Il film horror “disgustoso” elogiato da Stephen King

Il film horror “disgustoso” elogiato da Stephen King
Il film horror “disgustoso” elogiato da Stephen King

Attraverso il suo account Twitter personale (X), Stephen King ha assicurato che la nuova produzione di Sébastien Vaniček è terrificante e molto ben eseguita.

Un film terribile, ma in senso buono

Unisciti alla conversazione

Sebbene siano noti gli effetti che i film horror hanno sul cervello, il genere horror rimane tra i grandi preferiti di tutti i tempi, soprattutto quando la storia include un po’ di drammaticità e suspense. Questo è probabilmente il motivo del clamoroso successo che sta riscontrando Venin: La Pestela nuova produzione di Sébastien Vaniček che vanta già grandi consensi, compreso l’appoggio di Stephen King.

Cosa c’è di così speciale in Venin: The Plague?

Parassiti La Peste

Se soffri di aracnofobia, per il tuo bene, non dovresti guardare questo film

Venin: La Peste È più di un film sui ragni. Nonostante appartenga al genere horror, la sua formula è magistrale combina horror, suspense, azione, dramma e cinema sociale. Dal punto di vista narrativo, il suo ritmo non ammette critiche, l’approccio dell’argomento mantiene la dinamica e la coerenza dall’inizio alla fine.

Senza complicazioni, soddisfa gli elementi base che caratterizzano i migliori film horror del 2024, allo stesso tempo, inviare un messaggio di riflessione che può essere assunto come un tributo ai settori relegati della società.

La storia ruota attorno a Kaleb, che affronta uno dei momenti più critici della sua vita. Sul punto di compiere 30 anni, affronta la solitudine e lo stress generati dal conflitto familiare che ha con sua sorella a causa di un’eredità. Dopo la rottura con il suo migliore amico, si rifugia nella sua passione per gli animali esotici. In questo modo, portalo a casa un ragno velenoso che finisce per diventare un parassita incontrollabile a causa della velocità con cui può riprodursi.

Lo sforzo è stato premiato

Un appartamento trasformato in una terrificante prigione di ragnatele è servito a Venin: La Peste è stato trovato tra i grandi preferiti di Shudder poche settimane dopo la sua première. Attualmente il regista continua a collezionare riconoscimenti, il che la dice lunga sul suo talento, considerando che si tratta del suo primo lungometraggio.

IL Valutazione del 96% su Rotten Tomatoesè accompagnato dalla sua classificazione come uno dei film sui ragni più spaventosi degli ultimi tempi, secondo Jericho Tadeo di Movie Web.

Tuttavia, ciò che veramente suscita la curiosità di chi non l’ha ancora goduto è il riconoscimento del maestro dell’horror**. Nel tuo account X personale, King si è unito alla critica e assicura che è un film che vale la pena. Le parole esatte usate per descriverlo sono “spaventoso, disgustoso e ben fatto”.

Segnando il percorso verso lo spin-off di Infernal Possession

Dopo la prima di Venin: la pesteSam Raimi e Robert Tapert, Ghost House Pictures, hanno condiviso la loro decisione: Sébastien Vaniček è il direttore ufficiale della produzione derivata da Possesso Infernale: Il Risvegliouno dei film horror HBO Max più visti sin dal suo arrivo sulla piattaforma.

Sebbene non si conoscano molti dettagli sul progetto, il cineasta francese ha mostrato il suo interesse e l’eccitazione che prova nel far parte di un franchise così importante nel mondo del cinema. Allo stesso modo, durante un’intervista concessa a Le notizie di Hollywood Ha assicurato che ciò che ha attirato maggiormente la sua attenzione è stato il disponibilità di piena libertà creativa per sviluppare la storia.

La proposta è stata ricevuta via e-mail e è stata data la possibilità di scrivere Possesso infernale Non ha esitato a rifiutarlo. Iniziò così il cammino verso l’avventura che, secondo le sue stesse parole, sarà correlato ad alcune delle altre voci. Anche se nulla è confermato, tutto fa pensare ad un possibile lancio ad Halloween 2025.

Allo stesso modo, ha commentato che la parte migliore del lavoro con Ghost House e Sam Raimi sta nella loro preoccupazione di offrire le migliori condizioni per lo sviluppo dell’idea, cosa insolita negli Stati Uniti, dove ci sono alcune barriere dal punto di vista creativo .

Decisamente, Sébastien Vaniček sta vivendo uno dei momenti più belli della sua carriera. Da un lato, Venin: La Peste Ha ottenuto una buona accoglienza da parte del pubblico, commenti favorevoli da parte della critica specializzata e riconoscimenti da parte dello stesso maestro dell’horror. D’altro canto crescono le aspettative attorno al spin off Di Possesso infernaleil progetto che spera diventerà un successo colossale.

Puoi seguire Alfa Beta su Facebook, WhatsApp o Twitter (X) per rimanere aggiornato con le ultime novità sui videogiochi.

Unisciti alla conversazione

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il vero (e pericoloso) significato del termine Accolito in Star Wars
NEXT Doctor Doom supera Iron Man con il suo nuovo costume nella serie di Jonathan Hickman