Il prezzo del rame diventa ancora una volta rilevante per il tasso di cambio in Cile

La correlazione e il comportamento tra i prezzi dei diversi asset e le variabili economiche sono un argomento di grande interesse. Uno degli anelli più studiati nei mercati finanziari in Cile è il correlazione tra il tasso di cambio locale e il prezzo del rame. Questa relazione non è solo estremamente importante per gli investitori, ma anche per l’economia cilena.

Il rame è un metallo prezioso con ampie applicazioni industriali che vanno dall’edilizia all’elettronica, e persino nella produzione emergente e crescente di auto elettriche ad alta intensità di rame. In questo senso, il Cile si posiziona come il principale produttore mondiale di rame, con un’importante partecipazione al mercato globale di questo metallo. Secondo i dati Cochilco, La produzione cilena di rame ha rappresentato il 25,9% della produzione mondiale nel 2023, con una produzione che ha raggiunto i 5,25 milioni di tonnellate.

Il rapporto tra il prezzo del rame e il cambio USD/CLP è complesso ed è influenzato da diversi fattori, ma il principale risponde alla l’importanza e il peso che questo metallo ha nelle casse fiscali e nel flusso di dollari a livello nazionale.

Poiché la valuta di scambio del rame è il dollaro, maggiore è il prezzo del rame, maggiore sarà la quantità di dollari che entrerà nel paese. aumentare l’offerta o la quantità di questa valuta nell’economia locale, provocandone la caduta del prezzo. Al contrario, più basso è il prezzo del rame, minore sarà la quantità di dollari che entrerà nel Paese in un dato momento. il che rende più scarso l’ingresso di dollari nelle casse fiscali, facendo aumentare il tasso di cambio.

In questo modo, quando il prezzo del rame si muove in una direzione, il prezzo dell’USD/CLP si muove nella direzione opposta, fenomeno noto come correlazione inversa.

Questa correlazione, storicamente costante, è andata svanendo negli ultimi mesi e, sebbene il prezzo del rame sia in aumento da mesi, ciò non ha avuto un impatto significativo sul tasso di cambio locale. Questo, poiché i movimenti dei tassi di cambio rispondevano maggiormente alle aspettative del mercato riguardo ai movimenti dei tassi da parte della banca centrale americana.

Inflazione persistente e rally del rame: dove sta andando il dollaro?

La persistenza dell’inflazione a livello globale ha portato ad aspettative di mercato secondo cui la Federal Reserve americana ridurrà il ritmo dei tagli dei tassi. Ciò implica che negli Stati Uniti, l’ente emittente, che non ha ancora iniziato a tagliare i tassi in questo ciclo monetario, quest’anno potrebbe addirittura non apportare tagli al tasso di riferimento.

Tuttavia, la correlazione storica tra il prezzo del rame e il prezzo locale del dollaro ha riacquistato importanza e, insieme al significativo rally del rame, il tasso di cambio locale ha mostrato un significativo apprezzamento. Nei primi 21 giorni di maggio, Il prezzo del rame si era apprezzato del 12,4%, affondando il tasso di cambio del -7,6%, che è passato dai livelli di 960 dollari di fine aprile a livelli di 888 dollari.

Tenendo presente questo il mercato si divide: Dove è diretto il dollaro?Continueremo a vedere un tasso di cambio in calo grazie al rally del rame? La correlazione tra entrambe le variabili si è storicamente rivelata forte. La domanda strutturale a lungo termine di questo metallo potrebbe aumentare significativamente nei prossimi anni grazie a maggiori sviluppi elettrici, come l’elettromobilità. Allo stesso tempo, le grandi compagnie minerarie continuano a non fare grandi investimenti per aumentare la loro capacità produttiva e l’offerta, aumentando le possibilità che tra qualche anno si assista ad un disallineamento tra domanda e offerta di rame, generando maggiori aumenti del prezzo del rame. metallo.

Oh bene,Vedremo un tasso di cambio rialzista a fronte di una maggiore persistenza dell’inflazione negli Stati Uniti? La maggiore persistenza dell’inflazione negli Stati Uniti, come è stato il trend, porterà la Fed a continuare a rinviare la sua decisione di tagliare il tasso di interesse, aumentando i differenziali di tasso tra Stati Uniti e Cile, il che porterebbe a un tasso di cambio locale più elevato.

Vedremo cosa succederà nei prossimi mesi…

Nota di José Pablo González, gestore del portafoglio di debito privato di Fynsa

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quanto opera questo mercoledì 19 giugno?
NEXT L’S&P Merval rimbalza e i bond in dollari cadono a ruota senza Wall Street e prima del lungo weekend