Uniper vince un arbitrato da 13 miliardi da Gazprom per il taglio del gas nella crisi del 2022 | Aziende

Uniper vince un arbitrato da 13 miliardi da Gazprom per il taglio del gas nella crisi del 2022 | Aziende
Uniper vince un arbitrato da 13 miliardi da Gazprom per il taglio del gas nella crisi del 2022 | Aziende
Sede Uniper a Düsseldorf.Federico Gambarini (Getty)

Fino al 2022, anno in cui furono fatti saltare tutti i progetti energetici europei, la società tedesca Uniper era il miglior cliente del colosso statale russo Gazprom: da esso acquistava ogni anno centinaia di metri cubi di gas per alimentare la potente industria tedesca. Tutto è cambiato con l’invasione russa dell’Ucraina, che ha portato a un taglio unilaterale dell’offerta con conseguenze milionarie per la controparte tedesca: senza carburante a buon mercato, il suo settore secondario soffre da due anni. E, soprattutto, per Uniper, che ha dovuto essere salvata d’urgenza dal governo di Olaf Scholz per evitare mali peggiori.

Mercoledì scorso, a quasi due anni dai primi tagli, la Corte arbitrale internazionale di Stoccolma ha riconosciuto un risarcimento di 13 miliardi di euro per tutto il gas non fornito da Gazprom a Uniper, non rispettando quanto firmato da entrambe le società. Il procedimento giudiziario, avviato a fine 2022, dopo il salvataggio dell’azienda tedesca, è vincolante e definitivo. Tuttavia, le possibilità che Gazprom finisca per pagare quanto dovuto sono scarse: dall’invasione dell’Ucraina, la Russia è stata esclusa da qualsiasi soluzione internazionale. E questa non sembra un’eccezione.

Il taglio russo delle forniture di gas è stato un doppio colpo per Uniper. In primo luogo, perché l’ha lasciata senza una fonte di rifornimento a basso costo, attraverso la metropolitana, la strada attraverso la quale la maggior parte di questo carburante arrivava in Germania. In secondo luogo perché lo ha costretto a cercare il gas anche sotto le rocce per mantenere gli impegni presi con i suoi clienti. Qualcosa che lo costrinse a pagare cifre fino ad allora impensabili per rifornimenti via nave. Oneri che, in definitiva, hanno messo a dura prova l’ancora di salvezza finanziaria di Berlino per garantirne la continuità.

Dopo aver appreso della decisione della camera arbitrale svedese, il colosso energetico tedesco ha annunciato la risoluzione dei suoi contratti a lungo termine di fornitura di gas con Gazprom, poiché, sebbene dall’agosto 2022 non fosse stata consegnata alcuna quantità di carburante, i contratti a lungo termine tra le due società erano ancora giuridicamente in vigore ed i singoli contratti sarebbero continuati ad esistere fino alla metà del decennio successivo.

Alla sua fondazione nel 2016, Uniper ha rilevato i contratti delle società che l’hanno preceduta, alcuni dei quali risalivano agli anni ’70 e costituivano il nucleo della partnership energetica tra Germania e Russia. “Questa sentenza fornisce chiarezza giuridica a Uniper”, ha affermato Michael Lewis, amministratore delegato della società, sottolineando che qualsiasi importo riscosso nell’ambito del compenso stabilito “andrebbe al governo federale tedesco”, anche se l’esecutivo ha riconosciuto che da oggi prospettiva, “non è chiaro se si possano prevedere quantità significative”.

Da parte russa, l’agenzia TASS ricorda che, in precedenza, il tribunale arbitrale di San Pietroburgo aveva esaminato un reclamo di Gazprom contro Uniper che stabiliva un risarcimento di 14,3 miliardi di euro nel caso in cui la società tedesca continuasse la procedura arbitrale internazionale. Una decisione che è stata impugnata e contro la quale, successivamente, è stato presentato ricorso, il cui esame è previsto per il prossimo 4 luglio.

Segui tutte le informazioni Cinque giorni In Facebook, X E Linkedino dentro la nostra newsletter Programma dei cinque giorni

Newsletter

Iscriviti per ricevere informazioni economiche esclusive e le notizie finanziarie più rilevanti per te

Iscrizione!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali