molto compatto ed esegue suture microscopiche

molto compatto ed esegue suture microscopiche
molto compatto ed esegue suture microscopiche

L’abilità nel cucire un nervo di dimensioni inferiori a un millimetro è un’abilità che solo pochi esseri umani al mondo possiedono, acquisita dopo anni di studio e di pratica. La robotica ha trovato negli interventi chirurgici più complessi un’opportunità per assistere questi medici specialisti nel migliorare il proprio lavoro. In Spagna, ad esempio, da anni propongono tecniche innovative, come il sistema Da Vinci, presente da più di 15 anni in alcune sale operatorie di questo Paese, che avrebbe avuto un concorrente più moderno.

Esistono molte tecniche estremamente sensibili in cui la tecnologia viene applicata per semplificare operazioni precedentemente scarse. Dall’impianto di chip nel cervello come proposto da Neuralink, la società di Elon Musk, anche se finora con vaghi progressi; Fino a Il nuovo robot di Sony che esplora dimensioni microscopiche.

L’azienda televisiva e di telecamere ha presentato quello che sarebbe il primo robot chirurgico telecomandato capace di scambiare autonomamente e velocemente i propri strumenti e operare in microchirurgia. Il prototipo è stato presentato durante la Conferenza internazionale sulla robotica e l’automazione dell’Istituto di ingegneri elettrici ed elettronici (IEEE) che si è tenuta il 13 maggio nella città di Yokohama.

Precisione millimetrica

Gli strumenti di questo robot vengono maneggiati in un campo estremamente delicato, quello della supermicrochirurgia. In queste operazioni possono essere trattati vasi sanguigni e nervi molto piccoli, con un diametro inferiore a un millimetro. La precisione è essenziale in questa tecnicarendendo necessario l’uso di microscopi per vedere chiaramente la zona interessata dall’intervento.

Con queste qualità, non importa quanto abili siano i chirurghi, la robotica assistiva ha trovato un terreno ideale su cui concentrare i propri sforzi. Come questo nuovo robot Sony, dotato di due bracci e di un sistema di visione controllato manualmente.

Robot chirurgo Sony

sony

Non è un robot alimentato dall’intelligenza artificiale, ma piuttosto una macchina che diventa un prolungamento delle braccia del medico. “Le operazioni a distanza che soffrono di latenza o movimenti del robot diversi dalla mia mano danno un’impressione negativa”, spiega il dottor Makoto Mihara. “Tuttavia, questo robot si muove come voglio io; il robot fa gli stessi movimenti delle mie dita”, spiega lo specialista nel video promozionale di Sony.

Il chirurgo osserva la zona da operare attraverso gli occhiali, come se guardasse attraverso un microscopio, e utilizza comandi simili ad una penna. Queste estremità sono progettate, come puoi vedere nell’immagine qui sotto, per consentono di pungere gli strumenti con le dita e di rilevare il livello di pressione. Il video Sony dimostra l’abilità di questo macchinario quando si tratta di tagliare e cucire la sottile buccia di un seme di mais su una spiga.

Comandi del robot chirurgo

sony

Omicrono

Il robot ha già dimostrato di cosa è capace. Lo scorso febbraio, l’Università di Medicina di Aichi ha creato con successo un’anastomosi nei vasi sanguigni degli animali, ad es. una connessione creata tra vasi sanguigni con un diametro di circa 0,6 mm.

Parte del successo di questo esperimento è che i chirurghi e i professionisti medici che hanno eseguito la microchirurgia con questo robot assistito non erano specialisti in procedure microchirurgiche. Questa tecnologia non solo consentirebbe una maggiore precisione in quegli ospedali dove hanno già un chirurgo esperto, ma porterebbe anche questi processi in più luoghi e aiuterebbe gli specialisti che richiedono movimenti più ampi o meno pulsazioni.

Robot operante in microchirurgia

sony

Omicrono

I progressi possono essere visti se lo si confronta con questo video di Da Vinci che sbuccia un’uva 13 anni fa. Il robot Sony esegue un’operazione più delicata e più piccola, con un design molto più compatto, rendendo più semplice per più cliniche e ospedali l’integrazione dei robot chirurgici.

Strumenti intercambiabili

Tra le novità introdotte da questo prototipo c’è il cambio autonomo degli strumenti. Quando il cinema entra in una sala operatoria non può mancare la scena in cui il chirurgo chiede a un’infermiera di passargli le forbici. Una persona che assiste rapidamente con questi cambi di strumento, tra le altre funzioni. Sony voleva ricreare questa agilità nel suo robot.

Alcuni modelli visti in precedenza utilizzano bracci diversi per ciascuno strumento, soprattutto negli interventi chirurgici importanti. Mentre altri richiedono lo scambio manuale degli strumenti.

Scambio di strumenti robotici chirurgici

sony

Omicrono

Da quanto mostrano i video in cui Sony svela il funzionamento del robot, il cambio dello strumento chirurgico richiederebbe circa 8 secondi. Diversi strumenti sono conservati vicino al braccio del robot in modo che entrambi i bracci possano passare dalle pinzette alle forbici in pochi movimenti e tempo senza l’intervento umano.

In terzo luogo, Sony fa sfoggio della sua esperienza nei dispositivi per immagini e suoni, poiché più che nello sviluppo di robot, Sony è un’azienda specializzata in fotocamere e televisori, altro elemento sostanziale di questa macchina.

Camere e bracci del robot chirurgo

sony

Omicrono

Trattandosi di microchirurgia, come accade nel video, l’immagine del tessuto su cui si sta lavorando deve essere ingrandita. Con questo obiettivo, il robot di Sony equipaggia microschermi OLED 4K da 1,3 che l’azienda stessa ha sviluppato. L’immagine offre un ingrandimento compreso tra 10x e 20x per vedere chiaramente i tessuti più piccoli.

Strumentazione del robot progettato per la microchirurgia

sony

Omicrono

Sony non fa menzione dell’utilizzo di questa macchina da remoto. Altri progetti hanno visto la presenza di robot in grado di operare con direzioni provenienti da chilometri di distanza, non solo da un altro paese, ma anche dallo spazio. MIRA è il robot chirurgo che sarà inviato quest’anno sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per controllarlo in eventuali operazioni chirurgiche da terra.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Prodotti per la pulizia dell’auto a Dollarcity che sono economici