Chi è Jorge Rivi Ayala-Rivera e cosa è successo alla vita dell’ex sicario di Griselda Blanco | SPORT-GIOCO

Chi è Jorge Rivi Ayala-Rivera e cosa è successo alla vita dell’ex sicario di Griselda Blanco | SPORT-GIOCO
Chi è Jorge Rivi Ayala-Rivera e cosa è successo alla vita dell’ex sicario di Griselda Blanco | SPORT-GIOCO

Basato sulla vita della trafficante di droga Griselda Blanco, la serie “Griselda” è riuscita a risvegliare la curiosità di migliaia di fan della serie e seguaci delle narco-serie. Uno dei personaggi di cui più si parla è Jorge Ayala, detto “Rivi” e che fu il braccio destro di il narcotrafficante di Cartagena.

Contrariamente al film “Cocaine Godmother” uscito nel 2018, “Griselda” riesce a sviluppare in modo più approfondito il regno estinto di uno dei leader più famosi del mondo della droga grazie ai suoi sei episodi. In questo modo, la serie diretta da Andrés Baiz promette di conquistarvi fin dal primo capitolo.

Ma al di là del furore che la serie sta suscitando sui social network, centinaia di utenti si sono chiesti cosa sia realmente accaduto a molti dei “colleghi” e membri fidati del “capo”. Uno di loro era il sicario Jorge Ayala, conosciuto come “Rivi” e che servì Griselda Blanco negli anni ’90.

Jorge Ayala, detto “Rivi”, era il sicario personale di Griselda Blanco (Foto: Cocaine Cowboys / Facebook)

È finito dietro le sbarre dopo essersi dichiarato colpevole della morte di 3 persone? Ce n’erano davvero di più? Bene, te lo diciamo in dettaglio in questa nota.

CHI ERA JORGE AYALA E QUALI REATI HA COMMESSO?

Ma chi era veramente questo ragazzo che riuscì a conquistare la fiducia di Griselda? Ebbene, Jorge Ayala era un giovane di Cali che venne da Chicago a Miami per cercare marijuana. Lungo la strada, divenne il sicario preferito o il sicario del narcotrafficante di Cartagena.

Così, all’inizio degli anni Novanta, entrambi iniziarono la guerra del “Cocaine Cowboy”, che scatenò uno dei periodi più violenti nella città nordamericana. Tutti quegli anni di sangue e polvere da sparo hanno dato vita a serie di grande successo come “Miami Vice” sul piccolo schermo degli Stati Uniti.

Ecco come appare Jorge Ayala nella serie “Griselda” (Foto: Netflix)

In la serie “Griselda” vediamo il rapporto professionale che Ayala e Blanco avevano durante il periodo di massimo splendore di Griselda nel mondo della droga. Come ricordiamo, la “vedova nera” riuscì ad avviare i suoi affari illeciti a Miami e trovò ad Ayala il suo uomo di fiducia in ogni momento.

Ad esempio, nella miniserie vediamo che “Rivi” è stato condannato per tre omicidi, il più spietato è stato quello del figlio di due anni di Jesús Castro, l’ex sicario di Griselda, nel 1988. Tuttavia, tutto lascia pensare che la cifra potrebbe essere molto più alto, più alto.

Nella serie “Griselda”, Ayala si dichiara colpevole di 3 reati di omicidio, ma ce ne sarebbero molti di più (Foto: Netflix)

Secondo il portale NBC Miami, si ritiene che Ayala sia stato effettivamente responsabile della morte di oltre 35 persone. Tutto agli ordini di Griselda Blanco. Si dice anche che l’uomo nato a Cali abbia ucciso 11 membri della banda di Luis Mejía a New York.

L’ATTUALE NOTIZIA DI JORGE AYALA: DOV’È L’EX SICARO DI GRISELDA BLANCO?

Dicono bene che ciò che comincia male, finisce male. E questo è stato il caso di Jorge Ayala, che dopo una vita di proiettili e rapine, è stato arrestato durante la rapina ad una banca a Chicago. A quel tempo, le autorità locali stavano cercando il principale sicario di Griselda, vagamente conosciuto come “Riverita”.

Poco dopo si resero conto che Ayala era in realtà l’uomo di fiducia di Griselda quando si trattava di giustiziare i suoi rivali. Durante la sua udienza, “Rivi” si è dichiarato colpevole di tre omicidi nel 1993 e ha ricevuto una condanna all’ergastolo, con libertà condizionata dopo aver scontato 25 anni di prigione.

L’ex sicario di Griselda Blanco ha testimoniato contro “la vedova nera” (Foto: Billy Corben / Instagram)

Dopo aver testimoniato contro Blanco, il nativo di Cali è riuscito a sfuggire alla pena di morte. E nonostante fosse sul punto di raggiungere un accordo per la libertà condizionale, l’ex gallitero si è visto rifiutare dai giudici e la sua richiesta è stata respinta.

Ad oggi Ayala è in carcere e, se in futuro verrà rilasciato sulla parola, vari media come El Heraldo de México aggiungono che verrebbe deportato in Colombia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La musica come alleata della produttività: quali melodie potenziano le prestazioni cognitive, secondo gli esperti
NEXT Nataly Umaña ha detto che il suo Instagram è stato violato per inviare un messaggio negativo ad Alejandro E