Secondo un sondaggio, oltre il 75% degli hotel negli Stati Uniti è privo di personale

Secondo un sondaggio, oltre il 75% degli hotel negli Stati Uniti è privo di personale
Secondo un sondaggio, oltre il 75% degli hotel negli Stati Uniti è privo di personale

In un contesto di forte domanda di viaggi, Quest’estate il settore dell’ospitalità americano continuerà a lottare per attrarre lavoratori.

Oltre il 75% degli alberghi dichiara di soffrire di carenza di personale, secondo i risultati dell’ultima indagine condotta dall’Istituto Associazione americana di hotel e alloggi, un gruppo di difesa dell’ospitalità con oltre 32.000 membri. Da loro, Il 13% afferma che la carenza è grave. L’AHLA ha intervistato 456 albergatori durante la settimana dal 16 al 24 maggio.

I risultati, pubblicati il ​​10 giugno, riflettono solo un leggero miglioramento rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, quando l’82% indicava una carenza di personale.

“Gli hotel stanno facendo tutto il possibile per attrarre e trattenere i lavoratori, Ma la persistente carenza di manodopera impedisce al nostro settore di soddisfare la domanda dei viaggiatori e di raggiungere il suo pieno potenziale economico.“, ha affermato Kevin Carey, presidente ad interim e amministratore delegato di AHLA, in una dichiarazione inviata via e-mail.

L’industria di ospitalità ha aggiunto 700 dipendenti nel maggio 2024, ma decine di migliaia di posti di lavoro negli hotel rimangono disponibili a livello nazionale. “I membri di Ahla hanno bisogno di aiuto per coprire i posti di lavoro vacanti in modo da poter mantenere ed espandere le proprie attività“Ha aggiunto.

Il servizio di pulizia, che è stato notevolmente ridotto durante la pandemia del virus Covid-19 ed è stato in qualche modo limitato con il ritorno dei viaggiatori, è quello che necessita di più personale, secondo il 50% degli hotel intervistati da Ahla. Seguono le postazioni di accoglienza e poi quelle culinarie.

Per superare le difficoltà di reclutamento, Oltre l’85% degli hotel ha segnalato un aumento dei salari negli ultimi sei mesitra gli altri vantaggi quali maggiori benefit, orari flessibili e bonus alle assunzioni.

Dal 2019, gli stipendi del settore alberghiero sono cresciuti del 32%. Ciò supera la media nazionale; i ricavi in ​​tutti i settori sono aumentati solo del 25%. La paga oraria media per i dipendenti degli hotel era di 23,76 dollari l’ora nel marzo 2024, rispetto ai 17,98 dollari l’ora di cinque anni fa.

Tuttavia, l’esodo dei lavoratori continua: una recente analisi della Camera di commercio degli Stati Uniti mostra che i lavori nel settore del tempo libero e dell’ospitalità hanno il tasso di abbandono più alto di tutti i settori, con il 4,5% proveniente da lavori abbandonati da luglio 2022. Si tratta di quasi il doppio del logoramento del settore al dettaglio (2,3%) e del triplo di quello finanziario (1,3%).

Ahla sostiene che il Congresso approvi una serie di progetti di legge per espandere il bacino dei lavoratori. Le misure proposte eliminerebbero, in parte, il tetto di 66.000 visti H-2B per i lavoratori temporanei, estenderebbero a tre anni il periodo di certificazione per i titolari di visto H-2B e Renderebbero più semplice per i richiedenti asilo qualificati lavorare negli Stati Uniti, a partire da 30 giorni dalla loro richiesta.

Ad oggi, secondo un rapporto Ahla del 7 giugno, sono vacanti più di 190.000 posti di lavoro negli alberghi. Il rapporto menziona una carenza di manodopera a livello nazionale, con 8,1 milioni di posti vacanti negli Stati Uniti nell’aprile 2023 e solo 6,5 milioni di disoccupati per coprire tali posizionisecondo il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Elon Musk cerca lavoratori argentini e paga fino a 3.300 dollari al mese: come iscriversi e quali sono i requisiti
NEXT Banco Estado annuncia i massimali per trasferimenti e vaglia postali