Noel Gallagher attacca il pubblico “svegliato” di Glastonbury: “Piccoli idioti che sventolano bandiere”

Noel Gallagher attacca il pubblico “svegliato” di Glastonbury: “Piccoli idioti che sventolano bandiere”
Noel Gallagher attacca il pubblico “svegliato” di Glastonbury: “Piccoli idioti che sventolano bandiere”

Noel Gallagher non è d’accordo con l’orientamento politico del Festival di Glastonbury quest’anno (Getty Images/REUTERS)

Noel Gallagher, fondatore di Oasi insieme al fratello Liam, ha alzato la voce contro il Festival di Glastonburydescrivendolo come “troppo sveglio (progressivo)”, durante un’intervista al quotidiano Il Sole.

Il musicista, che ha partecipato al festival quest’anno e ha debuttato come solista nel 2022, ha espresso il suo disagio nei confronti manifestazioni politiche presenti ai concerti, catalogandoli come “un po’ predicativo e con qualche segnale di virtù”.

Il cantante e chitarrista degli Oasis ha invitato gli artisti ad evitare manifestazioni politiche durante i loro concerti a Glastonbury (AP/Aurea Del Rosario)

Gallagher ha espresso il suo disappunto per l’inclusione di messaggi politici nella musica, dicendo: “Non mi piace (la politica) nella musica, piccoli idioti che sventolano bandiere e fanno dichiarazioni politiche”.

Ha esortato gli artisti a concentrarsi sull’esecuzione della propria musica e a lasciare da parte i proclami politici. Nonostante le sue critiche, Noel Gallagher ha elogiato il festivalevidenziando che si tratta di “probabilmente la cosa migliore in Gran Bretagna a parte la Premier League”.

“Piccoli idioti che sventolano bandiere e fanno dichiarazioni politiche”, ha dichiarato il musicista britannico in un’intervista a The Sun (REUTERS/Dylan Martinez)

Nella stessa intervista al tabloid britannico ha anche rivolto le sue critiche Dave Grohl Di I combattenti di Foo, che ha espresso il desiderio di una reunion degli Oasis. In tal senso, ha chiesto a Grohl di “smettere di intromettersi” negli affari della band.

“Sapere che sono là fuori da qualche parte, ma quello Non si riuniscono per fare ciò che tutti vorrebbero così tanto. Io dico: voi tutti [son] sciocchi”Grohl ha detto dei fratelli Gallagher.

Dave Grohl ha definito i fratelli Gallagher “imbecilli” per non essersi incontrati e Noel gli ha chiesto di restare fuori dalla questione (AP/Leo Correa, file)

Quest’anno, Il Glastonbury Fu teatro di numerose espressioni politiche. Uno degli atti più significativi è stato compiuto da Banksyche ha lanciato a zattera gonfiabile con manichini migranti durante gli spettacoli Inattivo e Piccolo Simzcome critica alla politica di immigrazione del governo britannico.

In risposta, Il ministro degli Interni James Cleverlyha descritto l’azione come “vile e inaccettabile”. L’artista ha difeso la sua performance e ha criticato la detenzione di una nave di salvataggio reale da parte delle autorità italiane.

Banksy ha lanciato una zattera gonfiabile con manichini di migranti in segno di protesta a Glastonbury (Screenshot)

Inoltre Banksy, anche altri artisti hanno rilasciato dichiarazioni politiche durante il festival. La banda Inattivo ha condotto un canto contro la monarchia, mentre Damon Albarn dei Blur ha interrogato il pubblico sul conflitto israelo-palestinese e ha criticato la leadership degli “ottuagenari” in riferimento all’imminente competizione elettorale statunitense.

Lui Festival di Glastonbury Ha sempre mantenuto uno stretto rapporto con le cause politiche, soprattutto ambientali. L’organizzazione Pace verde ha una presenza significativa ogni anno, e sul palco Campo sinistroa cura di Billy Braggospita discussioni su argomenti di attualità.

Il Festival di Glastonbury è noto per il suo sostegno alle cause politiche di sinistra (REUTERS/Dylan Martinez)

Dal 1981 la manifestazione musicale collabora con l’ Campagna per il disarmo nucleare (CND)un’organizzazione a cui l’organizzatore Michael Eavis attribuisce gran parte del successo iniziale del festival.

Lui Festival di Glastonburynoto per la sua lunga tradizione di supporto cause politiche di sinistra, continua ad essere un punto d’incontro tra attivismo ed espressione artistica. L’integrazione di questi elementi genera sia sostegno che controversia, riflettendo tensioni più ampie nella società.

Dua Lipa ha celebrato il suo debutto come headliner al Glastonbury 2024, descrivendolo come un sogno diventato realtà (Scott A Garfitt/Invision/AP)

Per tre giorni, il festival a Worthy Farm, nel Somerset, ha accolto migliaia di spettatori desiderosi di vedere una varietà di artisti.

Quest’anno l’evento ha visto la partecipazione di grandi nomi come Cindy Lauper e I Keaneoltre al gruppo k-pop DICIASSETTE, esibendosi per la prima volta sul Pyramid Stage. La boyband sudcoreana, nota per i suoi record di vendite nel 2023, ha conquistato un nuovo pubblico con la sua energia e le sue coreografie sincronizzate.

Allo stesso tempo, Dua Lipa ha celebrato il suo debutto come artista principale nel 2024 2025mostrando la sua eccitazione e descrivendolo come un sogno diventato realtà.

I Coldplay hanno battuto un record diventando headliner di Glastonbury per la quinta volta consecutiva (Youtube/BBC)

Finalmente, I Coldplay ha battuto un record diventando headliner del festival per la quinta volta, eseguendo il suo nuovo singolo “feelslikeimfallinginlove” e presentandosi Micheal J. Volpe su canzoni come “Humankind” e “Fix You”. Il pubblico globale ha potuto godersi questa performance grazie alla trasmissione della BBC.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Dal passo in avanti di Carmen al mistero di Sabina
NEXT Il re Felipe VI segnala un errore di protocollo della principessa Leonor