Quattro nuovi marchi alberghieri internazionali arriveranno a Madrid nei prossimi mesi

Quattro nuovi marchi alberghieri internazionali arriveranno a Madrid nei prossimi mesi
Quattro nuovi marchi alberghieri internazionali arriveranno a Madrid nei prossimi mesi

Madrid, 27 maggio (EFECOM).- I marchi alberghieri internazionali Nobu o Brach, nel segmento di lusso, e Taiko Hotels o Nomade People nel segmento ‘alta scala’, arriveranno a Madrid nei prossimi mesi, secondo un nuovo rapporto di Colliers, che evidenzia la capitale della Spagna e Barcellona come “priorità numero uno per gli investitori e le catene alberghiere”.

Madrid ha vissuto negli ultimi anni “un’evoluzione senza precedenti” nel segmento del lusso, con l’ingresso di marchi come Four Seasons, Rosewood o Mandarin, a cui si aggiungeranno gli hotel Nobu e Brach–Evok Collection e, più tardi, il rinnovato Palace Hotel, che diventerà una Luxury Collection.

Madrid comincia a vedere riflesso nei suoi numeri l’impatto della creazione di più di 1.000 camere nel segmento del lusso, che prima semplicemente non esisteva e, man mano che questi prodotti si stabilizzeranno, i prezzi degli hotel della capitale convergeranno con quelli dei principali paesi europei. città, afferma il rapporto pubblicato questo lunedì.

Continua ad esserci “una notevole tendenza al rialzo” nella città, che “sta vivendo un momento dolce e sa sfruttare le opportunità, attirando marchi alberghieri di alto livello, che stanno trasformando il loro panorama alberghiero a grande velocità”, ha affermato il direttore generale degli Hotel di Colliers, Gonzalo Gutierrez.

Nonostante tutti i cambiamenti positivi già osservati in città negli ultimi anni, Madrid “continua a crescere e ha ancora molta strada da fare nella domanda internazionale, nell’offerta di hotel di lusso e nel turismo Mice (meeting, congressi, convention, incentivi, mostre o eventi). “.

Tuttavia, nel 2023, l’evoluzione dell’offerta alberghiera a Madrid ha avuto una crescita moderata (1,2% rispetto al 2022), con alla fine dell’anno 91.504 posti letto distribuiti in 874 stabilimenti in funzione, ai quali se ne sono aggiunti 29 in progetto.

Il 35% delle camere previste corrispondeva ad hotel di categoria 1 e 2 stelle di marchi internazionali, come Accor o progetti B&B nelle zone adiacenti alla M-30 per i loro segmenti “economy”.

Per quanto riguarda le prospettive per il 2024, sebbene la domanda e i principali indicatori turistici e alberghieri di Madrid abbiano continuato a crescere durante il primo trimestre, si prevede che tale crescita si modererà, diventando più moderata durante la seconda metà dell’anno.

Barcellona

Come a Madrid, nel 2023, anche a Barcellona l’aumento dell’offerta è stato un po’ più contenuto rispetto agli anni precedenti, 1,6% di posti letto alberghieri rispetto al 2022, per un totale di 85.871, distribuiti in 678 strutture.

A dicembre 2023, Barcellona aveva 7 progetti alberghieri in corso per un totale di 627 camere, principalmente 4 stelle (il 62% dell’offerta totale prevista) e numerose conversioni.

Recentemente, Barcellona ha innalzato il livello e la qualità del suo settore alberghiero con l’apertura di nuove strutture e il “rebranding” di altri hotel precedentemente operativi con marchi rinomati come The Hoxton o Sofitel.

Nonostante l’interesse delle catene a posizionarsi in città, “le diverse limitazioni e la carenza di prodotti rendono la pipeline alberghiera di Barcellona molto più piccola rispetto a quella di Madrid”, secondo Colliers.

Nella capitale catalana, il continuo successo turistico e la grande performance delle sue strutture alberghiere a livello operativo si basano sulla costante domanda internazionale, su un’offerta alberghiera di qualità e sul suo posizionamento globale nel Mice e nel turismo aziendale.

Tuttavia, nel breve e medio termine, le limitazioni imposte ai nuovi progetti potrebbero condizionare il dinamismo della città nel settore, ma non i suoi risultati operativi, afferma il rapporto. EFECOM

kot/jlm

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quanto dureranno i tassi elevati? I mercati del reddito fisso dicono che…
NEXT Fiesta: “La collaborazione con KFC è l’incontro perfetto tra due marchi che fanno le cose in modo diverso” | Marche