni e/o acquistare input – finanziandosi in pesos a tassi reali negativi -, in attesa di un prezzo migliore”, hanno considerato.

“Se l’attuale sistema di cambio venisse mantenuto, nella seconda metà dell’anno la BCRA diventerebbe un venditore netto della MLC, e potrebbe addirittura perdere ciò che ha guadagnato durante la prima parte dell’anno. Il rosso delle partite correnti potrebbe essere finanziato attraverso l’afflusso di capitali privati, ma con le attuali restrizioni sembra praticamente impossibile. In questo modo, chi potrebbe dare respiro al governo è il FMI: più esborsi, nel quadro di un nuovo programma – qualcosa che il ministro dell’Economia ha commentato questa settimana Luis Caputo-, potrebbero essere la lettera che permetterà, tra l’altro, di smantellare le restrizioni sui cambi, e quindi di proseguire con il risanamento del bilancio della BCRA”, ha concluso il consulente.

Tuttavia, il capo del Palazzo del Tesoro non sembra ottenere i 15.000 milioni di dollari di cui ha bisogno per aprire le azioni.

L’ex presidente della Banca Centrale Martin Redrado Giorni fa aveva assicurato: “Non vedo nei dialoghi che ho con i professionisti del FMI il desiderio che ci sia un assegno così grande come quello discusso. Senza dubbio, anche l’Argentina ha bisogno, come rendere sostenibile lo sforzo fiscale, di stabilire una politica di cambio che la liberi dalle azioni e poi, solo allora, proporre un nuovo programma decennale” e ha aggiunto: “Non mi fiderei che avremo un forte sostegno in termini di nuovi fondi”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV le 6 motociclette più economiche per principianti
NEXT Smashburgers spodesta il pollo fritto come leader delle vendite in Glovo e Ubereats