Il più grande fallimento di Chris Evans al fianco di Cillian Murphy è arrivato poco prima di diventare Capitan America

Il più grande fallimento di Chris Evans al fianco di Cillian Murphy è arrivato poco prima di diventare Capitan America
Il più grande fallimento di Chris Evans al fianco di Cillian Murphy è arrivato poco prima di diventare Capitan America

Chris Evans Ha vissuto alcuni anni di gloria con il suo ruolo di Capitano America In Studi Marvel, un ruolo che ha dato impulso alla sua carriera di attore come mai prima d’ora. Tuttavia, poco prima di diventare Capi come parte del MCU nel 2011 con ‘Capitan America il primo vendicatore‘, Evans ha subito il più grande fallimento della sua carriera insieme al recente vincitore dell’Oscar Cilian Murphy. Parliamo di ‘luce del sole‘, un film di fantascienza competente Danny Boyle (“Trainspotting”, “28 Days Later” o “Slumdog Millionaire”) che ha presentato nel 2007 e che secondo Evans, “Hanno visto solo una decina di persone”.

Chris Evans adora “Sunshine” di Danny Boyle

E dopo essere diventato il Torcia Umana nei due adattamenti cinematografici di ‘I Fantastici Quattro‘ da Fox e ottenere un certo impatto sui media, ‘luce del sole“È stato un vero fallimento al botteghino per l’attore, un film che non ha finito di funzionare nemmeno con un regista famoso come Danny Boyle e un cast con diverse stelle come Cilian Murphy, Rosa Byrne, Michelle Yeoh, Benedetto Wong O Marco Forteoltre al suo Chris Evans.

Cast principale di “Sunshine” di Danny Boyle

Eppure, Evans Ritiene che sia una delle sue opere più complete. pur rammaricandosi del fallimento che ha rappresentato a livello commerciale: “L’hanno vista una decina di persone.. Nessuno vedrà i miei bei film. Tutti vanno a vedere “I Fantastici Quattro” ma nessuno guarda “Sunshine”. Avrebbe una carriera diversa se la gente l’avesse vista. Adoro quel film. Adoro Danny Boyle, l’esperienza che ho avuto e quel cast. E’ uno di quei film che amo in ogni senso.”Ha riconosciuto Evans in quel momento.

E con a budget di circa 40 milioni di dollariil film è riuscito a malapena a incassare 32 milioni di dollari in tutto il mondo, costituendo uno dei più grandi fallimenti per la carriera di tutti i soggetti coinvolti. Fortunatamente per Chris Evans, qualche anno dopo sarebbe diventato uno dei volti più riconoscibili dell’UCM con il suo ruolo iconico di Steve Rogersoltre ad apparire in altri film di alto profilo come ‘Scott Pilgrim vs. mondo‘, ‘snowpiercer‘, ‘Coltelli fuori‘ O ‘L’Uomo Grigio‘.

Per la sua parte, Danny Boyle -dopo ‘Sunhshine’- ha vinto l’Oscar come miglior regista con il suo celebre ‘Milionario dei bassifondi‘, oltre a dirigere altri film importanti come ‘127 ore‘, ‘Trance‘, ‘Steve Jobs‘ O ‘T2: Trainspotting‘.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Warner e DC confermano il sequel di Batman Ninja, il film anime diretto dal creatore di Afro Samurai