L’incrocio tra il “marito di Pampita” e il “fidanzato di Lali”: c’era tensione in quella crepa?

L’incrocio tra il “marito di Pampita” e il “fidanzato di Lali”: c’era tensione in quella crepa?
L’incrocio tra il “marito di Pampita” e il “fidanzato di Lali”: c’era tensione in quella crepa?

Scritto in SPETTACOLI Lui 21/05/2024 · 12:27

Anche se uno – Pedro Rosemblat – è kirchnerista e l’altro – Roberto García Moritán – si trova sul lato opposto dell’arco politico (è ministro dello Sviluppo Economico della città di Buenos Aires governata da Jorge Macri) a suo tempo c’erano La scintilla tra i due non era per una questione politica o ideologica. Fu allora che Pedro volle prendere le distanze dall’inevitabile soprannome di “fidanzato di Lali” con cui cominciò a essere menzionato dai media a causa del peso logico della fama del cantante, e diede come esempio ciò che non voleva gli capita il caso del “marito di Pampita”. In ogni caso, non è stata Moritán a rispondere, ma Pampita, assicurando che a suo marito non dispiaceva essere menzionato per quel ruolo poiché “è molto orgoglioso di esserlo”.

Con questo piccolo incidente come sfondo, entrambi si sono incrociati di nuovo, ciascuno accompagnato dal proprio partner stellare. Era la prima di Felicidades, lo spettacolo con Griselda Siciliani, Adrián Suar, Benjamín Vicuña, Jorgelina Aruzzi e Peto Menahem. Pedro e Lali avevano già preso posto nella platea del Teatro Nazionale quando entrarono Pampita e Moritán, che sedevano una fila più avanti, molto vicini. Pampita salutò entrambi, cosa che non si vede nel video, e Moritán, pochi secondi dopo, baciò Lali e le strinse la mano in modo cordiale, pur mantenendo una certa distanza da Rosemblat, che non voleva o non ho avuto il tempo di salutarli.

Moritán e Pampita (RS Foto)
Lali ha posato senza Pedro con lo striscione dell’opera (RS Photos)
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Calu Rivero ha mostrato come sta procedendo la sua seconda gravidanza
NEXT gli aneddoti degli ultimi atti in onore della proclamazione di Filippo VI