Questo film fantasy ha affondato il suo studio, ma è diventato una storia di culto! – Notizie sul cinema

Questo film fantasy ha affondato il suo studio, ma è diventato una storia di culto! – Notizie sul cinema
Questo film fantasy ha affondato il suo studio, ma è diventato una storia di culto! – Notizie sul cinema

Con Dolph Lundgren, il film fu un assoluto fallimento, sia di critica che al botteghino.

Correva l’anno 1987 e la società di produzione del Gruppo Cannon non stava attraversando un periodo molto felice, poiché era in crisi finanziaria, sull’orlo della bancarotta. Al di fuori dei film con Chuck Norris, lo studio non ha ricevuto molti introiti da altre produzioni.

Tuttavia, c’era ancora un po’ di speranza prima di gettare definitivamente la spugna, perché C’erano tre film che potevano ancora dare a Cannon Group una nuova possibilità Superuomo IV, Esagerato E Padroni dell’Universo i nastri che suscitarono entusiasmo. Considerando che tutti e tre i film avevano come protagonisti attori famosi, sembrava esserci una piccola luce alla fine del tunnel.

Mattel, entusiasta di realizzare He-Man e Skeletor dal vivo, ha accettato di far parte del progetto e, sotto la direzione di Gary Goddard, Padroni dell’Universo è stato iniziato, avendo Dolph Lundgren nel ruolo di protagonista. Tuttavia, ciò che all’inizio sembrava molto buono si è rivelato il contrario, poiché la Mattel è stata lenta nell’offrire la sua partecipazione, motivo per cui lo studio ha dovuto iniziare le riprese con un budget molto limitato.

Una volta uscito nelle sale il film, la reazione che suscitò tra la critica professionale non fu affatto favorevole, motivo che ne influenzò l’andamento al botteghino. Dopo un ottimo inizio, le vendite dei biglietti per vedere il film hanno cominciato a crollare in caduta libera. Padroni dell’Universo È riuscita a raccogliere solo 17,3 milioni di dollari, contro un budget di 23 milioni di dollari. Insomma, è stato tutto un completo fallimento.

Cannon Group, molto fiducioso che questo particolare progetto avrebbe avuto successo, aveva già un seguito in sviluppo, e anche la sua sceneggiatura era già pronta. Il secondo capitolo si chiamerà ‘Masters of the Universe 2: Revenge of the Beast’, ma dopo la terribile accoglienza che ebbe il film originale, tutti i piani furono più che cancellati.

A peggiorare le cose, i fallimenti complessivi di Superuomo IV E Esagerato Hanno messo l’ultimo chiodo sulla bara del Cannon Groupsegnando così la fine definitiva della casa di produzione, e dando vita ad una triste storia che finì per lasciare disoccupati un gran numero di cineasti.

Entra a far parte della nostra comunità in WhatsApp e scopri tutto su film e intrattenimento prima di chiunque altro.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il film per famiglie Disney che Stephen King considera horror: Rock&Pop
NEXT La teoria secondo cui L’Accolito non ha infranto i canoni di Star Wars e Anakin rimane “unica”