10 film che ogni appassionato di cinema dovrebbe vedere (e dove vederli)

Ogni decennio o poco più sorge l’inevitabile domanda su quali siano i film più significativi nella storia dell’industria cinematografica. Soprattutto quelli che hanno segnato una pietra miliare nella settima arte. Almeno quelli che ne hanno permesso l’evoluzione e la crescita come disciplina artistica. La risposta di solito cambia non solo di anno in anno, ma anche a causa delle preoccupazioni culturali e sociali dei diversi tempi.

Nel complesso, è un viaggio che permette di esplorare il mondo cinematografico e il modo in cui ha costruito, nel corso di un secolo e poco più di esistenza, la propria storia e il proprio impatto. Tuttavia, l’importanza di alcune opere resta al di sopra del dibattito, sia per la loro preminenza che per il loro eccezionale contributo a Hollywood e al cinema in generale. Opere di ampio respiro, tutte dimostrano che, dalla sezione di argomenti e storie da raccontare alla visione del cinema come spettacolo, ognuna ha dato un’aria nuova a generi e punti di vista. Soprattutto nei momenti chiave in cui Hollywood e altre grandi regioni di produzione ne hanno avuto bisogno.

Grazie ai cataloghi delle piattaforme di streaming, questi pezzi unici sono più che mai accessibili al pubblico. Per dimostrarlo, vi lasciamo dieci lungometraggi che ogni amante del cinema dovrebbe vedere (e dove vederli), sia che viviate in Spagna o in America Latina. Si tratta di una selezione che spazia dai film fondamentali del cinema ai nuovi classici. Tutto per gli amanti della settima arte, che vogliono godersi i film, che in un modo o nell’altro sono una parte essenziale per comprendere l’attuale cultura pop.

Citizen Kane (Prime Video in Spagna, Max in America Latina)

Quest’opera di Orson Welles è considerata fondamentale per comprendere il cinema moderno. Tanto più che il regista e sceneggiatore ha trasformato la storia di un crudele uomo d’affari – sospettosamente simile a William Randolph Hearst – in un’esplorazione dell’avidità. In particolare, esplorando i luoghi più oscuri del capitalismo, della manipolazione politica e dell’abuso dei privilegi economici.

Prova Amazon PrimeVideo completamente gratuito per 30 giorni e goditi il ​​catalogo completo della piattaforma senza limiti. Semplicemente iscrivendoti avrai accesso immediato ai migliori film e serie, oltre a spedizione gratuita su Amazon e altri vantaggi.

Ma oltre a ciò, Il cittadino Kane È una produzione controversa per necessità. Grandiloquente, opulento e provocatorio, rese il suo regista al centro dell’attenzione in una Hollywood che stava appena cominciando a comprendere la portata della sua influenza. Al centro di polemiche – dalla stesura della sceneggiatura alle condizioni poste dal regista per le riprese – il film è passato alla storia. E ora puoi godertelo grazie rispettivamente a Prime Video e Max.

Il gabinetto del dottor Caligari (Filmin in Spagna, Prime Video in America Latina)

Il cinema, come lo conosciamo, non sarebbe lo stesso senza quest’opera di Robert Wiene uscita nel 1920. Non solo è uno dei principali rappresentanti dell’espressionismo tedesco, fondamentale per comprendere l’attuale genere horror.

La sceneggiatura di Hans Janowitz e Carl Mayer ha approfondito dilemmi astratti e violenti, che hanno trasformato questa storia, dai toni gotici, in una storia con diverse interpretazioni. Ma nello specifico, in una pietra miliare all’avanguardia, nel modo di raccontare la paura, come emozione umana.

La trama, che segue Cesare (Conrad Veidt), un assassino sonnambulo sotto il potere del dottor Caligari (Werner Krauss), è oscura, densa e scomoda. Tanto più quando esprime le paure di Janowitz e Meyer sull’uso della medicina e sulle sue conseguenze. Il punto più interessante di questo film indispensabile per gli amanti del cinema.

