“Era la migliore sceneggiatura che avessero mai avuto”: nessuno capiva come la Marvel si fosse lasciata scappare questo regista – Novità sul cinema

“Era la migliore sceneggiatura che avessero mai avuto”: nessuno capiva come la Marvel si fosse lasciata scappare questo regista – Novità sul cinema
“Era la migliore sceneggiatura che avessero mai avuto”: nessuno capiva come la Marvel si fosse lasciata scappare questo regista – Novità sul cinema

La sua idea era utile per il film, ma lui la ignorò completamente

Nelle primissime fasi dei Marvel Studios, fidarsi dei registi era una priorità per poter realizzare film di successo, dato che non disponevano ancora di una formula che li aiutasse a creare successi continui. Anche Kevin Feige aveva il suo elenco dei registi con cui volevo lavorarecon alcuni abbastanza vicini a raggiungerlo.

Edgar Wright non era solo un oggetto del desiderio, ma c’era la certezza che avrebbe potuto realizzare uno dei migliori film Marvel. Quando è stato contattato per il progetto Cinematographic Universe, il regista inglese ha scelto Uomo formica, uno dei classici Vendicatori con la possibilità di unirsi al cast per il grande film che li riunirebbe tutti. Anche se era interessato a cambiare le cose, scriveva una storia che riunisse i due personaggi che hanno indossato il costume di Ant-Man.

Tuttavia, né il personaggio né il film sono arrivati ​​in tempo per il film. I Vendicatori. Wright stava finendo altri progetti come Scott Pilgrim contro il mondo mentre stava lavorando alla sceneggiatura, ma non riusciva a trovare il tempo per entrare nel processo di produzione. E quando si avvicinò il momento, si è verificato un problema inaspettato: Il produttore di lunga data di Wright si ammalò di cancro e chiese il permesso di farlo prima Benvenuti alla fine del mondoche è stato progettato per onorare il suo collaboratore e amico.

Una separazione incomprensibile

Il regista è riuscito a esaudire il suo desiderio, ma con il tempo è tornato al volante del progetto Uomo formica se ne rese La macchina Marvel era già molto diversa. Durante la pre-produzione continuavano a ricevere appunti e suggerimenti per modificare la sceneggiatura e chiedevano qualche cenno ai futuri progetti dello studio. Qualcosa che non entusiasmò Wright, come raccontato nel libro MCU – Il regno dei Marvel Studiosma stava cercando di raggiungere una via di mezzo.

Fino a C’è stato un momento in cui ha detto basta. La Marvel voleva accelerare la produzione di un progetto che era stato ritardato troppo a lungo e c’era una data di uscita da rispettare. Lo studio ha incaricato uno sceneggiatore interno di scrivere una versione che soddisfacesse tutti i requisiti. Wright, dopo aver appreso di questa decisione e visto il risultato, rimase scioccato, vedendo che avevano cambiato in modo significativo i dialoghi e i dettagli della storia, e avevano strizzato l’occhio ad altri personaggi dell’MCU.

“Sarebbe come chiedermi se voglio vedere il mio ex fare sesso”: questo regista ha lavorato otto anni su ‘Ant-Man’, ma ha abbandonato il progetto e non vedrà mai il film Marvel

Da allora è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso il regista ha visto questa versione della sceneggiatura come un tradimento. Wright e Marvel si separarono, adducendo pubblicamente differenze creative, ma nessuno lo capì. Né tifosi, né dentro casa. Joss Whedon, allora una delle forze creative nello sviluppo del MCU, era perplesso: “Non solo era la migliore sceneggiatura che la Marvel avesse mai avuto, era anche la sceneggiatura più Marvel che avessi mai letto. Non avevo alcun interesse Uomo formica, ma dopo averlo letto ho pensato ‘Certo! È fantastico!’”

Se vuoi ricevere le nostre proposte e anteprime nella tua email, iscriviti alla nostra Newsletter

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Vuoi vedere ‘Duna 2’? Ora puoi goderti lo streaming del film
NEXT Novità: MUBI aggiunge speciali a maggio su Radu Jude, Isabella Rossellini e il Festival di Cannes