Tinashe si sta dirigendo verso il tanto atteso successo globale con “Nasty” – jenesaispop.com

Tinashe si sta dirigendo verso il tanto atteso successo globale con “Nasty” – jenesaispop.com
Tinashe si sta dirigendo verso il tanto atteso successo globale con “Nasty” – jenesaispop.com

I movimenti di oggi nelle classifiche globali di Spotify includono l’ingresso di ‘Please Please Please’ di Sabrina Carpenter al numero 9 – il miglior debutto della sua carriera – e di ‘Never Let Go’ di Jung Kook al numero 14: i BTS potrebbero essere in pensione mentre fanno il servizio militare, ma i suoi membri continuano a segnare successi nelle classifiche senza sudare.

Anche Tinashe sta festeggiando, poiché la virale “Nasty” sta diventando il suo più grande successo negli ultimi dieci anni. Su Spotify negli Stati Uniti è appena entrata nella top 100 – è alla posizione 94 – ma, in più, la canzone ha appena debuttato nella lista globale, precisamente alla posizione 179, segnando quasi 1,42 milioni di riproduzioni.

Il successo di ‘Nasty’ su scala globale è incipiente, ma la sua inclusione nella Today’s Top Hits – la playlist più ascoltata al mondo – è già una realtà e garantisce che la sua scalata alle classifiche sia tutt’altro che finita. Negli Stati Uniti si può parlare di un piccolo fenomeno grazie alla danza virale e all’uso del ritornello “It’s Someone gonna match my freak” in vari meme.

Tinashe ha impiegato 10 anni per realizzare qualcosa che somigliasse a un successo. E con ‘Nasty’ segna il traguardo di lasciare gli Stati Uniti: sebbene ‘2 On’ rimanga la sua canzone più popolare, ‘Nasty’ rappresenta la prima volta che inserisce un singolo nella classifica globale di Spotify. In termini di classifiche “reali”, per lo meno, la sua svolta nella Billboard Hot 100 dovrebbe essere vicina.

Negli ultimi giorni, celebrità come Camila Cabello, Orville Peck e Naomi Campbell si sono unite al virale ‘Nasty’. Tra le curiosità, su TikTok è circolato anche un mash-up di ‘Nasty’ con… ‘Space Song’ dei Beach House.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Echarri, Dupláa e la loro passione per i viaggi all’estero: “Continueremo a far arrabbiare il gorilla”
NEXT Nuove dimissioni in Human Capital: se ne va l’ex manager di Charly García