King Kong (Prime Video Spagna, Max in America Latina)

Lui mostroverso Si sta divertendo molto in questo momento. Ma se vuoi vedere l’origine di tutto – almeno, della storia di King Kong – ora hai l’opportunità di farlo, rivisitando quest’opera essenziale. Il film del 1933, diretto da Merian C. Cooper e Ernest B. Schoedsack, è la fonte della mitologia che circonda il famoso Kong nei diversi film. Ma soprattutto, è stata un’opera che ha innovato il cinema spettacolare e lo ha cambiato per sempre.

La trama racconta come un gruppo di esploratori intrappola il gigantesco gorilla sull’Isola del Teschio per portarlo a New York. Ma quella che inizia come una spedizione avventurosa finisce per diventare una tragedia su vasta scala. La premessa, con maggiori o minori dettagli, è stata ripetuta fino alla nausea in tutte le versioni del film. Ciò che lo rende più interessante è approfondire la storia che ha fornito il primo passo per tutto il resto.

Cantare sotto la pioggia
(Max in Spagna e America Latina)

Nel 1952, Gene Kelly e Stanley Donen dirigerono uno dei film più emblematici del genere musicale. Cantare sotto la pioggia È la quintessenza del cinema ottimista con un sottotesto di speranza della settima arte durante la sua epoca d’oro. Ma, allo stesso tempo, è un’esplorazione che indica la strada in cui si è sperimentato l’arrivo del sonoro e tutto ciò che ha causato tra gli studi e gli attori.

Iscriversi per HBO Max e avrai accesso a le migliori serie e film esclusivi COME Il cavo, I Soprano O Game of Thrones. Include l’intero catalogo Warner, i classici di Cartoon Network e le grandi uscite.

Ma oltre a ciò, è anche un film che dimostra le possibilità dello spettacolo, portato sul grande schermo come un’esperienza totale. Con una colonna sonora straordinaria e molte delle scene più iconiche di Hollywood, è ancora un film che può farti piangere e ridere allo stesso tempo. E ora puoi godertelo nel catalogo Max.

Casablanca (Max in Spagna e America Latina)

La famosa storia d’amore tragica che ha segnato un’epoca a Hollywood, diretta da Michael Curtiz, ha tutti gli elementi per essere un classico. Da un lato, la performance sobria ed elegante di Humphrey Bogart, nei panni di Rick. Dall’altro, l’incarnazione della dama misteriosa per eccellenza interpretata da Ingrid Bergman nei panni di Ilsa. Insieme, racchiudono una storia spaziando dalle tensioni nel neutrale Marocco nel mezzo della seconda guerra mondiale, ai dolori della disperazione.

Ma anche, casa Bianca, è una trama emozionante, grazie ai suoi piccoli dettagli. Dal bar di Rick che si riempie di voci francesi che cantano la Marsigliese a squarciagola in segno di ribellione all’occupazione nazista, fino all’ormai classica sequenza finale. Tutto nel film è in gran parte una leggenda della cultura pop. Ora disponibile per un pubblico più ampio.

Via col vento (Max in Spagna e America Latina)

Un’altra storia d’amore classica per la lista ed essenziale per comprendere i cambiamenti nel cinema, soprattutto nel nostro tempo. Via col vento, di Victor Fleming (e altri registi), è l’apoteosi di un tipo di cinema monumentale e costoso che sarebbe diventato un classico nella mecca del cinema. Ma è molto di più: è una storia d’amore tra due personaggi indimenticabili, che sono stati fonte di ispirazione per molti altri nel corso dei decenni.

Scarlett O’Hara (Vivien Leigh) è un’impulsiva ereditiera del sud americano che non immagina che tutto nella sua vita sta per cambiare a causa della guerra civile. Dall’altro lato, Rhett Butler (Clark Gable) È un donnaiolo che non si preoccupa altro che delle grandi cene e dei balli che gli piacciono.

Entrambi vedranno crollare le loro speranze nel mezzo di un conflitto violento e sanguinoso. Uno che distruggerà anche la vita pacifica di cui avevano goduto fino ad allora. Criticato per la sua versione della schiavitù e al centro di uno scomodo dibattito sul razzismo, il film è ancora oggi controverso. Un risultato che ne sottolinea la rilevanza nella cultura pop.

