Due ristoranti a Londra servono menu da “film”.

Due ristoranti a Londra servono menu da “film”.
Due ristoranti a Londra servono menu da “film”.

che hanno visto Matilde, il film basato sul classico libro di Roald Dahl, non dimenticherete mai la scena in cui il ragazzo Bruce Bogtrotter (interpretato dall’attore Jimmy Karz) è costretto per punizione a divorare una gigantesca torta al cioccolato. L’immagine di questo film del 1996 ha ispirato migliaia di ricette su richiesta degli spettatori che desideravano che il dolce uscisse dallo schermo per poterne assaggiare un boccone. Proprio come in un’altra delle scene in cui il protagonista prepara della spugnosa Pancakes per colazione. Che sapore avrebbero se fossero veri? La risposta è in Taste Film, un’esperienza che unisce cinema e gastronomia a Londra, per portare i menu di alcuni classici del cinema direttamente dallo schermo alla tavola.

Guardare film con tutti e cinque i sensi era ciò che la professoressa di studi cinematografici Amy Fernando aveva in mente quando ha ideato il progetto Taste Film. “Volevo vivere la scena, condividerla e avvicinarmi ai personaggi”. L’esperienza è già un successo e film come Pulp Fiction, Ratatouille, I giochi della fame E Nuvoloso con possibilità di polpette, tra gli altri. “Non sei più solo una parte del pubblico, ma diventi un altro partecipante al film.”

vivere la scena

È possibile prenotare per mezzogiorno o pomeriggio e tutti i pasti hanno una versione vegetariana

The Refinery Citypoint e Parlor Kensal sono i due ristoranti in cui si stanno attualmente svolgendo le visioni immersive di questo progetto. È possibile prenotare per mezzogiorno o pomeriggio e tutti i pasti hanno una versione vegetariana. Il prezzo varia tra le 80 e le 100 sterline, a seconda del film.

Parte del menu interattivo di ‘Alice nel Paese delle Meraviglie’

GustoFilm

Una delle proposte più apprezzate che lo scorso anno ha venduto circa 20.000 biglietti è stata Alice nel paese delle meraviglie. Attraverso un menu progettato con una tavolozza di colori vibranti ispirati al film di Tim Burton, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di bere dalla bottiglia contrassegnata con lo slogan “Drink Me” e assaporare la torta con l’etichetta “Eat Me”. Inoltre, si sono goduti il ​​tea party con l’eccentrico cappellaio matto, seguendo così le orme del protagonista della storia.

“Le persone hanno già un legame emotivo con questi lungometraggi, che penso sia uno dei motivi principali del nostro successo.”

Amy FernandoCreatore del film sul gusto

“Le persone hanno già un legame emotivo con questi lungometraggi, che penso sia uno dei motivi principali del nostro successo”, spiega Fernando, il fondatore di Taste Film. Forse l’esperienza non può essere definita in modo migliore di come fa la stessa Alice nelle pagine del libro di Lewis Carroll: “Sono sicuro che se mangio o bevo qualcosa, accadrà qualcosa di interessante”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Nuove specie di formiche scoperte in Australia; La chiamano Voldemort
NEXT Quando uscirà la nuova serie di Harry Potter?