Come l’approvazione della Bases Law potrebbe impattare sull’economia

Come l’approvazione della Bases Law potrebbe impattare sull’economia
Come l’approvazione della Bases Law potrebbe impattare sull’economia

Tuttavia, diversi analisti sostengono che ciò non basterà a riattivare l’economia reale, il cui calo quest’anno dovrebbe essere del 3,5%. Sebbene alcuni dati sostengano che l’attività abbia toccato il fondo tra aprile e maggio, non si sa quando e con quale forza riprenderà dopo l’approvazione (nell’ambito della Legge sulle Basi) della riforma del lavoro e del famoso Regime di Incentivazione dei Grandi Investimenti (RIGI).

Basi giuridiche e posti di lavoro

Secondo diversi analisti, nessuna regolamentazione potrà generare posti di lavoro se prima non si riprenderà il consumo. E sostengono che, anche se il RIGI avrà un effetto espansivo, non sarà immediato e potrebbe non avere effetti nemmeno quest’anno.

Assicurano inoltre che, sebbene l’inflazione sia in calo, l’occupazione comincia a essere la principale preoccupazione. Ciò nonostante il governo abbia iniziato a calibrare il livello di aggiustamento per evitare un calo ancora maggiore del reddito, dei consumi e dell’attività economica, ad esempio ritardando l’aggiustamento dei tassi.

Pertanto, gli analisti sostengono che il percorso più immediato verso una forte ripresa potrebbe avvenire solo attraverso una ricomposizione del reddito che stimoli i consumi. Sarebbe inoltre necessario, tra l’altro, migliorare la struttura fiscale e non lasciare che il tasso di cambio scenda ulteriormente. Nella migliore delle ipotesi, la ripresa inizierebbe nel secondo semestre ma sarebbe graduale.

Il rumore più grande si registra in campo fiscale, dal momento che il Senato ha rifiutato di approvare le iniziative sul reddito e sul patrimonio personale, chiave del nuovo schema progettato dal governo. Si prevede quindi che il governo insista su entrambe le tasse perché approvate in questo modo riducono la possibilità di abbassare la tassa nazionale e ci costringono a riconsiderare quali spese o entrate dovranno essere affrontate per mantenere l’equilibrio fiscale. Secondo alcuni analisti, a Deputati si potrebbe negoziare il sostegno al pacchetto fiscale in cambio del non porre il veto alla modifica delle pensioni promossa dall’opposizione.

D’altro canto, l’approvazione della Legge Base migliora le previsioni formulate di recente dagli analisti di FocusEconomics, per i quali è stata “chiave” la sanzione della Legge affinché il Paese cominci a decollare.

Secondo il rapporto, il forte aggiustamento fiscale effettuato dal Governo ha avuto un impatto positivo sulla proiezione dell’inflazione, che quest’anno è scesa di 9 punti percentuali e si chiuderà al 247% annuo. Questa revisione si basa su una tendenza al rallentamento dell’inflazione mensile, influenzata dalla politica fiscale restrittiva e dalle misure di aggiustamento economico implementate.

Il rapporto prevede inoltre che il dollaro ufficiale raggiungerà i 1.330 dollari quest’annoche implica una svalutazione più rapida rispetto all’attuale 2% mensile (crawling peg), per mantenere la competitività delle esportazioni in un contesto inflazionistico.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali