Infodefensa frequenta il primo corso della Daniel Defense International University presso le strutture di Savannah

Nella settimana tra il 3 e il 6 giugno, Infodefensa.com frequentato esclusivamente il primo corso del Università Internazionale dell’azienda nordamericana Daniele Difesasituato all’interno delle proprie strutture alla periferia di Savannah (Georgia).

L’azienda nordamericana è riconosciuta in tutto il mondo per i suoi fucili di alta qualità e design innovativi, annoverando tra i suoi utilizzatori tutti i rami delle forze armate nordamericane, compreso il gruppo selezionato che costituisce Socom statunitenseche, come le oltre 15 forze speciali straniere, come quelle di Argentina, Costa Rica, Colombia e Repubblica Ceca, utilizzano esclusivamente i loro sistemi RIS II e RIS III .

Allo stesso tempo, più di 600 agenzie di polizia negli Stati Uniti e innumerevoli utenti militari in tutto il mondo utilizzano fucili nelle diverse versioni offerte. Il suo stabilimento, con più di 300mila piedi quadrati di superficie, dispone di una tecnologia all’avanguardia, con buona parte dei processi di costruzione robotizzati e un rigoroso controllo di qualità per garantire che i suoi prodotti soddisfino le rigorose esigenze del combattente moderno. . Nel settore civile, Daniel Defense rappresenta attualmente il 17% delle vendite di fucili commerciali AR-15 dagli Stati Uniti, producendone più di 100mila unità nel 2022 (per utenze civili, di polizia e militari).

Tra gli ultimi sviluppi nel mercato militare dell’azienda, la recente vendita di 5.000 fucili all’Ucraina nell’ambito di un programma della Dipartimento di Stato dagli Stati Uniti, unità già in produzione.

Allo stesso modo, Daniel Defense si è aggiudicata un contratto per lo sviluppo e la fornitura di fucili con un nuovo e innovativo sistema di selezione manuale del gas, basato su un requisito particolare per le forze speciali norvegesi. A livello latinoamericano, l’azienda sta competendo in diversi paesi per aumentare il numero dei sistemi Daniel Defense già in servizio, tra cui Argentina, Colombia e Brasile.

L’azienda ha recentemente lanciato due nuovi prodotti: la carabina PCC in 9mm, che pur non essendo ancora disponibile, ha già avuto molti ordini; e la pistola H9sviluppo di armi HudsonH9. Inoltre, nel breve e medio termine sono attese novità riguardanti nuovi calibri per le sue armi e nuove linee di business che potrebbero includere sistemi ottici.

Corso Universitario Internazionale Daniel Defense

Il corso offerto dall’azienda, il primo nel suo genere e con gentilezza Infodefensa.com è stato invitato come unico membro della stampa, insieme a rappresentanti civili, di polizia e militari della Repubblica Ceca, Slovacchia e Lituania, il suo scopo fondamentale è quello di fornire agli utenti le conoscenze necessarie sia per il funzionamento che per la manutenzione dei sistemi d’arma venduti dalla firma .

L’idea principale è che, dal decisore all’utente finale, conoscano profondamente i sistemi d’arma Daniel Defense, le loro caratteristiche e le ragioni per cui vengono selezionati dagli operatori più esigenti del pianeta. Per raggiungere questo obiettivo, il percorso inizia con la storia dell’azienda e del suo fondatore, Marty Daniele dove i loro valori personali sono profondamente enfatizzati, che fanno parte del DNA dell’azienda e si riflettono in un alto grado di impegno nei confronti del cliente, sia militare, di polizia o civile, garantendo la massima soddisfazione del cliente.

Giro della fabbrica

Come parte di questo processo educativo offerto da Daniel Defense, abbiamo visitato la fabbrica, con soste in ogni punto strategico della produzione delle sue armi, descrivendo in dettaglio i processi particolari che separano Daniel Defense dalla concorrenza, in particolare i suoi tubi martellati a freddo flottanti . e il design esclusivo dei suoi sistemi di protezione per le mani, in particolare il RISII E RISIIIoriginariamente selezionati dalle forze speciali nordamericane e ora si sono estesi a una moltitudine di paesi.

È importante evidenziare che buona parte del processo di costruzione delle armi prodotte in questo stabilimento è automatizzato, con una significativa presenza di robot che garantiscono la standardizzazione nella loro produzione, mantenendo costantemente i più alti livelli di qualità.

La fase successiva del corso prevede un corso di armaiolo, in cui si insegna il funzionamento completo dell’arma, il suo smontaggio, riarmo e le esigenze di manutenzione. Vengono inoltre presentati scenari di riparazione o potenziali guasti con le relative soluzioni. Entro la fine di questa parte del corso, gli studenti dovrebbero sentirsi a proprio agio nello smontare e rimontare completamente un fucile Daniel Defense. Mk18 o simili.

L’ultimo giorno del corso è consistito in una giornata di riprese live, che prevedeva la presenza del responsabile della formazione Ingranaggio della Forza Bluche ha effettuato dimostrazioni delle cinghie, dei giubbotti portapiatti e delle cinture che l’azienda sta attualmente commercializzando, in particolare nel mercato militare e di polizia, e diversi esercizi di addestramento, comprese manovre tattiche, sistemi di tiro M4 con silenziatore, tiro a distanze di 500 metri con fucili di precisione DeltaPro5 utilizzando munizioni Munizioni Norma incontro e prove con il fucile PCC e la pistola H9.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali