Don Jediondo: dal dolore dell’infanzia alle risate di una carriera di successo

Non c’è niente di più boyacense di un cuchuco, una salsiccia e Don Jediondo. Questo comico ha dedicato più di tre decenni a far ridere i colombiani con i suoi personaggi e le sue imitazioni. Ma, tra una battuta e l’altra, Pedro Antonio González, l’uomo dietro il personaggio, ha alzato la ruana e ha mostrato il suo lato più vulnerabile in Los Informantes.

Il mio cognome dovrebbe essere Villamil perché mio padre aveva il cognome Villamil… mia madre per fortuna mi ha dato il cognome González e con quello ho avuto e con quello ne ho più che abbastanza”. Con queste parole Pedro Antonio ha rivelato il dolore di non essere stato riconosciuto da suo padre.

>>> Scopri di più: Da dove viene Don Jediondo? La storia del comico che ha fatto ridere diverse generazioni

Cresciuto da una madre single che ha allevato sette figli con impegno e sacrificio, Pedro Antonio ha imparato fin da giovane che per ottenere qualcosa nella vita bisogna lavorare sodo. “Lei sola ha cresciuto sette figli… sulla punta di un recinto”, ha ricordato. All’età di sette anni accompagnava già la madre a vendere masato ed empanadas il venerdì in cui saltava la scuola.

All’età di 16 anni, con una valigia piena di sogni, Pedro Antonio salutò sua madre e i suoi fratelli per prendere una flotta per Bogotá. Sognava di diventare annunciatore e commentatore sportivo e iniziò a studiare giornalismo nella capitale.

La fortuna lo ha portato a incontrare Alberto Piedrahita Pacheco, uno dei suoi idoli. Il famoso annunciatore lo ha invitato in una cabina radiofonica e lo ha fatto improvvisare davanti al microfono. Pedro Antonio ha impressionato così tanto che è stato assunto per leggere le notizie nei fine settimana. Questo fu l’inizio della sua carriera di successo nei media.

>>> Da non perdere: Don Jediondo denuncia che i suoi cani vengono avvelenati a Sutamarchán: “Siamo più sensibili”

Così è nato il personaggio di Don Jediondo

Il vero salto verso la fama arrivò quando apparve su Sábados Felices, ancora senza il nome Don Jediondo.. “Un amico mi ha prestato una ruana, un cappello, uno zaino, tutto… ho vinto un tostapane e un forno che vendo apposta.” Il suo talento fu subito riconosciuto e così nacque Don Jediondo, il vecchio sporco personaggio che ha fatto ridere diverse generazioni.

Dopo Buon Sabato, Pedro Antonio ha partecipato a diversi spettacoli, tra cui No Me Lo Cambio e Día a Día, e ha recitato in sei film.. Il suo umorismo, tuttavia, non è sempre ben accolto. Sui social si congratulano con lui, ma lo criticano anche per il suo stile di umorismo a doppio senso che alcuni non trovano divertente.

>>> Potrebbe interessarti: Le 5 routine più divertenti di Don Jediondo durante i suoi 25 anni a Sábados Felices

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT I fan adorano il waifu di 2.5 Dimensional Seduction – Kudasai