Cosa è successo a Gandalf dopo la sconfitta di Sauron? – Insegnami la scienza

Cosa è successo a Gandalf dopo la sconfitta di Sauron? – Insegnami la scienza
Cosa è successo a Gandalf dopo la sconfitta di Sauron? – Insegnami la scienza

Molti fan della saga del ‘Signore degli Anelli’ hanno mantenuto alcuni dubbi che emergono oggi, ad esempio, cosa è successo a Gandalf dopo gli eventi de ‘Il ritorno del re’? La fine della trilogia.

Nel mondo ci sono storie che segnano intere generazioni, storie che, grazie alle loro trame incredibili, perdurano negli anni fino ai giorni nostri.

Un perfetto esempio di queste storie sono le saghe de ‘Il Signore degli Anelli’, racconti del 1954 ispirati dalla fantasia del leggendario scrittore JRR Tolkien, filosofo britannico e creatore di tutte le storie che conosciamo sulla Terra di Mezzo.

Queste stesse storie sono state l’ispirazione diretta del famoso regista Peter Jackson per dare vita a tutte le avventure che hanno origine nella Terra di Mezzo, in un ampio e lungo progetto di diversi film, che cercano di catturare fedelmente gli scritti dei libri.

Conosciamo tutti le incredibili storie epiche fantasy de “Il Signore degli Anelli”, anche se non sei un fan, avrai sicuramente sentito parlare di questi libri o puntate di film.

Che tu sia un fan della saga o meno, hai sicuramente sentito il nome “Gandalf” o probabilmente hai un’immagine presente di lui, poiché è uno dei maghi fantasy più conosciuti nella cultura popolare.

Un vecchio alto, con una lunga barba grigia, che indossa una lunga veste e un cappello a punta, oltre a usare un lungo bastone per aiutarsi a camminare, questo è Gandalf.

All’inizio era conosciuto come Gandalf il Grigio, ma dopo una serie di eventi finì per essere Gandalf il Bianco, uno degli esseri magici più potenti di tutta la Terra di Mezzo.

Ma cosa è successo a Gandalf dopo aver sconfitto Sauron?

Credito immagine: Pinterest

Ebbene, secondo quanto scritto nei libri e dalle parole dello stesso Tolkien, Gandalf avrebbe potuto avere una fine pacifica.

Dopo una lunga guerra contro l’oscurità di Sauron, Gandalf intraprende un percorso che lo vede compiere alcune altre missioni prima di tornare alla sua vera casa nelle Terre Immortali, Valinor.

La prima cosa che fece il mago fu incoronare Aragorn Re Elessar di Gondor a Minas Titith, dove gli raccontò una delle frasi più epiche e conosciute della saga, “i giorni del re stanno ormai arrivando, benedetti siano loro mentre i troni durano.” dei Valar››.

Qualche tempo dopo l’incoronazione, Gandalf e ora Re Elessar intrapresero un percorso il cui obiettivo era trovare uno dei semi dell’Albero Bianco di Gondor, in modo che il nuovo re potesse piantarlo in modo che un nuovo albero sorgesse durante il suo regno.

Per concludere quasi la sua permanenza nella Terra di Mezzo, Gandalf completa un altro paio di missioni, riporta i coraggiosi hobbit nella sua regione dove lascia loro affrontare le loro battaglie, mentre continua per la sua strada fino a raggiungere Tom Bombadil, uno dei suoi vecchi amici con i quali resta per un paio d’anni intrattenendo, per dirla con Tolkien, una lunga conversazione.

Una volta che Gandalf parte con il suo amico, le sue missioni nella Terra di Mezzo sono finite, quindi parte con alcuni dei suoi amici e gli hobbit verso le Terre Immortali, a Valinor, dove viveva in pace nei giardini dell’Irmo, perché la sua missione è Sopra.

Condividi la scienza, condividi la conoscenza.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Zack Snyder si avventura nella mitologia norrena e fissa una data di uscita per “Il crepuscolo degli dei” su Netflix
NEXT Il film Thunderbolts tornerà alle radici di ciò che ha reso grande l’MCU