Le inquietanti ultime ore di Cameron Boyce, la star Disney morta troppo giovane

La mattina presto del 6 luglio 2019cinque anni fa, suscitò scalpore Hollywood per la partenza anticipata della stella Disney, Cameron Boyce. L’attore è morto improvvisamente e Ha trascorso alcune ultime ore inquietanti con la sua famiglia, dove ha lasciato anche un post su Instagram che è servito come addio. e dove i suoi fan e colleghi gli hanno lasciato messaggi di ogni tipo.

Riconosciuto per il suo ruolo di Luca Ross nella serie di Disney Channel Jessie, Cameron Mica Boyce ha iniziato la sua carriera nel mondo dello spettacolo in giovane età, apparendo in spot pubblicitari e lavorando come modella bambina. In una delle sue opere più memorabili, ha recitato nella serie cinematografica Discendenti dalla Disney, dove interpretava Carlos, il figlio di Crudelia de Mon.

Leggi anche: Cameron Boyce: i risultati dell’autopsia hanno confermato la causa della morte

È nato a Los Angeles il 28 maggio 1999. A soli 20 anni, Cameron Boyce era già riuscito a ritagliarsi un posto tra i talenti emergenti di Hollywood. Viveva già in modo indipendente e questo ha generato orgoglio nei suoi genitori, che hanno potuto vederlo proprio durante la sua ultima notte di vita. Nonostante il poco tempo a disposizione, a causa delle continue registrazioni, quel 5 luglio andò a trovarli e mangiò con loro.

Le sue ultime ore furono raccontate da suo padre: “È venuto a trovarmi e sono stata molto felice di vederlo e l’ho abbracciato forte. È stato bello vedere mio figlio di 20 anni, che era appena arrivato da casa. Abbiamo parlato dei Lakers, una delle squadre NBA di Los Angeles-”. Più tardi, dopo cena, Cameron Boyce è tornato a casa e ha continuato a restare in contatto con lui tramite messaggio.

Cameron Boyce è nato il 28 maggio 1999 a Los Angeles, California. (Foto: Reuters/Kevork Djansezian)

“È successo tra l’ultimo messaggio che mi ha inviato e la mattina in cui se n’è andato. Non è un cliché dire che non si sa mai. “Non si sa mai”, ha detto suo padre riguardo a questo tragico evento. La mattina presto del 6 luglio, mentre dormiva, ha avuto un attacco epilettico.. È stato trovato privo di sensi dai suoi coinquilini, che hanno tentato di rianimarlo senza successo. I servizi di emergenza hanno confermato la sua morte più tardi quel giorno.

Com’è stata la morte di Cameron Boyce?

“È morto nel sonno a causa di un attacco epilettico, risultato di una condizione medica in corso per la quale era in cura. “Il mondo è rimasto senza una delle sue luci più brillanti, ma il suo spirito continuerà a vivere attraverso la gentilezza e la compassione di tutti coloro che lo conoscevano e lo amavano”, ha scritto la sua famiglia in un comunicato dopo la conferma della notizia.

Cameron Boyce con Adam Sandler in una scena di They’re Like Kids 2.

Il nativo di Gli angeli Gli era già stata diagnosticata ed era in cura. Secondo la sua famiglia, stava assumendo farmaci, che aveva ingerito quella notte. Gli hanno anche messo un filo in testa e un dispositivo per cercare di catturare l’attività cerebrale. “Non hanno mai trovato nulla”, ha detto sua madre.

Prima dell’ultimo che gli costò la vita, l’attore aveva subito un totale di cinque crisi epilettiche. Questi si sono verificati mentre dormivo e non li ricordavo, anche se li avevo gestiti adeguatamente grazie al trattamento. Purtroppo, la crisi epilettica subita la notte della sua morte è stata inaspettata e più grave delle precedenti, portandolo a morire nel sonno il 6 luglio 2019..

Leggi anche: Lacrime e lettera di Cameron Boyce: il commosso addio di Dove Cameron

Ore prima di partire, Boyce aveva caricato una foto sul suo Instagram. Questo è un ritratto di se stesso in bianco e nero. L’immagine, pubblicata il 5 luglio 2019, mostrava Boyce che guardava la telecamera con un’espressione calma e pensierosa. La foto è diventata un simbolo per i suoi follower dopo la sua morte, ricevendo numerosi commenti di addio e tributi in suo onore..

L’ultima pubblicazione che Cameron Boyce ha caricato sul suo Instagram. (Foto: Instagram/thecameronboyce).

Oltre al suo ruolo di attore, Cameron era noto per il suo lavoro filantropico, comprese le campagne per fornire acqua pulita ai paesi in via di sviluppo e il sostegno all’organizzazione. Progetto Sete. Dopo la sua morte, la sua famiglia e i suoi amici continuarono l’eredità lasciatagli Fondazione Cameron Boyceche cerca di fornire risorse e sostegno per cause importanti come la cura dell’epilessia e la lotta alla violenza armata.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Cardi B elogia il cibo dei ristoranti in Colombia, negli Stati Uniti sanno di plastica
NEXT Qual è la festa che Wanda Nara ha organizzato per celebrare la sua condizione di single dopo la separazione da Icardi?