Il principe Harry festeggia i 10 anni degli Invictus Games a Londra, ma non vedrà il padre | Persone

Il principe Harry festeggia i 10 anni degli Invictus Games a Londra, ma non vedrà il padre | Persone
Il principe Harry festeggia i 10 anni degli Invictus Games a Londra, ma non vedrà il padre | Persone

Il principe Henry (Londra, 39 anni) è atterrato questo martedì, 7 maggio, a Londra per celebrare il decimo anniversario degli Invictus Games, l’evento sportivo da lui fondato per i soldati feriti in combattimento. Non approfitterà però del viaggio, dopo circa 10 ore di volo dalla California, per incontrare suo padre, il re Carlo III, che a 75 anni è in cura per il cancro e che ha visto solo una volta dai tempi del monarca ha reso pubblica la notizia della sua malattia all’inizio di febbraio. La causa, secondo un portavoce del Duca di Sussex e riportata dai media britannici come the Mail giornaliera O Il telegrafoè l’agenda “densa” del re nei giorni in cui il figlio minore sarà sul suolo britannico.

Enrico d’Inghilterra è arrivato questa mattina a Londra con un volo proveniente dagli Stati Uniti, dove risiede in California dal 2020 con la moglie, Meghan Markle, e i loro due figli, Archie e Lilibet. “Sebbene siano stati gli impegni di Invictus Games a riportarlo nel Regno Unito, sperava ardentemente che la visita gli avrebbe permesso anche di incontrare suo padre”, ha pubblicato. Il telegrafo. Ma, alla fine, non sarà possibile. “In risposta alle numerose domande e alle continue speculazioni sul fatto se il Duca si riunirà o meno con suo padre mentre si trova nel Regno Unito questa settimana, sfortunatamente ciò non sarà possibile a causa del fitto programma di Sua Maestà”, ha detto un portavoce di Enrique. La fonte aggiunge che “il duca, ovviamente, è a conoscenza del programma di impegni (del re) e di altre varie priorità e spera di vederlo presto”. Carlos III ha ripreso la sua attività pubblica proprio la settimana scorsa, quasi tre mesi dopo averla sospesa a causa della sua malattia.

Il miglior figlio del monarca britannico dovrebbe essere impegnato nella sua città natale partecipando agli incontri legati agli Invictus Games, a cui partecipano ex soldati di guerra feriti in combattimento. La prima tappa del suo arrivo nella capitale è stata questo martedì, presso la sede dell’Antica ed Onorevole Compagnia d’Artiglieria, per un vertice nel quale ha tenuto un discorso emozionante. “È stato un onore vedere la Invictus Games Foundation crescere nel corso degli anni; “Ciò che era iniziato come una visione per onorare il coraggio e la resilienza del personale di servizio e dei veterani feriti e malati è sbocciato in un’organizzazione internazionale costruita sulla speranza, sulla forza e sull’unità”, ha assicurato al suo pubblico. “Insieme, abbiamo creato un’eredità che trascende lo sport; una comunità che abbraccia la compassione, il rispetto e la fiducia incrollabile nel potere dello spirito umano”, ha aggiunto a proposito di un concorso che ha trasformato in oggetto di un documentario nell’ambito del suo accordo con Netflix.

Domani, mercoledì, Enrico d’Inghilterra parteciperà a un evento del Ringraziamento per celebrare il decimo anniversario dei Giochi presso la Cattedrale di St. Paul a Londra, dove terrà una lettura. Secondo diversi media britannici, avrebbe invitato la sua famiglia, ma tutto indica che non parteciperanno. Il re, dal canto suo, ha un programma “intenso” questa settimana che gli lascerà poco spazio per possibili incontri con il figlio più giovane, secondo Buckingham Palace. Mercoledì sarà probabilmente a Londra per la consueta udienza settimanale con il primo ministro Rishi Sunak e giovedì, in linea di principio, avrà un impegno pubblico fuori Londra. Carlos ha ripreso la sua agenda ufficiale, che “sarà gestita con attenzione per ridurre al minimo ogni rischio per la sua salute”, il 30 aprile, dopo quasi tre mesi in cui si è limitato alle udienze di palazzo e agli eventi familiari. Sta anche continuando la sua cura contro il cancro, che prevede regolari visite ospedaliere.

Il telegrafo sottolinea che non vi sono dubbi che il duca di Sussex sperasse di poter incontrare Carlo III, che ha visto l’ultima volta il 6 febbraio a Clarence House, la residenza dove il monarca trascorre la notte quando è a Londra e che apparteneva alla sua giorno a sua nonna, la regina madre. Lo ha fatto poche ore dopo che Buckingham Palace ha annunciato la malattia del re, ma l’incontro tra i due è durato appena mezz’ora. “Sono grato di aver potuto salire su un aereo, andare a trovarlo e passare del tempo con lui”, ha detto 10 giorni dopo in un’intervista per il programma Buon giorno America dall’ABC. Ha anche promesso che sarebbe andato a trovarlo prossimamente, ma quel futuro prossimo, per ora, dovrà aspettare ancora un po’. Inoltre, gli esperti consultati dai media britannici escludono anche un incontro tra Enrique, suo fratello maggiore, il principe William, e sua cognata, Kate Middleton, anche lei in cura per il cancro di cui aveva annunciato di soffrire dal 22 marzo

Dopo questa visita di due giorni in quella che è stata la sua casa per decenni, giovedì Enrique volerà in Nigeria per un viaggio che si concentrerà anche sugli Invictus Games. Ad accompagnarlo lì sarà la moglie Meghan Markle.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Benjamín Vicuña ha rivelato il problema che lui e Pampita affrontano a causa del figlio Bautista: “Nessuno me lo ha detto”
NEXT Con una lettera aperta Emilia Attias ha rotto il silenzio dopo la separazione da Turco Naím