Bea Archidona difende gli stranieri aggrediti nella manifestazione antituristica a Barcellona

Bea Archidona difende gli stranieri aggrediti nella manifestazione antituristica a Barcellona
Bea Archidona difende gli stranieri aggrediti nella manifestazione antituristica a Barcellona

TardeAR 09/07/2024 19:11

La conduttrice di ‘TardeAR’ si mostra ai turisti aggrediti a Barcellona

A Barcellona ci sono stati momenti di tensione durante una manifestazione antituristica Hanno cominciato ad attaccare con pistole ad acqua gli stranieri che si trovavano su una terrazza a godersi le vacanze in città. L’odio verso i turisti non ha smesso di crescere negli ultimi anni e può causare problemi all’economia spagnola.

Gridando “Turisti fuori dai nostri quartieri!” I barcellonesi hanno gettato dagli spalti diverse persone della città e hanno protestato duramente contro il turismo di massa che colpisce non solo Barcellona, ​​ma anche il resto delle città e dei paesi che soffrono di questo problema.

La notizia ha oltreoceano e i titoli sono apparsi su molti giornali e organi di informazione internazionali.. Gli aggressori turistici hanno affrontato gli stranieri e si sono lamentati del prezzo degli alloggi, che a causa del turismo sta diventando sempre più caro.

I titoli della stampa internazionale su quanto accaduto a Barcellona con la manifestazione antituristicatelecinco.es

Queste manifestazioni contro il turismo di massa si sono svolte anche in altre città. e incontrollati, come ad esempio a Maiorca, nelle Isole Canarie e a Malaga. Migliaia di residenti sono scesi in piazza per cercare di lottare contro questo tipo di turismo che colpisce gran parte della Spagna.

{{ #carte }}

{{#section.link.href}} {{section.link.title}} {{/section.link.href}}

{{titolo.dati}}

{{ /carte }}

I collaboratori di ‘TardeAR’ sono d’accordo sul fatto che il turismo debba essere controllato che esiste oggi, poiché è incontrollato e influenza l’aumento dei prezzi delle case, quindi i giovani non possono diventare indipendenti a causa dei prezzi elevati.

Tuttavia, Hanno anche voluto proteggere il turismo e hanno preso posizione contro le persone che hanno aggredito i turisti stranieri per strada.. Cristina Cifuentes ha sottolineato che la Spagna vive quasi interamente di turismo: “Contribuisce per più del 13% al prodotto interno lordo. In alcune comunità autonome supera l’80%. Questo genere di cose mi sembra assolutamente insensato”.

Javier Sardà ha sottolineato che è normale che la gente sia stanca del turismo di massa a causa del rumore, della sporcizia e dei prezzi che non smettono di salire: “È anche logico che facciano manifestazioni, ma senza fare la cosa dell’acqua”. Gli altri commentatori non lo hanno smentito ma hanno continuato a sottolineare che la questione delle armi non era necessaria.

Beatriz Archidona è d’accordo nella lotta al turismo di massa, ma non in questo modo e ha voluto difendere i turisti aggrediti con le pistole ad acqua: “Lasciateli andare con l’acqua a protestare dove devono protestare. Immagina di essere a Roma o a Parigi, stai mangiando e dei ragazzi vengono da te con una pistola ad acqua” .

La conduttrice di ‘TardeAR’ ha inviato un messaggio a quegli assalitori antituristici affinché smettano di fare questo genere di cose contro i turisti stranieri che vanno a Barcellona per godersi la città: “È un peccato. Lamentati dove devi lamentarti”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Spettacolo quotidiano | Emanuel Noir di Ke Personajes ha posato nudo e ha incontrato un follower: “Sono tutto cattivo…”
NEXT Érika Zapata ha ricevuto un regalo speciale da un seguace durante la registrazione di Eye of the Night