Il Governo sborserà quasi 90 milioni di dollari per stampare nuove banconote – La Brújula 24

Il Governo sborserà quasi 90 milioni di dollari per stampare nuove banconote – La Brújula 24
Il Governo sborserà quasi 90 milioni di dollari per stampare nuove banconote – La Brújula 24

La Banca Centrale (BCRA) ha lanciato la banconota da 10.000 dollari a maggio e prevede di introdurre la banconota da 20.000 dollari nel terzo trimestre dell’anno. Queste misure, annunciate dal governo di Javier Milei all’inizio dell’anno, mirano a “facilitare” le transazioni in un contesto di elevata inflazione nel paese.

Per stampare queste banconote, la Banca Centrale ha assunto due zecche all’estero: China Banknote Printing and Minting Corporation (che produce le banconote da 10.000 dollari – che portano i volti di Manuel Belgrano e María Remedios del Valle – e la banconota da 20.000 dollari – Juan Bautista Alberdi-) e Crane Valuta Malta Limited (che stampa anche un’altra parte dei documenti da 10.000 dollari).

Per quanto ne sapeva TN Accedendo ai documenti ufficiali della BCRA, questa entità ha ordinato un totale di 1.190 milioni di banconote di entrambi i tagli, che saranno suddivisi come segue:

  • 960 milioni di banconote da 10.000 dollari (media di 21 banconote per argentino).
  • 230 milioni di banconote da 20.000 dollari (media di 5 banconote per argentino).

Il costo totale della stampa sarà di circa 89.525.000 dollari. Di questo importo, 78.790.000 dollari andranno alla China Banknote Printing and Minting Corporation e 10.735.000 dollari andranno a Crane Valuta Malta Limited.

Una fonte della Banca Centrale ha affermato che l’introduzione di banconote di grosso taglio ridurrà notevolmente le spese logistiche, poiché sarà necessaria meno carta per coprire la stessa quantità di denaro in circolazione.

Con informazioni da TN

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gli utenti criticano il servizio ferroviario di Chillán per sospensioni e ritardi – La Discusión
NEXT Top 10: i voli più lunghi del mondo