Così è stata l’erba del campo dello stadio Campín dopo il concerto di Silvestre Dangond

Così è stata l’erba del campo dello stadio Campín dopo il concerto di Silvestre Dangond
Così è stata l’erba del campo dello stadio Campín dopo il concerto di Silvestre Dangond

L’erba dello stadio Nemesio Camacho El Campín appare in condizioni ottimali per la partita Millonarios-El Campín. Bucaramanga – Credito IDRD

Lo stadio Nemesio Camacho El Campín è stato lo scenario scelto da Silvestre Dangond per la sua presentazione nella città di Bogotá il 18 maggio. Per più di cinque ore, l’artista ha cantato i suoi successi, ha reso omaggio alle leggende del genere vallenato, ha condiviso con altri artisti come Fonseca e ha fatto cose folli come pettinarsi i capelli direttamente sul palco. Una volta terminato il concerto, gli organizzatori hanno iniziato a smontare il palco per preparare il palco sportivo per la partita che si giocherà dalle 20:00 del 19 maggio tra Millonarios vs. Bucaramanga.

L’Istituto distrettuale di attività ricreative e sportive ha condiviso le immagini di come procede lo smantellamento del palco e dei palchi che si trovavano sull’erba. Inoltre ha rassicurato che lo stato dell’erba è buono per lo svolgimento della partita valida per la data 3 delle semifinali home run della BetPlay League..

Ora puoi seguirci sul nostro Canale WhatsApp e dentro Facebook.

Nelle fotografie condivise dall’ente circondariale si vedono alcune tracce dei pallet con cui viene protetta l’erba, cosa normale in questo caso visto il peso che sostiene. Inoltre sono evidenti alcuni cambiamenti di colore dovuti all’assenza di sole dovuti all’ombra prodotta dalle torri luminose e sonore installate per l’evento musicale. I primi trattamenti che riceverà lo stadio per renderlo pronto alla partita saranno la spazzolatura e la potatura.

Avanza il processo di smantellamento del palco del concerto di Silvestre Dangond allo stadio Nemesio Camacho el Campín di Bogotá – IDRD credit

“Abbiamo attivato fin dall’inizio il protocollo di smantellamento e manutenzione dell’erba dello stadio Nemesio Camacho el Campín! Ci stiamo preparando per la festa del calcio tra @MillosFCoficial e @ABucaramanga. Iniziamo il processo di spazzolatura, potatura e delimitazione, per garantire il miglior calcio della città. La nostra priorità è la sicurezza dei giocatori e lo sport in città #BogotàEpicentrodeGrandesEventos.”

Sabato 18 maggio Silvestre Dangond ha offerto un concerto allo stadio El Campín di Bogotá, accompagnato da personaggi famosi del vallenato come Carlos Vives, Peter Manjarrés e Fonseca. L’evento, intitolato “The Power Has Arrived!”, ha riunito 40.000 follower che si sono goduti uno spettacolo di cinque ore con un repertorio di 36 canzoni.

L’artista nato a Urumita (La Guajira) e il suo spettacolo includevano effetti speciali come uno spettacolo di droni e abiti a tema, il tutto in una notte segnata dalla continua interazione con il pubblico e molteplici ricordi emotivi della sua carriera e giovinezza a Bogotà. Durante tutto il concerto hanno partecipato fisarmonicisti di spicco come Juancho de La Espriella e Rolando Ochoa, e ci sono state esibizioni a sorpresa di altri artisti vallenato.

Il cantante colombiano Silvestre Dangond in concerto a Bogotá – credit EFE/ Luis Eduardo Noriega A.

Durante l’evento, Silvestre ha condiviso il palco con varie figure del genere. Con Peter Manjarrés ha eseguito “La Pareja del momento” e “La vallenata”, mentre con Fonseca ha cantato “Cartagena” e “Gracias”. Carlos Vives si è unito al pubblico in un momento culminante per eseguire “Tú o yo” e “Matilde Lina”.

Tra le canzoni eseguite da Silvestre spiccano successi come “Bacano”, “Marry me” e “Niégame tres vezes”, oltre alle collaborazioni con il figlio ‘Monaco’ e altri artisti vallenato. La serata si è conclusa con uno spettacolo pirotecnico e il tema “Winter Mornings”, culminando in un evento indimenticabile per i partecipanti.

Silvestre Dangond ha confermato che non suonerà più concerti a El Campín nonostante il successo del suo tour del 2024. La star della Guajira ha assicurato che i suoi impegni sono troppo serrati e che preferisce non sovraccaricarsi di impegni.

Dangond ha spiegato a Infobae Colombia che, dopo aver terminato le sue presentazioni in Colombia, continuerà con il suo tour negli Stati Uniti, dove alternerà concerti in varie città prima di tornare nelle città colombiane come Pereira, Ibagué, Neiva e Bucaramanga. Successivamente si recherà a Porto Rico per poi tornare sul suolo americano. L’artista ha sottolineato: “Il tempo stringe, sono ancora in viaggio per gli Stati Uniti e alternerò le città lì con quelle che mancano in Colombia… spero di poter fare musica liberamente e senza preoccupazioni.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quali sono gli artisti più popolari da ascoltare durante il sesso? Lo rivela uno studio
NEXT Questi sono i 3 segni che, secondo l’astrologia, preferiscono di più l’inverno