Il commovente messaggio di Justin Timberlake al pubblico nel suo primo spettacolo dopo l’arresto

Ascoltare

“È stata una settimana difficile” disse Justin Timberlake venerdì sera, durante una breve pausa dal concerto che aveva in programma allo United Center di Chicago. E dopo quella settimana davvero complicata, il pubblico lo ha sostenuto con lunghi applausi. “So che a volte è difficile amarmi, ma tu continui a farlo e io continuo ad amarti.” Almeno una tregua visto che martedì mattina scorso è stato arrestato per guida spericolata e passaggio con il semaforo rosso a seguito di stato di alterazione. La polizia degli Stati Uniti ha considerato l’arresto un DWI (Guida in stato di ebbrezza), il che significa che una persona viene detenuta quando ce n’è prove di alcol, droga o qualsiasi farmaco o uso di sostanze.

Secondo alcuni media nordamericani, quando la polizia gli ha chiesto il suo nome, ha risposto: “Justin”, e ha subito aggiunto: “Questo rovinerà il tour”. Ma il giro continua. Ieri sera si è esibito a Chicago e nelle prossime settimane ha in programma di dare altri concerti negli Stati Uniti, fino al momento di attraversare l’Atlantico per un tour europeo che ha in programma da diversi mesi. In totale, fino a metà dicembre, gli restano più di sessanta concerti.

Nel frattempo dovrà risolvere la questione giudiziaria. Martedì è entrato nella stazione di polizia di Sag Harbor Village, nello stato di New York, dove ha trascorso la notte. E nonostante fosse già fuori la mattina e senza dover pagare la cauzione, è uscito accompagnato dal suo avvocato, che ora si occupa della questione formale dell’arresto. In linea di principio dovrà dichiararsi mercoledì e quello stesso giorno salirà sul palco del Madison Square Garden di New York, per continuare la serie di concerti che offre sulla costa orientale degli Stati Uniti. Nel frattempo, sua moglie Jessica Biel, Sta girando un film molto vicino. Tra luglio e settembre Timberlake sarà in tournée in Europa e tra ottobre e dicembre tornerà a tenere concerti nel suo Paese. Al momento l’ultima in programma è quella prevista per il 20 dicembre a Kansas City.

Secondo il rapporto della polizia, un agente di Sag Harbor ha visto la BMW di Timberlake uscire dalla sua corsia e superare un segnale di stop. L’ufficiale ha fermato l’auto e ha notato che l’artista aveva gli occhi “rossi e vitrei” e un “forte odore” di alcol nell’alito, ed era instabile in piedi. Ha poi chiesto al cantante di sottoporsi a una serie di test di sobrietà sul campo, tra cui camminare in linea retta e stare su una gamba, nei quali “si è comportato male”, secondo il rapporto. “Ho preso un martini e ho seguito i miei amici a casa”, ha detto Timberlake all’ufficiale, secondo il rapporto. Inoltre, ha rifiutato tre richieste di fare il test dell’etilometro.

Ieri sera, dopo quella pausa che usava per riferirsi all’evento, ma senza menzionarlo direttamente, ha guardato di nuovo la sua band e ha iniziato a cantare la canzone “Selfish”, il primo brano estratto dal suo album Tutto quello che pensavo fosse, che è quello che presenta durante il tour. Justin non si è scusato esplicitamente né ha affrontato direttamente l’incidente, ma i suoi sentimenti sembravano impliciti in quei brevi commenti.

Dalla sua parte non c’è solo il pubblico che lo segue ai concerti. Ci sono anche personaggi famosi che si schierano a suo sostegno, come il conduttore Chris Cuomo. Dopo essere stato uno dei volti più importanti della CNN per quasi un decennio e ora con un lavoro che svolge da allora Nuova stazione, Il giornalista ha attaccato i media quando è stato consultato dal portale TMZ sul caso Timberlake.

“Tutto questo fa parte del nostro amore per la negatività… In questo caso, ciò che vogliamo è abbattere una grande stella. Oltre a sostenere la pop star, Cuomo ha detto che vive vicino a dove è stato arrestato Timberlake. E a questo proposito ha detto di non aver mai visto giornalisti “inondare” una città a causa di un caso DWI. Ma tutto questo è successo”perché Justin è un bersaglio facile, che attirerà il pubblico. Ha anche detto che il livello in cui molti si sono concentrati sull’arresto del cantante è andato troppo oltre.

Intanto sui social non si fermano meme e video con battute sul musicista. Dalle auto che si muovono in modo incontrollabile alle persone che fingono di essere Timberlake nel mezzo di una perquisizione della polizia, o alle immagini dell’ex del cantante, Britney Spears, che prende in giro il brutto momento passato dall’ex *NSYNC all’inizio di questa settimana.

LA NAZIONE

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT I fan adorano il waifu di 2.5 Dimensional Seduction – Kudasai