inizia la costruzione del primo impianto Natrium

inizia la costruzione del primo impianto Natrium
inizia la costruzione del primo impianto Natrium
  • Situato nel Wyoming, il primo impianto di Natrium ha già iniziato la costruzione

  • Per Bill Gates, questa produzione a base di sodio sarà il futuro dell’energia pulita

Non è più solo un’idea. Il primo impianto Natrium è già in funzione. Per Bill Gates il futuro dell’energia risiede in questi reattori nucleari al sodio. Né energie rinnovabili né fusione nucleare. Il magnate lavora da decenni su questa soluzione energetica pulita ed economica e ora ha fatto il primo passo per lanciarla.

TerraPower inizia la costruzione del suo stabilimento nel Wyoming. L’azienda fondata da Bill Gates che si basa su Natrium è TerraPower. Lo scorso giugno hanno annunciato di essere passati dalla fase di progettazione a quella di costruzione.

Il primo stabilimento di TerraPower sarà a Kemmerer, nel Wyoming. Si tratta di una cittadina mineraria degli Stati Uniti dove verrà lanciato il primo impianto che ospiterà il reattore modulare a base di sodio.

Lo stesso Bill Gates pose la prima pietra. “Aspetto questo giorno da quasi 20 anni”, ha spiegato lo stesso Gates al momento dell’inizio della costruzione dell’impianto. Alla cerimonia si sono incontrati diversi dirigenti di TerraPower. “Il progetto nucleare più avanzato del mondo”, secondo Gates.

Fare clic per andare al messaggio

5 anni di costruzione. Il lancio di Natrium è un processo che richiederà, come previsto da TerraPower, circa cinque anni. La prima fase è l’installazione del test a Kemmerer. A Wilmington, nella Carolina del Nord, verrà fornito il combustibile tramite la società GE Hitachi, che collabora al progetto, e infine ci sarà una terza sede per il reattore nucleare della Natrium.

In totale, per realizzare il progetto saranno necessari circa 1.600 lavoratori. Una volta operativo, l’impianto avrà bisogno di circa 250 lavoratori al giorno.

In assenza di autorizzazione per la parte nucleare. La costruzione degli impianti è già iniziata, ma non quella del reattore nucleare. All’inizio del 2024, TerraPower ha chiesto alla Commissione di regolamentazione nucleare degli Stati Uniti il ​​permesso di costruire il suo reattore nucleare, cosa che non hanno ancora ottenuto.

Un impianto fino a 500 MW. Il reattore Natrium sarà raffreddato al sodio e offrirà un sistema di accumulo di energia a base di sali fusi fino a 345 MW, che potrà essere aumentato fino a 500 MW se necessario.

Per darci un’idea, questa energia è sufficiente per rifornire circa 400.000 case. Secondo Chris Levesque, amministratore delegato di TerraPower, questa centrale sarà tre volte più piccola delle centrali nucleari tradizionali, offrirà la stessa energia pulita e costerà la metà della generazione nucleare.

A Xataka | Il più grande progetto di fusione nucleare è fallito prima della prima accensione. ITER ha bisogno di un decennio per apportare cambiamenti

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Innovazione e sostenibilità: la polizia di Santiago del Estero presenta la sua prima pattuglia 100% elettrica
NEXT 500.000 tonnellate e 500 GWh che potrebbero farci diventare oro