Elianis Garrido ha unito le forze con Antonina Canal per un progetto ambizioso: di cosa si tratta

Elianis Garrido ha unito le forze con Antonina Canal per un progetto ambizioso: di cosa si tratta
Elianis Garrido ha unito le forze con Antonina Canal per un progetto ambizioso: di cosa si tratta

Elianis Garrido si unisce a “La Danza de la Diosa”, uno spettacolo di danza orientale ideato dalla ballerina e coreografa Antonina Canal – credit @antonina_canal_/Instagram

L’accademia di danza Prem Shakti ha deciso di celebrare il suo 32° anniversario con un allestimento ambizioso in cui la danza e i costumi rubano i riflettori con La danza della deauno spettacolo ideato da Antonina Canal, direttrice artistica dell’accademia, in cui la danza tradizionale araba e la coreografia indiana si mescolano, fondendosi con altri stili.

Lo spettacolo avrà due rappresentazioni, il 25 e 26 maggio al Cafam Fine Arts Theatre, e affascinerà il pubblico con una messa in scena che riunisce 300 talentuosi ballerini, che saranno protagonisti di più di 600 cambi di costume. Lo spettacolo mira a offrire agli spettatori un messaggio profondamente stimolante di amor proprio, cultura, empowerment, diversità, inclusione e benessere.

Ora puoi seguirci sul nostro Canale WhatsApp e dentro Facebook.

“Non si tratta solo di muovere i fianchi o eseguire un movimento coreografico, si tratta di una rivoluzione interiore: trasformare i pensieri limitanti, passare dal pensare al sentire e all’essere”Canal ha osservato in un’intervista con Infobae Colombia.

“Ho creato un sistema chiamato Prem Shakti, che è l’arte di guarire e celebrare l’energia femminile attraverso la danza araba e tutti i suoi benefici terapeutici. Non è solo ballare al ritmo… Perché è un percorso molto potente di riconoscimento del potere femminile, uno spazio per esprimere le donne in tutta la loro diversità, indipendentemente dall’età, dalla taglia o dallo strato sociale,” ha affermato.

Antonina, con una carriera di ballerina, scrittrice e docente che le è valsa il riconoscimento internazionale, ha dedicato i suoi sforzi alla promozione delle tradizioni e dei costumi dell’Oriente in Colombia. Per quanto riguarda la sua missione, ha sottolineato che è molto in linea con gli slogan sull’emancipazione femminile che predominano nell’attuale dibattito sul ruolo delle donne nella società.

Lo spettacolo ideato da Antonina Canal presso la sua accademia Prem Shakti, avrà luogo il 25 e 26 maggio – credit @premshaktidanzaoriental/Instagram

“È importante che le donne non perdano la sensualità e tutto ciò che ci rende donne”, ha espresso. “Proprio questa danza ci connette con quello spazio sacro femminile, i suoi movimenti circolari e ondulatori attivano l’emisfero destro del cervello, sviluppando capacità creative e sbloccando rigidità di corpo, mente, cuore e spirito.”

D’altronde, parlando della sfida più grande di mettere in piedi uno spettacolo del genere, non ha espresso dubbi. “La sfida è renderla una realtà in Colombia, senza il sostegno di aziende pubbliche o private, ministeri o governo. È un peccato che la danza, l’arte e la cultura siano così sottovalutate nel nostro Paese. Per me la danza è un percorso di riconciliazione, pace, guarigione e riparazione dell’essere a tutti i livelli. “È stato uno sforzo enorme realizzare 32 anni di lavoro e più di 400 spettacoli nei teatri più importanti del Paese”, ha sottolineato, ricordando i benefici terapeutici che la danza genera nelle donne, sia a livello fisico che mentale.

“Speriamo che ad un certo punto la danza, l’arte e la cultura vengano prese in considerazione con l’importanza che meritano e si possa ricevere il sostegno del governo e dei ministeri della cultura. Tutto questo lavoro lo abbiamo fatto con le nostre unghie”ha condannato.

La ballerina ed ex presentatrice ha parlato esclusivamente della sua esperienza di lavoro con Antonina Canal – credit Infobae Colombia

Nell’ambito della messa in scena di questo spettacolo di danza, Antonina si è avvalsa della collaborazione di due ballerini che avranno i propri momenti come solisti durante la presentazione. Una è la ballerina russo-egiziana Oxana Bazaeva, giudice internazionale di concorsi di danza araba e coreografa con più di 15 anni di esperienza, che venerdì 24 maggio terrà una clinic sulla coreografia orientale.

L’altra ballerina che si esibirà come solista è Elianis Garrido, che con la fine del suo mandato come conduttrice a Io so tutto e la recente apertura della sua accademia di danza a Bogotá, affronta un nuovo capitolo della sua vita, più concentrata che mai sulla sua più grande passione.

“È stata una grande sfida, una grande gioia e un grande onore. Conosco Antonina da anni e ho avuto l’opportunità di imparare molto da lei sulla danza orientale presso la sua accademia.”ha dichiarato in un’intervista a Infobae Colombia.

Allo stesso modo, ha sottolineato il grande impegno dietro questa produzione e il suo impatto su tutti i soggetti coinvolti. “La gente finalmente vede solo il risultato, bellissimo. Ma per noi ballerini, la fatica, il lavoro, le prove, quello che c’è dietro lo spettacolo è ciò che ci aiuta davvero a formarci. Non solo come ballerine, ma come donne“, ha espresso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Arturo Longton risponde alla relazione tra Shirley e Uriel Romero durante il test per un nuovo programma di spettacolo – Publimetro Chile
NEXT Il film vincitore del BAFICI 2024 sarà presentato in anteprima a Buenos Aires