Dries Van Noten saluta con stile sulla passerella parigina

Dries Van Noten saluta con stile sulla passerella parigina
Dries Van Noten saluta con stile sulla passerella parigina

Dries Van Noten ha salutato in grande stile le passerelle questo sabato con la presentazione dell’ultima collezione firmata dalla sua mano, al Settimana della moda di Parigiin un corteo nel quale fu accompagnato da alcuni illustri colleghi.

Su migliaia di sottilissimi fogli di alluminio che formavano una passerella, spiccavano cappotti tagliati alla perfezione, trasparenze e stampe, tre dei loro classici, in questa collezione primavera-estate uomo 2025ultimo lavoro di Van Noten (Anversa, 1958).

In un grande capannone industriale a La Courneuve, a circa 15 chilometri da Parigila loro sfilata ha chiuso la giornata di sabato, con una grande festa.

Il tuo marchio compirà quaranta anni nel 2025: È stata fondata nel 1985 ed è oggi di proprietà maggioritaria del gruppo spagnolo Puig, di cui lo stilista detiene una quota di minoranza.

Il cappotto è il pezzo che ha aperto e chiuso la sfilata, rivelando la attaccamento al progettista per questo capo, oltre al suo interesse per i tessuti tecnici.

Le sovrapposizioni, una delle grandi caratteristiche della sua moda, erano nuovamente presentiinsieme a stampe floreali.

Pioniere nel mescolare materiali e motivi nello stesso set, le trasparenze sono state un altro dei toni dominanti nella sfilata finale dello stilista, conosciuta come ‘il maestro della moda del flamenco’e molto interessato ai tessuti tradizionali.

Naturalmente, ciò che ha creato nel corso della sua lunga e coerente carriera potrebbe sembrare sconcertante per i profani, quando non lo è, perché ha contribuito con il suo stile eclettico. Quella di un uomo che padroneggia benissimo la tecnica nel campo della costruzione dei capi.

Blu navy, marroni, verdi, metallizzati e ovviamente l’intramontabile nero non mancavano in questa sfilata d’addio di uno dei grandi, uno dei “Anversa Sei”un gruppo di designer formato negli anni ’80, anche da Walter Van Beirendonck, Marina Yee, Dirk Bikkembergs, Dirk Van Saene e Ann Demeulemeester.

Erano creatori che, insieme ai giapponesi, apportarono qualcosa di diverso alla moda europea.

Una sfilata, questo sabato sera, in cui uomini e donne di età diverse Hanno mostrato le proposte, con un trench rosa trasparente come uno dei pezzi più speciali.

All’inizio Van Noten iniziò a realizzare moda maschile e due anni dopo aggiunse il femminile. Entrambi hanno coesistito durante questi quasi quattro decenni in cui si sono sviluppate le loro carriere.

Invece di una parata retrospettiva, come è successo Yves Saint Laurent al Pompidou nel 2002quella di Van Noten era una nuova collezione.

A questo addio erano presenti colleghi come Diane Von Furstenberg; Harry Reed, di Nina Ricci; Véronique Nichanian, della linea maschile di Hermès; Ann Demeulemeester e Walter Van Beirendonck, tra gli altri.

Lo stesso Van Noten ha ricevuto un’ovazione speciale, con il pubblico in piedi, quando esco a salutare dopo la sfilata. Alcuni addirittura piangevano di commozione.

Dopo la sfilata è iniziata una grande festa. Un evento che, senza dubbio, verrà ricordato nella storia recente della moda.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT I fan adorano il waifu di 2.5 Dimensional Seduction – Kudasai