Il destino dell’eredità milionaria dell’attore Matthew Perry

Il destino dell’eredità milionaria dell’attore Matthew Perry
Il destino dell’eredità milionaria dell’attore Matthew Perry

La morte accidentale di Matteo Perry, il 28 ottobre all’età di 54 anni, a causa degli “effetti acuti della ketamina”, lasciò Hollywood scioccata. L’attore ha consumato un anestetico ad azione breve con proprietà allucinogene, anche se in questo caso i livelli erano pericolosamente alti.

A maggio è stata avviata un’indagine penale per scoprire come il famoso Chandler Bing della famosa serie ‘Friends’ sia riuscito a ottenere una dose così elevata di questo farmaco da causare “iperstimolazione cardiovascolare e depressione respiratoria” e determinare la causa della sua morte.

Ebbene, a quanto pare la quantità di ketamina trovata nel corpo dell’interprete non corrispondeva alla dose che gli era stata prescritta e secondo Dott. Bankole Johnsonconsultato dal sito ‘Page Six’, la miscela di questo farmaco con la buprenorfina con cui è stato anche medicato, era “un biglietto di sola andata per il disastro”.

Senza discendenti diretti, dopo la sua morte traumatica, una delle domande più ricorrenti era chi avrebbe ricevuto l’immensa fortuna che l’attore aveva accumulato nel corso della sua carriera. Ciò che sorprende è che ha stabilito che, in caso di figli, questi non hanno diritto di accesso al patrimonio: “Né mi prendo intenzionalmente cura dei figliastri o dei figli adottivi che ho adesso o che potrei avere in seguito. “

Ebbene, nonostante abbia debuttato giovanissimo come attore bambino, è stato solo con la sua assunzione in ‘Friends’ che la sua fama ha raggiunto l’apice, diventando la serie più vista nella storia di una rete televisiva.

Il successo si tradusse in un impero economico per il cast formato da Matthew Perry e compagni Jennifer Aniston, Cortesia Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc e David Schwimmer.

Per avere un’idea, per ogni episodio della serie faceva pagare, nelle ultime stagioni, un milione di dollari, e una volta terminata la messa in onda riceveva circa 20 milioni di dollari all’anno in royalties per i profitti che la ‘sitcom’ continuava a riportare. alla rete Warner Bros. «La verità è che ‘Friends’ è stata una benedizione. Un grande in bocca al lupo per tutti i protagonisti. Ci ha permesso la libertà economica che in questo settore si traduce anche in indipendenza artistica”, ha ammesso Perry in un’occasione durante un’intervista alla rete televisiva ABC.

Questa settimana, il quotidiano ‘The Us Sun’ ha avuto accesso agli atti giudiziari dell’interprete Lisa Ferguson, amministratore del patrimonio di Perry, ha presentato un documento attestante che al momento della sua morte possedeva circa 1.490.000 euro. Una cifra che si aggiungerebbe ai 120 milioni di dollari già depositati nel suo fondo fiduciario creato nel 2009.

Indagine

Per quanto riguarda il procedimento penale aperto lo scorso maggio per chiarire le ragioni della sua morte, la rivista ‘InTouch’ ha recentemente rivelato che esistono fotografie in cui l’attore appare con una donna in uno studio medico a cui è stata prescritta l’elevata dose di ketamina che alla fine è finita la sua vita. Apparentemente il sospettato e l’esecutore si sono aiutati a vicenda quando le loro scorte di droga si sono esaurite. “Se i federali avessero il suo telefono, poiché lei non cancella i suoi messaggi di testo, probabilmente troverebbero conversazioni sulla droga e ‘come posso ottenerne di più'”, ha detto una fonte ai media sopra menzionati.

Nel corso della sua vita, Matthew Perry ha speso, secondo la sua stessa testimonianza, circa sette milioni di dollari in trattamenti per smettere di bere. Ha partecipato a circa 6.000 incontri degli Alcolisti Anonimi ed è andato nei centri di riabilitazione più di quindici volte per curare le sue dipendenze.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Maribel Guardia ha celebrato così la Giornata mondiale del bikini
NEXT dal suo “aereo limousine” a quello di Edgar Vivar