Mario Bezares andrà “fino alle ultime conseguenze” per fermare la serie di Paco Stanley

Mario Bezares andrà “fino alle ultime conseguenze” per fermare la serie di Paco Stanley
Mario Bezares andrà “fino alle ultime conseguenze” per fermare la serie di Paco Stanley

Bezares ritiene che la sua immagine sia offuscata nella serie annunciata (Foto: Archivio)

Solo 48 ore prima della serie Chi lo ha ucciso? raggiungere la piattaforma Amazon PrimeBrenda e Mario Bezares Tentano di fermare la première sostenendo che la produzione esplora versioni immaginarie dell’omicidio di Paco Stanley che mettono in dubbio la loro integrità e li rendono nuovamente vittime.

La coppia di autisti sta preparando un’azione legale contro la piattaforma streaming per aver attaccato la loro immagine pubblica e aver causato loro “danni morali”.

E Mario e Brenda non sono disposti a lasciare che la loro persona venga infangata e lo fanno sapere in una dichiarazione congiunta firmata dal loro legale, che ha chiesto Amazon Prime per fornirti una risposta entro il 24 maggio 2024.

“Nell’anteprima, conosciuta come ‘trailer’ della stessa serie, si possono vedere questi attori che impersonificano ciascuno dei signori Bezares (Luis Gerardo Méndez e Zuria Vega), coinvolti in una serie di attività che non corrispondono alla storia storica verità e che comunque rientrerebbero nell’ambito della vita privata dei miei clienti”, si legge.

Ecco come appare la bioserie sull’omicidio dell’autista. Credito: Prime Video Messico.

“Oltre ad essere situazioni completamente false, concepite dagli autori delle stesse, e senza alcuna base reale, violano il diritto dei coniugi Bezares alla vita privata, ai sensi dell’articolo 10 della Legge sulla protezione della il diritto all’informazione.” alla vita privata, all’onore e alla propria immagine nel Distretto Federale, che causerebbe un danno ingiustificato alla sua dignità umana da parte di Prime Video e delle società di produzione El Estudio e Tigre Pictures”, aggiunge il documento.

Vale la pena ricordare che nell’anteprima pubblicata dalla compagnia si può vedere il personaggio di Mario Bezares, interpretato da Luis Gerardo Méndez, consumare sostanze nocive e il bacio al personaggio di Paola Durante, interpretato da Belinda, che allude chiaramente ad alcuni comportamenti all’interno della trama che l’attore e conduttore vuole impedire che vengano visti dal pubblico nel tentativo di fermare la prima di Chi lo ha ucciso?

Roberto Duarte è il protagonista della nuova serie Prime Video che teorizza sull’omicidio di Paco Stanley nel 1999. Luis Gerardo Méndez, Belinda e Diego Boneta completano il cast principale. Foto: @CinePREMIERE, X

Insieme all’ampio documento firmato dall’avvocato Guillermo Pasquel Hernández, Mario Bezares ha espresso le sue sensazioni e si è detto turbato dal fatto che la società di produzione parli ancora una volta di un caso dal quale è stato esonerato dalle autorità messicane.

“25 anni fa non avrei mai pensato di vivere la storia più triste, più ingiusta e di lotta per il potere, una storia che hai vissuto con me, che segna me e la mia famiglia fino ad oggi, una storia che non dovrebbe accadere a nessun altro e tanto meno usare i nostri nomi senza alcuna autorizzazione, dopo tanti anni rivittimizzandoci e generando reddito con il nostro dolore, è la cosa più vile e ingiusta”, hanno scritto i coniugi nel testo in cui Mario assicura che andrà fino alle ultime conseguenze contro il prodotto audiovisivo.

L’ampia dichiarazione dell’avvocato della coppia Bezares è stata condivisa su Instagram (Foto: Clipping)

“Non possiamo fornire ulteriori informazioni perché ovviamente è nelle mani dei nostri avvocati e stanno portando avanti le azioni che si stanno generando contro Amazon Prime… l’unica cosa che chiediamo è che non sia più consentito e che non accada Ancora. Come ho sempre fatto Fino alle ultime conseguenze difenderò la mia famiglia “da tanti anni di insulti, calunnie e attacchi!” si legge nel testo, che attualmente conta quasi 3.600 like.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Il film vincitore del BAFICI 2024 sarà presentato in anteprima a Buenos Aires