L’influencer Inessa Polenko muore mentre si fa un selfie su una scogliera

L’influencer Inessa Polenko muore mentre si fa un selfie su una scogliera
L’influencer Inessa Polenko muore mentre si fa un selfie su una scogliera

Una nuova tragedia colpisce il mondo degli influencer. La russa Inessa Polenko, 39 anni, è morta questo fine settimana nella città di Gragy, nello stato della Georgia (Stati Uniti). dopo essere caduto da un dirupo dove cercava il meglio autoscatto da condividere sui loro social network dove accumulano migliaia e migliaia di follower.

Secondo diversi media, tra cui The Sun, il popolare creatore di contenuti specializzato in viaggi e stile di vita attraversato senza alcun tipo di precauzione la barriera di sicurezza che vietava l’accesso alle zone più pericolose del luogo. Inessa Polenko lo ignorò e proseguì per la sua strada senza immaginare che avrebbe posto fine alla sua vita nel modo più tragico.

E il russo caduto da un’altezza di cinquanta metri che causò numerosi feriti. Le squadre di emergenza hanno lavorato rapidamente per trasportare la giovane all’ospedale più vicino, anche se senza successo poiché l’influencer è morta poche ore dopo.

“È impossibile da credere”, “Che tu possa riposare in pace e in un cielo luminoso”, “Sei per sempre nel mio cuore” oppure “Anima brillante, fa molto male”, sono alcuni dei tanti messaggi che si possono leggere nell’ultima pubblicazione della giovane in cui i suoi follower piangono la perdita della loro influencer preferita.

Questa era Inessa Polenko

Specialista in cosmetici, bellezza e lifestyle, Inessa Polenko non solo ha investito le sue giornate nella creazione di contenuti per la sua vasta community sui social network, ma anche Si guadagnava da vivere come estetista a Mosca, la sua città natale. Inoltre, aveva una grande passione per i viaggi e la scoperta di nuovi paesi, come si evince dal suo profilo Instagram in cui ha fotografie di luoghi come l’Egitto, la Crimea o Dubai.

Non è la prima volta che una situazione del genere si verifica negli Stati Uniti. Da mesi, infatti, la Biblioteca Nazionale di Medicina del Paese americano si batte per realizzarla un elenco di “aree vietate per i selfie” in luoghi pericolosi come montagne o edifici molto alti al fine di ridurre le morti in condizioni simili. Sembra però che gli influencer continuino a ignorare le regole per rispettare la famosa frase “tutto per uno”. Piace”.

Segui il Canale Diario AS su WhatsAppdove troverai tutto lo sport in un unico spazio: l’attualità del giorno, l’agenda con le ultime notizie sugli eventi sportivi più importanti, le immagini più straordinarie, le opinioni dei migliori marchi dell’AS, reportage, video, e un po’ di umorismo di tanto in tanto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Discreta e orgogliosa dell’eredità familiare: questa è Jazmín, la talentuosa nipote di Juan Alberto Badía
NEXT Scandalo a Cannes: Massiel Taveras ha spintonato una guardia mentre era vestito con un’immagine di Gesù