Muore a 43 anni Claudio Iturra: l’avventuriero cileno era noto per i suoi programmi di viaggi intorno al mondo

Questo 23 maggio È stata segnalata la morte di Claudio Iturra Jáuregui (43 anni) a seguito di un infarto. La triste notizia è stata confermata da diverse celebrità e vicino all’avventuriero, tra cui Raquel Argandoña e Jordi Castell. È stato riconosciuto per i suoi programmi di sopravvivenza e per i viaggi in varie destinazioni in tutto il mondo.

Iturra ha avuto una carriera significativa nel settore televisivo. Ha lavorato per nove anni presso la società di produzione Kike 21 di Mega, dove ha iniziato come assistente durante il tirocinio professionale, per poi approdare alla produzione. In questa società di produzione, ha partecipato a programmi come Morande in compagnia E IL Legge della giunglaessendo produttore del secondo per quattro anni.

Controlla anche

In La legge della giungla, Iturra ha avviato la sua popolare sezione di sopravvivenza nell’aprile 2008, parzialmente ispirata dal programma L’uomo contro Selvaggio da Discovery Channel, che gli è valso il paragone con Bear Grylls. Prima di avventurarsi in televisione, l’avventuriero cileno ha completato un corso di sei mesi nella brigata delle operazioni speciali dell’esercito cileno.

All’inizio degli anni 2010, Claudio Iturra ha fondato, insieme al giornalista Gonzalo Feito, la società di generazione di contenuti Ratz Media, con lo scopo di commercializzare i suoi documentari. Nel 2011 l’avventuriero ha partecipato al reality show “Anno 0” in qualità di responsabile dell’esecuzione di test estremi per i partecipanti. Successivamente, nel 2012, ha preso appunti per il programma Chilevisión “Sin vergogna”.

Dopo, Claudio Iturra è tornato su Canale 13 per ospitare diversi programmi incentrati sull’esplorazione di diverse civiltà in tutto il mondo.. Questi programmi includono Cultura selvaggia, cultura sacra E Cultura millenaria. L’avventuriero Ha affermato che dal 2015 ha smesso di maneggiare animali a causa della “maturazione della nostra consapevolezza ambientale”.

Ingrandire

Gli ultimi progetti dell’avventuriero cileno

Nel 2016, Presentato Iturra Cultura selvaggia nel XIII sec Meraviglie del mondo su Canale 13. Nell’ottobre dello stesso anno, insieme alla sua squadra, ha fondato l’agenzia di viaggi Masai Travel, con l’obiettivo di ricreare le esperienze mostrate nei loro programmi televisivi. La prima destinazione di questa agenzia è stata l’Amazzonia boliviana.

Nel 2017, Claudio Iturra ha iniziato ad animare El Transiberiano, un programma in cui ha girato la Russia. Un anno dopo, nel 2018, ha iniziato a presentare Itinerario 5, un programma dedicato al viaggio attraverso il Cile da Arica a Punta Arenas.

La notizia di la morte di Claudio Iturra ha generato un grande impatto sulla comunitàricordandolo non solo come avventuriero e produttore di contenuti, ma anche come persona appassionata della natura e dell’esplorazione del mondo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Nancy Dupláa ha sorpreso confessando chi è l’attore che bacia meglio nella narrativa argentina