Street Fighter avrà un reboot al cinema con i registi del terrificante ‘Talk to Me’

Street Fighter avrà un reboot al cinema con i registi del terrificante ‘Talk to Me’
Street Fighter avrà un reboot al cinema con i registi del terrificante ‘Talk to Me’

Per quanto vogliamo idealizzarlo e la nostalgia offusca la nostra memoria, la realtà è che l’adattamento di ‘Combattente di strada’ (1995) è uno dei peggiori adattamenti da videogioco a film della storia, probabilmente solo un gradino sopra il terrificante “Super Mario Bros”. Per questo motivo, due fan sono stati incoraggiati a creare un file riavviare insieme alla società di produzione Legendary per riportare la leggendaria saga Capcom sul grande schermo in modo dignitoso, e questi fan non sono né più né meno che i YouTuber Danny e Michael Philippou.

Per chi non conosce questi nomi, sono i registi del terrificante (perché fa paura, non perché è brutto) ‘Dimmi’considerato da molti appassionati del genere come uno dei migliori film dello scorso anno 2022. In esso, un gruppo di adolescenti scopre il pericoloso hobby di evocare gli spiriti grazie alla figura di una mano, finché la sua protagonista, Mia, riesce a contattare colui che non avrebbe mai dovuto farlo.

“Penso che sia sorprendente che abbiamo un tale legame con il gioco e i personaggi e che non ci sia una saga al cinema in cui ci sia una sceneggiatura continua”, disse Danny all’epoca, dove le sue intenzioni potevano già essere intuite. “Penso che avremmo la libertà di creare un arco narrativo generale se dovessimo fare più film, e ci piacerebbe fare un film d’azione. Cavolo, sento che potremmo creare qualcosa di mai visto prima.”

Inoltre, grazie a Collider, possiamo vedere la prima illustrazione ufficiale del film, che non dice molto poiché è praticamente identica a quella del videogioco originale.

Una saga sfortunata al cinema

Almeno l’adattamento del 1995 aveva diversi volti familiari, come Jean Claude Van Damme, la cantante australiana Kylie Minogue o Raul Julia, rispettivamente nei ruoli di Guile, Cammy e Bison. Tuttavia, ciò non gli ha impedito di essere criticato dalla critica, e attualmente ha un triste punteggio dell’11% su Rotten Tomatoes. Tuttavia, è un ottimo punteggio se lo confrontiamo con quello di “Street Fighter: La leggenda di Chun Li”il film di Street Fighter del 2009 che aveva solo il nome e che ha un triste 3% sul portale di raccolta recensioni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Come organizzare una piccola valigia per un lungo viaggio
NEXT Il film vincitore del BAFICI 2024 sarà presentato in anteprima a Buenos Aires