L’Esorcista (Prime Video in Spagna, Max in America Latina)

Il film di William Friedkin che ha cambiato per sempre il genere horror offre uno sguardo duro ai dilemmi della fede e un approccio molto insolito alla teologia. Ma anche, È una trama scomoda, brutale e trasgressiva, che ha rotto ogni tipo di limite per raccontare la sua storia.

Dal toccare gli abusi sui minori mostrando il suo ritratto del piccolo Reagan (Linda Blair), all’esplorare il male da una prospettiva più umana che soprannaturale. La verità è L’esorcistaè un’opera matura e ben realizzata, che analizza attentamente la possessione diabolica con una forma di violenza fisica, spirituale e morale. Riferimento a tutte le storie successive, potete vedere sia la sua versione originale che quella che contiene scene mai viste prima, in streaming.

Il Padrino (Netflix in Spagna e America Latina)

Nel 1972, Francis Ford Coppola prese il lavoro di Mario Puzo e lo trasformò in una riflessione sulla violenza, la brutalità e il male moderno. Il tutto, attraverso il mitico Vito Corleone (Marlon Brando, in una performance che lo renderebbe una leggenda), capo di un’organizzazione criminale che lui chiama anche famiglia. La sfumatura ha trasformato il film – il primo di una trilogia – in uno sguardo su una saga di uomini perversi, che, allo stesso tempo, erano antieroi.

Ma molto di più, in un viaggio attraverso il dolore della povertà, la solitudine del potere e l’orrore della tragedia di un uomo irraggiungibile. Elegante, con l’aria di un film d’autore e con uno dei finali più crudeli e meglio girati del cinema, È l’opera ideale per ogni amante del cinema.

Pulp Fiction (Netflix in Spagna e America Latina)

“Pulp Fiction.” Quentin Tarantino.

Quentin Tarantino ha segnato un prima e un dopo nella storia del cinema con questo film corale in cui esplora a fondo le sue ossessioni. Ma dimostra anche le sue doti e le sue capacità nel raccontare una storia complessa, che finisce per confluire nello stesso scenario. Questo, oltre a dozzine di riferimenti alla cultura pop, ai classici del cinema e persino ai libri a tua scelta.

Il risultato è un film che sorprende per la sua ricchezza di linguaggio e ambizione. Con tre archi intrecciati tra loro in diverso ordine cronologico, il film è brillante nel suo sguardo alla violenza, alla perversione e alla natura umana. Molto di più, poiché diventa più contorto e sanguinoso. Anche per la storia, la sua magnifica colonna sonora. Imperdibile e da collezione.

Il silenzio degli innocenti (Filmin in Spagna e Prime in America Latina)

Nel 1991, Jonathan Demme ha adattato il romanzo omonimo di Thomas Harris e ha creato un classico moderno. La storia inquietante di Hannibal Lecter (Anthony Hopkins, in una performance vincitrice di un Oscar) e della sua relazione parassitaria con l’agente Clarice Starling (Jodie Foster), è inquietante. Ma anche scomodo e brutale, all’ombra di ciò che significa la loro stretta collaborazione. Con un serial killer che scuoia donne in preda a un oscuro impulso, Clarice ha bisogno di trovare indizi che la portino a scoprire la sua identità.

Ma prima dovrà affrontare la mente acuta e oscura di Lecter, che ha solo tempo da perdere e molto da dare al suo bisogno di comprendere i segreti del giovane agente. Un’opera macabra che ha aperto le porte a simili drammi pieni di suspense, Il silenzio degli agnelli È un’opera rara che merita sempre una seconda recensione.

Ricevi la nostra newsletter ogni mattina. Una guida per comprendere ciò che conta in relazione alla tecnologia, alla scienza e alla cultura digitale.

In lavorazione…

Pronto! Sei già iscritto

Si è verificato un errore, aggiorna la pagina e riprova

Anche in ipertestuale:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Warner e DC confermano il sequel di Batman Ninja, il film anime diretto dal creatore di Afro Samurai