Shakira ha accompagnato suo padre al pronto soccorso di Barranquilla per 18 giorni

Shakira ha accompagnato suo padre al pronto soccorso di Barranquilla per 18 giorni
Shakira ha accompagnato suo padre al pronto soccorso di Barranquilla per 18 giorni

18 giorni fa, il padre della cantante di Barranquilla Shakira è stato ricoverato nella Clinica Iberoamericana di Barranquilla, per aver presentato una foto di polmonite che si è complicata.

Secondo i criteri di

William Mebarak, 92 anni, Ha trascorso diversi giorni nel reparto di terapia intensiva di questa struttura medica, una situazione che ha preoccupato i suoi amici più cari e persino i seguaci di Shakira, poiché è risaputo che la cantante è sempre stata a conoscenza della salute di suo padre.

La cantante si è trasferita a Barranquilla per informarsi sullo stato di salute del padre ed è stata vista in vari luoghi dell’arenasa in compagnia dei suoi piccoli Sasha e Milan.

Il 22 giugno William Mebarak è stato dimesso ed ha potuto tornare a casa, perché ha potuto migliorare i suoi problemi di salute, cosa che ha riempito di gioia la sua famiglia e i suoi amici.

Da parte sua, la colombiana l’ha ringraziata sui suoi social per il sostegno che ha ricevuto dai suoi follower e dalle persone a lei vicine di fronte a questa situazione che l’ha colpita, ma fortunatamente suo padre ora è stabile.

La donna di Barranquilla ha dichiarato di essersi sempre sentita sostenuta e accompagnata da molte persone, quando ha dovuto attraversare situazioni tristi o preoccupanti: “Grazie a tutti per avermi trasmesso la vostra forza e il vostro amore, e anche per non aver mai lasciato la mia mano”, ha detto l’interprete di ‘Puntería’.

Allo stesso modo, ha ringraziato il personale medico della Clínica Iberoamérica di Barranquilla, che si è adoperato affinché Mebarak potesse tornare a casa: “grazie alla grande squadra umana e medica della Clínica Iberoamericana, e alla sua incredibile forza, Sono riuscito a riportarlo a casa da mia madre, che non lascia mai la mano”, ha detto.

Dopo questi 18 giorni di preoccupazione, la nativa di Barranquilla si prepara ora alla sua esibizione nella finale di Copa América, che si svolgerà il 1° luglio all’Hard Rock Stadium di Miami, negli Stati Uniti.

LUZ ANGELA DOMÍNGUEZ CORALLO

Editoriale di ambito digitale

Più notizie

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La storia di miglioramento di Inés Lucero, partecipante alla Survivor Expedition Robinson: “Ho cambiato sesso e ora sono felice”
NEXT Pedro el Escamoso è diventata la prima più vista della sua categoria negli ultimi due anni