Scandalo a Cannes: Massiel Taveras ha spintonato una guardia mentre era vestito con un’immagine di Gesù

Scandalo a Cannes: Massiel Taveras ha spintonato una guardia mentre era vestito con un’immagine di Gesù
Scandalo a Cannes: Massiel Taveras ha spintonato una guardia mentre era vestito con un’immagine di Gesù

L’attrice e modella dominicana è stata protagonista di un momento spiacevole a Cannes con una guardia di sicurezza e ha già avuto problemi in passato con altre celebrità. Credito: @Ricky89841208

Il tappeto rosso di Festival del cinema di Cannes è diventata teatro di un altro incidente con una guardia di sicurezza, la stessa precedentemente coinvolta in uno scontro con il cantante Kelly Rowland. In questa occasione, l’attrice dominicana Massiel Taveras È stata protagonista di un episodio diventato subito virale sui social.

Il video, ampiamente condiviso su piattaforme social come Twitter, ha catturato il momento in cui Taveras salì le scale del Palais des Festivals con un abito bianco, di cui spiccava lo strascico far stampare l’immagine di Gesù. Mentre mostrava questa parte estremamente suggestiva del suo outfit, la guardia di sicurezza le si è avvicinata, indicandole a gesti che avrebbe dovuto continuare la sua passeggiata sul tappeto rosso.

Il video dell’alterco tra Taveras e la guardia di sicurezza è diventato rapidamente virale sui social network come Twitter. (Crediti: Instagram/masieltaveras)

L’attrice però non ha obbedito subito e, dopo uno scambio di parole con la guardia, si può vedere nel video come Taveras spinga più volte il braccio della guardia. La situazione è diventata più tesa quando la guardia ha tentato di spostare nuovamente Taveras per consentire il flusso degli altri ospiti, al che l’attrice ha risposto con parole più spinte e accese.

Questo nuovo alterco segue un precedente incidente durante il festival, in cui la stessa guardia ha avuto uno scambio altrettanto teso con Kelly Rowland. Durante la première di Marcello MioRowland è stata costretta a muoversi sul tappeto rosso puntando il dito contro la guardia, visibilmente turbata dal suo trattamento.

Kelly Rowland ha avuto un litigio con una guardia di sicurezza. Il cantante ha suggerito che si trattasse di un atto di razzismo. Credito: @MrPopOfficial

In una successiva intervista con Stampa associata al gala dell’amfAR Cannes, Rowland ha commentato l’incidentent. “La donna sa cosa è successo. “So cosa è successo”Rowland ha spiegato. “Ho un limite e mi attengo a quei limiti, e basta.”ha aggiunto la cantante americana.

Rowland ha anche sottolineato la disparità di trattamento rispetto agli altri addetti ai tappeti: “C’erano altre donne che hanno assistito a quel tappeto che non mi somigliavano e non sono state rimproverate, spinte o detto di andarsene.”ha detto il cantante, lasciando intendere che si sia trattato di un alterco generato dal razzismo.

La Rowland ha criticato la disparità di trattamento sul red carpet di Cannes, segnalando nelle sue dichiarazioni un possibile caso di razzismo. (Crediti: REUTERS/Clodagh Kilcoyne)

Il Festival di Cannes, iniziato il 14 maggio e che durerà fino al 25 maggio, è stato un palcoscenico pieno di momenti memorabili sia sul grande schermo che fuori. Nelle ultime settimane sono apparsi diversi personaggi come Meryl Streep, Sebastian Stan e gli attori di Furiosa: dalla saga di Mad Max, Chris Hemsworth ed Elsa Pataky hanno salito le famose scale del festival.

Gli incidenti sul tappeto rosso hanno messo ancora una volta al centro l’attenzione sul controllo e sulla sicurezza nei grandi eventi, dove il flusso costante di celebrità e media richiede una logistica e un controllo estremamente precisi. Tuttavia, la gestione di situazioni con personaggi pubblici rimane una questione delicata, spesso soggettiva, dove la percezione del trattamento può variare notevolmente a seconda della persona e del contesto.

Il red carpet di Cannes è da sempre protagonista di diversi eventi che non sono passati inosservati agli occhi dei partecipanti e del mondo. (Credito: Stephane Cardinale – Corbis/Corbis tramite Getty Images)

Alla cerimonia di chiusura del 77° Festival di Cannes, Sean Baker ha vinto la Palma d’Oro per il suo film Anora, una commedia sulle lavoratrici del sesso. Un emozionato Baker ha ringraziato la giuria e ha espresso la sua ammirazione per Francis Ford Coppola e David Cronenberg. Allo stesso modo, Greta Gerwig, presidente della giuria, ha elogiato il film per la sua struttura classica e l’autenticità.

Lui Grande premio è stato assegnato a Tutto ciò che immaginiamo come luce di Payal Kapadia, che ha espresso solidarietà ai lavoratori del festival nel suo discorso di accettazione. Il melodramma politico iraniano Il seme del sacro fico di Mohammad Rasoulof ha ricevuto il premio speciale della giuria.

Sean Baker ha vinto la Palma d’Oro per il suo film Anora, un’eccezionale commedia sulle lavoratrici del sesso. (Crediti: REUTERS/Stephane Mahe)

Le star femminili di Emilia Perez di Jacques Audiard (Adriana Paz, Zoe Saldaña, Selena Gomez e Karla Sofía Gascón) ha vinto il premio come migliore attriceessendo Gascón il prima attrice trans a vincere a Cannes. Emilia Perez Ha ricevuto anche il premio della giuria. Jesse Plemons ha vinto il premio come miglior attore per il suo ruolo in Tipi di gentilezza di Yorgos Lanthimos.

Inoltre, George Lucas ha ricevuto la Palma d’Oro onorariaPresentato da Francis Ford Coppola, in riconoscimento del suo contributo al cinema. È stato questo uno dei momenti più emozionanti e memorabili della serata di gala di premiazione, che anche quest’anno si è rivelata ricca di sorprese nella settima arte.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Nancy Dupláa ha sorpreso confessando chi è l’attore che bacia meglio nella narrativa argentina