Amnesty International e La Despensa invitano i cittadini a rivendicare i diritti umani con i Braccialetti dei Diritti Umani

Amnesty International e La Despensa invitano i cittadini a rivendicare i diritti umani con i Braccialetti dei Diritti Umani
Amnesty International e La Despensa invitano i cittadini a rivendicare i diritti umani con i Braccialetti dei Diritti Umani

Madrid.- Swifties. Così si definiscono i fan di Taylor Swift, una community che è riuscita a provocare un terremoto durante un concerto, che è riuscita a influenzare i voti di un Paese o che è riuscita a cambiare una partita della Liga. La cantante americana Taylor Swift ha 284 milioni di follower su Instagram, ovvero il 3,5% della popolazione mondiale totale.

Queste informazioni hanno dato il via ai Braccialetti per i Diritti Umani, a Campagna di Amnesty International e La Despensa che emerge da uno studio effettuato dalla Columbia University, secondo il quale se Aderisce il 3,5% della popolazione, si può generare un vero cambiamento nel mondo. “In Amnesty International sappiamo che i cambiamenti che permettono all’umanità di avanzare nella giustizia e nella libertà di solito avvengono quando un numero significativo di persone li sostiene. Con la loro passione, gli swifties, uno dei fandom più grandi al mondo, hanno l’opportunità di aderire, attraverso i Braccialetti dei Diritti Umani, a una causa che conta davvero: quella di rendere visibili e difendere i diritti umani.” afferma Miguel Angel Calderón, direttore della comunicazione di Amnesty International Spagna.

La campana Braccialetti per i diritti umani si ispira ai braccialetti dell’amicizia, i braccialetti che gli Swifties si scambiano ai concerti dell’Eras ​​Tour e che racchiudono significati legati all’universo dell’artista. Amnesty International ha ideato dei kit, in vendita nel suo negozio online, con i quali i fan potranno creare i propri braccialetti per i concerti che l’artista terrà il 29 e 30 maggio a Madrid.

In questi kit, e grazie ad “un fandom di archeologia”, è stato possibile mettere in relazione le parole più usate nei braccialetti con alcuni diritti umani. Quindi sappiamo che, Non esiste LOVER senza il diritto all’amore, non esiste L’UOMO senza i diritti delle donne, né esisterebbe YNTCD senza il diritto alla libertà. “Amnesty International vuole che la Generazione Z sia maggiormente coinvolta nella difesa dei diritti che la toccano molto e a La Despensa pensiamo al potere di mobilitazione di un fandom come quello di Taylor Swift. “Se vuoi essere rilevante per quella generazione devi usare un tono totalmente diverso da quello pubblicitario”. indica Eva Bedón, direttrice creativa di La Despensa.

Con questa campagna, Amnesty International cerca di coinvolgere una nuova generazione affinché diventi ambasciatrice dei diritti umani. Diritti che sono attualmente sotto assedio, in un mondo in cui governi e aziende potenti stanno trascinando l’umanità in un’era di crescente disuguaglianza globale, aumento dei conflitti, crisi climatica e collasso del diritto internazionale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Rivelano cosa stavano comprando Kaminski e Camila Andrade nel centro commerciale della capitale – Publimetro Chile
NEXT Questo è il motivo per cui chiederebbero l’espulsione di Karen Sevillano ne ‘La casa de los