Crollo dei collocamenti a tempo determinato a giugno | Tassi di interesse negativi rispetto all’inflazione e aumento dei dollari finanziari

Crollo dei collocamenti a tempo determinato a giugno | Tassi di interesse negativi rispetto all’inflazione e aumento dei dollari finanziari
Crollo dei collocamenti a tempo determinato a giugno | Tassi di interesse negativi rispetto all’inflazione e aumento dei dollari finanziari

Nel mese di giugno si è registrato un forte calo del 52% dei collocamenti a tempo determinato, dall’aumento dei prezzi del dollaro blu e finanziario, che si è attestato attorno al 12%. Secondo i dati della Banca Centrale, le condizioni fisse hanno registrato un calo reale del 7,6% e hanno registrato il loro peggior calo annuale del 51,7%.

Nel frattempo, il depositi a vista Hanno mantenuto un trend di crescita del 5,1% reale mensile ma in rallentamento rispetto a maggio (9,6%). Da parte loro, i depositi remunerati in FCI hanno registrato una certa ripresa dopo due mesi di calo mensile con una crescita mensile reale del 4,6%.

In termini annuali è l’unico a mostrare un aumento reale del 28,6%. Da parte loro, i depositi in dollari sono aumentati mensilmente dell’1,2% alla fine del mese (207 milioni di dollari), per un totale di 17,9 miliardi.

Il mercato ritiene che un ulteriore calo dell’inflazione e il ritorno a tassi reali positivi possano lasciare alle spalle la crisi tassi negativi per favorire l’accesso ai depositi vincolati, che continuano ad essere su un livello inferiore rispetto allo scorso anno. I depositi remunerati dalla FCI hanno invece registrato un calo a causa del calo del tasso di rendimento.

Loro Scadenze fisse Nelle banche offrono una media del 31% annuo, che rappresenta il 2,5% mensile. Perdono così rispetto ad un’inflazione stimata per giugno del 5%.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Sorpresa per chi vuole avere una casa: può acquistarla a un prezzo inferiore a quello commerciale
NEXT Tabella dei prezzi 2024 per l’acquisto e la vendita di monete