Il peso cileno viene scambiato in ribasso rispetto al dollaro dopo l’apertura del mercato

Il peso cileno viene scambiato in ribasso rispetto al dollaro dopo l’apertura del mercato
Il peso cileno viene scambiato in ribasso rispetto al dollaro dopo l’apertura del mercato

Dollaro in Cile (EFE/ Mauricio Dueñas Castañeda)

Brutto inizio di giornata per lui peso in Cile che ha iniziato la sessione del 18 giugno con scambi al ribasso contro il dollaro. La valuta statunitense ha recuperato terreno nei confronti della valuta cilena nelle prime ore di questo martedì.

Lui dollaro Americano viene negoziato all’inizio 934,08 pesos cileni in mediarappresentando quindi una variazione dello 0,22% rispetto al dato della seduta precedente, che era di 936,18 pesos.

In relazione alla redditività degli ultimi sette giorni, il dollaro Americano registra un aumento del 1,85%%motivo per cui da un anno continua ad accumulare un aumento 14,68%.

Analizzando questo dato con quello dei giorni precedenti, si ribalta il risultato del giorno precedente in cui si è registrato un incremento dello 0,06%, mostrando recentemente una mancanza di continuità nel risultato. Per quanto riguarda la volatilità degli ultimi giorni, è inferiore a quella raggiunta l’anno scorso (13,48%), il che indica che sta avendo un comportamento più stabile del solito negli ultimi giorni.

Dopo un anno senza crescita economicail Cile potrebbe avere una ripresa entro il 2024 e il 2025, secondo le previsioni dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE).

Egli prevede che le prospettive miglioreranno grazie all’aumento dei salari reali dovuto al diminuzione dell’inflazione e il calo dei tassi di interesse, che ha consentito ai cileni di aumentare i propri consumi.

Indica che la produzione aumenterà dell’1,8% e del 2,5% nel 2025. Le prospettive sono positive poiché la fiducia delle imprese è migliorata, così come la domanda di minerali, che sosterrà le esportazioni. Egli stima che il inflazione Raggiungerà l’obiettivo della banca centrale nella seconda metà del 2024, da quel momento in poi diminuirà a un ritmo più lento.

Lui Peso cileno Ha corso legale in Cile dal 1975, riprende l’uso del simbolo del peso ($) ed è regolata dalla Banca Centrale del Cile, che controlla la quantità di moneta coniata.

La moneta cilena fu istituita nel 1817 dopo l’indipendenza del paese, ma solo nel 1851 fu istituito il sistema decimale del peso cileno, che oggi è composto da 100 centavos. Col passare del tempo, la moneta è cambiata Attualmente viene conteggiato in pesos interi.

Ad oggi puoi trovare monete da 5, 10, 50, 100 e 500 pesos, quest’ultima fu la prima moneta bimetallica prodotta nel paese. Nel 2009 si tentò di coniare monete da 20 e 200 pesos, ma il progetto fu ripudiato dal Congresso. Nel frattempo, nel 2017 è stata approvata la sospensione dell’emissione di monete da 1 e 5 peso.

Allo stesso modo, nell’ottobre 2018 la Banca Centrale cilena ha annunciato che avrebbe avviato il ritiro dalla circolazione di monete da 100 pesosfabbricate tra il 1981 e il 2000, al fine di ridurne la coesistenza con le monete attuali, pur essendo ancora valide.

Per quanto riguarda le questioni economiche, il Cile ha avuto una forte risposta fiscale nel 2021, che gli ha permesso di crescere fino all’11,7%, rappresentando una delle riprese più rapide al mondo dopo la pandemia di coronavirus. Questa situazione si spiega con i consumi guidati dal ritiro dei fondi pensione e dal sostegno fiscale diretto.

Nonostante questo, la ripresa del mercato del lavoro è stata più lenta e l’inflazione ha colpito anche il Cile, alimentata da forti pressioni sulla domanda, aumenti dei prezzi delle materie prime, interruzioni delle forniture e il deprezzamento del peso, che alla fine lo ha portato ad avere il debito pubblico più alto degli ultimi tre decenni (37%).

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Estafan in UE con l’ex amministratore delegato di Aras
NEXT addio alle auto elettriche con questo nuovo motore