È il robot umanoide più economico sul mercato e può essere tuo se sai come affrontare i suoi limiti

È il robot umanoide più economico sul mercato e può essere tuo se sai come affrontare i suoi limiti
È il robot umanoide più economico sul mercato e può essere tuo se sai come affrontare i suoi limiti

L’Unitree G1 è il robot umanoide più economico che puoi trovare sul mercato. Quali sono le sue caratteristiche principali?

L’Unitree G1 è disponibile sul mercato a 16.000 dollari per unità. Unitree

Unisciti alla conversazione

Il mercato della robotica non ha smesso di crescere nel tempo, ma la verità è che c’è ancora molta strada da fare. Sebbene Il concetto di robot è diventato popolare nel settore industriale, la verità è che ci sono più unità robotiche che si trovano nel segmento umanoide. Di seguito vogliamo presentarvi il modello più economico che potete trovare attualmente nel settore, che si chiama Unitree G1. Quali sono le sue caratteristiche principali e perché, forse, dovremmo aspettare?

Unitree G1, il robot umanoide che ora puoi acquistare sul mercato

Unitree è un’azienda che ha una lunga storia nello sviluppo di robot, ma già da tempo ha iniziato a specializzarsi in modelli umanoidi. Sebbene il modello H1 sia il modello più veloce che possiamo trovare nel suo catalogo, il G1 è diventato l’alternativa più economica già disponibile nel settore. Se vuoi ottenere un’unità, dovrai pagare 16.000 dollari.

Secondo le informazioni ufficiali su questo particolare modello, ha un’altezza moderata, il che può rappresentare un problema in un modello con queste caratteristiche. Se, ad esempio, vuoi allenare la sua tecnologia per lavare i piatti della cucina, sappi che non arriverà al bancone. Senza dubbio questo è il suo principale punto debole, anche se la verità è che ci sono alcuni difetti legati alla sua tecnologia. Un altro problema serio con questo dispositivo è la sua autonomia, poiché ha un batteria con capacità di 9.000 mAhleggermente inferiore alla somma di ciò che hanno due terminali.

Per quanto riguarda la sua capacità di evitare gli ostacoli, vale la pena evidenziare la presenza di una fotocamera di profondità Intel RealSense D435nonché la fornitura di una tecnologia LiDAR Livox-MID360. Grazie a questa tecnologia combinata può correre ad una velocità di circa due metri al secondo. A questo proposito è da segnalare come aspetto negativo la possibilità di portare solo due kg di peso per ogni movimento. Tenendo conto che il Tesla Optimus è stato creato per poter trasportare decine di kg ad ogni viaggio, questa caratteristica non è affatto positiva in questo caso.

Si prevede che nei prossimi mesi possano essere introdotti aggiornamenti che consentano a questo robot di svolgere compiti più complessi e con un tasso di efficienza più elevato. Questo è un primo passo che mira la democratizzazione di un settore che è ancora in una delle sue prime fasi. Nonostante i limiti che attualmente circondano questo modello, sembra evidente pensare che negli ultimi mesi sia avvenuto un salto tecnologico in relazione ai robot umanoidi.

Puoi seguire Tecno urbana su Facebook, WhatsApp, Twitter (X) oppure controlla il nostro canale Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità tecnologiche.

Unisciti alla conversazione

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali