È considerata la migliore saga di fantascienza della storia. Ora, il suo ultimo film è arrivato su Netflix

È considerata la migliore saga di fantascienza della storia. Ora, il suo ultimo film è arrivato su Netflix
È considerata la migliore saga di fantascienza della storia. Ora, il suo ultimo film è arrivato su Netflix

Anche se sì, è il film più debole della sua saga

È praticamente un “riavvio graduale” dei film originali

Unisciti alla conversazione

Alla fine del secolo scorso uscì un film di fantascienza che diede inizio a quella che è considerata una delle più grandi saghe del suo tempo dentro e fuori dal genere. Qualche anno fa è uscito il suo ultimo film, which ora è arrivato su Netflix. Tuttavia, questo film ha i fan piuttosto divisi sulla sua qualità.

Non è il miglior film della sua saga

Neo è uno sviluppatore di videogiochi che vive a San Francisco. La sua vita è piuttosto grigia, lavora, fa esercizio fisico e il suo psicologo gli prescrive pillole blu per i suoi possibili disturbi mentali. Tuttavia, Morpheus entrerà a pieno titolo nella sua vita per offrirglielo la pillola rossa che gli permetterà di lasciare una volta per tutte un mondo terribilmente lontano dall’essere reale. Con questa premessa, vediamo come funziona il mondo dell Matrice viene creato ancora una volta per offrire un’alternativa al mondo reale devastato dalla guerra tra macchine e umani.

Con Matrix: Resurrezioni Keanu Reeves torna nel film che lo ha catapultato al successo assoluto, ma restituisce anche una brillante Carrie-Anne Moss, che non vedevamo da tempo sul grande schermo in ruoli di grande importanza. Nella regia troviamo Lana Wachowski, una delle registe originali di Matrice, ma non a sua sorella Lilly, che in questa occasione non è tornata a mettersi dietro le telecamere. Questa è davvero una rivisitazione di Matrix in termini moderni, poiché alla fine ci immerge nello stesso mondo ma in un modo in cui il tempo è passato e la tecnologia non è più la stessa di prima.

Ancora una volta, il ritmo delle riprese di Wachowski è impeccabile, con scene abbastanza ben realizzate e con una ricchezza di riferimenti ad altri film che ci fanno capire che davvero la sua regia è molto virtuosa ed è ben gestito. Sfortunatamente, non tutto va bene in questo film.

Purtroppo, nonostante il primo film sia un vero capolavoro, la verità è questa quest’ultimo non è così ispirato. Il film mostra una chiara stanchezza nella formula e anche Sembra che il suo regista avesse dei disaccordi creativi con la società di produzione facendo molti degli accenni del film direttamente contro di lei. In questo modo, è bello vederlo da allora È un ritorno alle origini essere una specie di riavvio graduale quasi parodico per certi aspetti e che gioca in un certo senso con la struttura e la linearità della storia veramente buono. Tuttavia, il film in quanto tale ha ricevuto molte critiche perché questo punto non è stato compreso appieno.

Guarda “Matrix Resurrections” su Netflix

Per vederlo dovremo accedere al catalogo Netflix se disponiamo del relativo abbonamento al servizio.

Puoi seguire Andro4all su Facebook, WhatsApp, Twitter (X) oppure controlla il nostro canale Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità tecnologiche.

Unisciti alla conversazione

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Warner e DC confermano il sequel di Batman Ninja, il film anime diretto dal creatore di Afro Samurai